Roma fuori dalla Champions

Roma fuori dalla Champions

nasriLa Roma lascia la Champions, la sconfitta contro il City di Pellegrini condanna i giallorossi al terzo posto. Garcia lascia Astori ai box dando fiducia a Yanga-Mbiwa, a centrocampo out De Rossi per Keita mentre l’attacco è formato dal tridente Totti,Gervinho,Ljajic. Durante i primi quarantacinque minuti si vede una buona Roma, veloce ma poco concreata sotto porta mentre il City si fa pericoloso solo al 38’ con una conclusione di Milner. Nella ripresa arriva un po di stanchezza ma il problema più grande è che arriva anche il vantaggio del City con una perla di Nasri, la Roma prova a reagire ma il palo, sul colpo di testa di Manolas, salva i Citizens. I minuti passano velocemente e all’85 è ancora il City a gonfiare la rete con Zabaleta, due a zero e Roma fuori dai giochi.

Tanta Roma e zero reti- I giallorossi partono molto bene, al 4’ capitan Totti innesca Holebas sulla sinistra, l’ex Olympiakos entra in area e scarica in porta ma Hart c’è e respinge la conclusione. Passano solo cinque minuti e sono ancora i padroni di casa a farsi pericolosi, Gervinho parte palla al piede dalla trequarti, con un cambio passo supera Zabaleta e, una volta giunto in zona tiro, calcia a rete ma la sfera sorvola la traversa. Al quarto d’ora è il momento di Ljajic, il numero otto giallorosso punta e salta sia Zabaleta che Fernandinho, entra in area ma il suo destro finisce alto sopra il bersaglio. Siamo intorno al 20’, Gervinho si invola sulla fascia destra, si accentra e prova a battere Hart con un bel diagonale ma il portierone del City si distende e devia in calcio d’angolo. L’unica azione davvero pericolosa degli ospiti è al 38’ quando Navas mette faccia a faccia Milner con De Sanctis, il numero uno romanista risponde presente all’appello e salva il risultato.

Nasri show- La ripresa si apre con una bella conclusione dalla distanza di Pjanic, Hart è ben piazzato e respinge il tiro del bosniaco. Al 60’ Nasri sale in cattedra e sblocca il risultato con una bellissima conclusione dalla destra, un misto tra potenza e precisione, De Sanctis non ci arriva ed il City passa in vantaggio. La Roma non demorde e al 70’ sfiora il pareggio, Pjanic scodella in area da calcio di punizione, Manolas stacca più alto di tutti ma la sfera si stampa sul palo. Minuto ottantacinque Nasri viene servito in area, il classe ’87 stavolta fa da sponda per Zabaleta che calcia a rete e batte De Sanctis per il definitivo due a zero.

Meritano 2duerighe

Nasri: è lui a regalare la qualificazione a Pellegrini, prima con una rete da cineteca e poi con un brillante assist per Zabaleta.

Maicon: non spinge come al solito, il più delle volte si limita ad accompagnare l’azione senza cercare il fondo o l’uno contro uno.

Tabellino

ROMA – MANCHESTER CITY 0-2

Roma (4-3-3): De Sanctis, Maicon (79′ Florenzi), Manolas, Yanga-Mbiwa, Holebas, Pjanic, Keita. Nainggolan, Ljajic (68′ Iturbe), Totti (71′ Destro), Gervinho. All.: Garcia.

Manchester City (4-4-1-1): Hart, Zabaleta, Demichelis, Mangala, Clichy, Navas (68′ Silva), Fernando, Fernandinho, Milner, Nasri (89′ Kolarov), Dzeko (78′ Jovetic). All.: Pellegrini.

Marcatori: 60’ Nasri, 85’ Zabaleta (M).

Ammoniti: Dzeko (M), Yanga-Mbiwa (R).

Arbitro: Mazic (Serbia).

Lorenzo Bruno

11 dicembre 2014

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook