Milan primo aspettando i recuperi della Juve

La classifica vede il Milan in testa ma bisogna aspettare che la Juventus giochi le sue due partite rinviate con Parma e Bologna. La Lazio con la rimonta di giovedì scorso sul Cesena conquista il 3° posto da sola. L’Udinese diventa quarta, Inter, Roma e Napoli rispettivamente 5^, 6^ e 7^ nel giro di 3 punti.

Rinviate le partite Bologna-Juventus e Parma-Fiorentina,i recuperi sono stati stabiliti per il 7 Marzo 2012 alle ore 18:30.
Con i due posticipi di ieri sera si è chiuso il programma della 23esima giornata di Serie A: nel primo Monday Night il Napoli ha battuto al San Paolo il Chievo dando un calcio alla mini crisi di risultati che si era aperta tra gennaio e e inizio febbraio (1 successo, 4 pareggi e 1 sconfitta, ndr) con una vittoria che in casa mancava dal 21 dicembre, quando gli azzurri di Mazzarri seppellirono sotto una valanga di reti il Genoa di Malesani che poi venne esonerato. Ieri il Napoli si è sbloccato regolando i clivensi nel primo tempo con Britos e Cavani tornando così in corsa per un piazzamento in Europa – qualificazione in finale di Coppa Italia a parte – e lanciando la rincorsa al terzo posto distante 8 punti e occupato dalla Lazio recuperando terreno alle altre rivali che sono uscite tutte sconfitte in questo turno di campionato.
La Roma ha perso una grande occasione di scavalcare l’Inter in classifica perdendo sul campo del Siena, nel gelo dell’Artemio Franchi i giallorossi di Luis Enrique macinano tanto possesso palla ma sono sterili in attacco con Pegolo che non viene quasi mai impegnato seriamente nell’arco dei 90′. A decidere il match un calcio di rigore trasformato da Calaiò ad inizio ripresa per un risultato che resterà immutato fino al triplice fischio.
La sorpresa della giornata è stato senza alcun dubbio il crollo dell’Inter a San Siro contro la Cenerentola Novara di mister Emiliano Mondonico che infligge ai nerazzurri la terza sconfitta nelle ultime quattro gare di campionato facendola rimpiombare in crisi. Il blitz dei piemontesi porta la firma di Caracciolo con un preciso sinistro a giro dal limite dell’area. La domenica di Serie A è stata decimata dai rinvii a causa del maltempo, non si sono disputate Bologna – Juventus e Parma – Fiorentina con il Dall’Ara e il Tardini impraticabili per neve, limitando così il turno, oltre alla partita dei nerazzurri, ad Atalanta – Lecce, finita a reti inviolate, e Catania – Genoa nella quale gli etnei hanno travolto i rossoblu dell’ex Pasquale Marino per 4-0, Lodi su rigore apre le marcature, chiudono la doppietta di Barrientos e la rete di Bergessio. Sabato il Milan aveva espugnato Udine in rimonta negli ultimi minuti di gioco con Maxi Lopez e El Shaarawy tornando in vetta alla classifica della Serie A ma con due partite in più rispetto alla Juventus e il Cagliari aveva fatto bottino pieno vincendo il derby delle isole con il Palermo 2-1, in rete l’ex Pinilla. Infine Lazio – Cesena di giovedì – l’Olimpico sabato era riservato al match del Sei Nazioni tra la nazionale azzurra e quella inglese – aveva visto la grande rimonta biancoceleste che sotto di due reti, Mutu e primo centro di Iaquinta all’esordio, era riuscita a ribaltare completamente la situazione nell’arco di 10 minuti con Hernanes, Lulic e Kozak.

Gabriele Serraglia

14 febbraio 2012

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook