Toro e Sassuolo di nuovo in paradiso..il Verona insegue

Nessuna sorpresa in vetta alla classifica. In attesa del recupero del Pescara, fermato dal maltempo, vincono piemontesi, veneti ed emiliani. Colpo delle rondinelle a Cittadella. Perdono le ultime cinque della classifica.

Mentre il Pescara riposa, tutte le big del campionato di serie B non sbagliano un colpo. Torino e Verona vincono senza problemi, in casa, con le ultime due squadre in classifica, il Sassuolo espugna il difficile campo di un Bari in crescita. Rimane inavariato il distacco tra Nocerina, Ascoli, Gubbio, Albinoleffe ed Empoli. Continua,invece, il momento positivo di Sampdoria e Brescia che, rispondono alla fuga del Varese, in grande forma, e restano vicine al sesto posto valido per la zona play offs.

Torna a vincere ,dopo il pareggio con il Cittadella, il Sassuolo di Pea che piega in trasferta il Bari per 2-1 con il solito Sansone.  Partita subito in discesa per i neroverdi che passano in vantaggio con Terranova al 9′. Il raddoppio arriva nella ripresa con il bomber emiliano ,al suo sedicesimo centro stagionale, su calcio di rigore al 58′. Inutile il gol per i pugliesi, firmato Borghese al 62′. Il Sassuolo sale al primo posto in compagnia del Torino. I granata impiegano un tempo per avere la meglio sulla Nocerina,fanalino di coda. Alla squadra di Ventura bastano otto minuti per passare in vantaggio. Cross dalla sinistra e zuccata vincente di D’Ambrosio che, sorprende Concetti. Il toro amministra la gara e trova la zampata vincente di Vives al 32′ che, porta, i suoi ,avanti 2-0. Bel diagonale dal limite dell’area e palla che, finisce all’angolino basso. Ad inizio ripresa arriva il tris di Stevanovic che a tu per tu con il portiere non sbaglia. Gli ospiti accorciano le distanze con Castaldo al 53′. Missione compiuta per il Torino che, sale a quota 53 punti, insieme al Sassuolo e con una partita da recuperare come gli emiliani. Tiene il passo delle prime il Verona di Mandorlini che, chiude la pratica Ascoli solo nel finale. Primo tempo dominato dai veneti, ma la poca precisione e le parate di Guarna bloccano il risultato sullo 0-0. Nella ripresa un grande gol di Hallfreddson al 49′ , gran bolide dalla distanza che termina sotto il sette e, un contropiede micidiale nel tempo di recupero, chiudono il match. Perfetto piattone del giovane Tachtsidis e partita definitivamente in ghiaccio. Il 2-0 permette al Verona di agganciare il Pescara al secondo posto ma, con due partite in più disputate.

Terza vittoria di fila e sesto posto consolidato per il Varese di Maran. I leopardi battono di misura l’ostico Gubbio di Simoni grazie, a una rete di Rivas al 6′ del primo tempo. Segue a cinque punti e con una partita da recuperare la Reggina. La squadra di Gregucci batte in casa con sofferenza un Empoli in crisi di risultati. I calabresi nonostante i tre gol di vantaggio rischiano nel finale la rimonta clamorosa dei toscani ma, portano a casa tre punti d’oro. Parte con il piede giusto la Reggina che, trova il gol all’8′ con Camapgnacci. Ad inizio ripresa un gol di Viola, su rigore al 51′ e ,di Ceravolo al 61′ ,firmano il tris. L’Empoli non demorde e prima sigla l’1-3 al 75′ con Tavano ,poi, trova il gol della speranza con Dumitru al 84′. Nel finale incandescente resiste il muro granata, la Reggina vince e sale a 39 punti. Quinta sconfitta nel nuovo anno per l’Empoli che, rimane pericolosamente in zona play out.

Tornano a sperare per un posto nei play offs la Sampdoria e il Brescia. La squadra di Iachini batte 1-0 l’Abinoleffe con un gol di Pozzi al 25′ del primo tempo, rifila la seconda vittoria consecutiva, confermando il momento positivo che, non la vede perdere dal lontano 6 gennaio (sconfitta casalinga con il Varese 1-0) e, mantiene il distacco di sette punti dai veneti. C’è ancora da recuperare una partita per i liguri. A contendere un posto nelle eliminatorie c’è il Brescia di Calori che, batte in trasferta il Cittadella e, prova a credere nella rimonta, impensabile fino a qualche mese fa quando, le rondinelle viaggiavano nei bassi fondi della classifica. Allo stadio Tombolato decide una doppietta di Jonathas al 9′ del primo tempo e all’ 84′ della ripresa. Espulso nella squadra di Foscarini Paolucci all’ 80′. I biancoazzurri restano a sei punti dal Varese ma, hanno l’occasione di diminuire il distacco, in virtù della partita in meno.

Nella media-bassa classifica finisce pari il match tra Crotone-Grosseto e Livorno-Vicenza. Allo stadio Scida di Crotone la squadra di Drago coglie un punto importante  dopo, essere andata in svantaggio per due volte. I rossoblu che, non vincono dal 10 dicembre, attraversano un momento difficile e cercano il riscatto  per allungare sulle concorrenti per la salvezza. Il Grosseto,invece, vuole cancellare le due sconfitte e si affida al bomber Sforzini per castigare la difesa ospite. Partenza convincente dei toscani che, trovano il vantaggio con Mancino al 12′. Nella ripresa i padroni di casa restano in dieci , per l’espulsione di Gabionetta al 53′ ma, hanno la forza di trovare il pari con Caetano all’ 84′. Tre minuti dopo il Grosseto si riporta di nuovo avanti con Curiale ma, nel tempo di recupero, una punzione magistrale di Florenzi fissa il match sul 2-2. Un punto che, non serve a nessuno anche se, il Crotone è la squadra ad avere maggior bisogno di punti vista la sedicesima posizione in classifica e, solo quattro punti di distacco dai paly out. Un altra squadra in crisi di risultati, il Vicena, va a fare visita al Livorno che , arriva dalla vittoria convincente con la Juve Stabia e, cerca la continuità in casa. Partita molto equilibrata, si va al riposo sullo 0-0. Nella ripresa i veneti trovano il vantaggio con Pinardi al 51′ ma, al 76′ Dionisi riequilibra il match. Nel finale espulso Augustyn per il Vicenza. I biancorossi tornano a fare punti dopo due sconfitte. Punto che,non serve a nulla neanche al Livorno ormai lontano dalle posizioni che contano. L’obiettivo ora è una salvezza tranquilla visto che ,le squadre alle sue spalle, hanno ancora una partita da recuperare.

Rinviate per il maltempo che, ha colpito l’intera penisola soprattuto il centro-nord, le sfide Pescara-Juve Stabia e Modena-Padova.

 

Squadra

PG

V

N

P

Reti

Punti

1.

Sassuolo

26

15

8

3

36:18

53

2.

Torino

26

15

8

3

32:16

53

3.

Pescara

25

16

3

6

55:36

51

4.

Verona

27

15

6

6

36:25

51

5.

Padova

26

13

6

7

38:28

45

6.

Varese

27

12

8

7

34:25

44

7.

Reggina

26

10

9

7

44:34

39

8.

Brescia

26

10

8

8

29:26

38

9.

Sampdoria

26

8

13

5

31:21

37

10.

Bari

27

10

8

9

32:30

36

11.

Cittadella

27

9

7

11

32:36

34

12.

Grosseto

27

8

10

9

28:36

34

13.

Juve Stabia

26

10

7

9

36:34

33

14.

Livorno

27

7

9

11

29:31

30

15.

Vicenza

27

6

10

11

30:38

28

16.

Crotone

27

6

10

11

28:36

27

17.

Modena

24

5

9

10

25:40

24

18.

Empoli

26

6

5

15

31:44

23

19.

Albinoleffe

26

5

8

13

27:41

23

20.

Gubbio

26

5

8

13

24:38

23

21.

Ascoli

26

8

5

13

28:36

22

22.

Nocerina

27

3

9

15

34:50

18

Bari: -2 Punti (Decisione della federazione )  Juve Stabia: -4 Punti (Decisione della federazione ) Crotone: -1 Punti (Decisione della federazione )   Ascoli: -7 Punti (Decisione della federazione )
Verona – Ascoli   2-0
Varese – Gubbio   1-0
Torino – Nocerina   3-1
Sampdoria – Albinoleffe  1-0
Reggina – Empoli 3-2
Pescara – Juve Stabia    rinviata
Modena – Padova    rinviata
Crotone – Grosseto   2-2
Cittadella – Brescia   0-2
Livorno – Vicenza   1-1
Bari – Sassuolo   1-2

SERIE B CLASSIFICA MARCATORI

Pos.

Giocatore

Gol

Squadra

1

Ciro Immobile

17

Pescara

2

Gianluca Sansone

16

Sassuolo

3

Francesco Tavano

14

Empoli

4

Elvis Abbruscato

13

Vicenza

4

Marco Sau

13

Juve Stabia

6

Ferdinando Sforzini

12

Grosseto

6

Marco Sansovini

12

Pescara

6

Jonathas

12

Brescia

9

Luigi Castaldo

10

Nocerina

10

Andrea Cocco

9

AlbinoLeffe

10

Waigo Papa N’Diaye

9

Ascoli

10

Nicola Pozzi

9

Sampdoria

10

Federico Dionisi

9

Livorno

10

Lorenzo Insigne

9

Pescara

15

Fabio Ceravolo

8

Reggina

15

Caetano

8

Crotone

15

Paulinho

8

Livorno

Armin Sefiu

12 febbraio 2012

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook