Fulmine italo-cileno sull’ isola, Palermo piegato

Il Cagliari batte 2-1 il Palermo con le reti tutte nella ripresa di Pinilla (ex del match) e Dessena per i sardi, gol inutile di Hernandez, su rigore, per i siciliani.

Nell’ anticipo serale della 23/a giornata di Serie A ,il Cagliari torna a giocare al Sant’Elia dopo il deludente 0-0 di Novara. Nell’ultimo match casalingo i sardi hanno piegato la Roma per 4-2. Ospite stasera è il Palermo, reduce dal successo contro l’Atalanta. Ballardini schiera Cossu dietro le punte Pinilla e Thiago Ribeiro. In mezzo al campo c’è capitan Conti. Infortunio nel riscaldamento pre-gara per Pisano che viene rimpiazzato da Perico. Mutti deve fare a meno dell’uomo che,ha trascinato i rosanero nell’ultimo mese, Fabrizio Miccoli. Allora gioca Ilicic a supporto di Budan. Confermata la coppia di centrocampo Barreto-Donati con Migliaccio in panchina.

Prima frazione di gioco molto equilibrata con il Cagliari maggiormente pericoloso con il grande ex Pinilla . Il Palermo risponde con le giocate dei singoli. Pronti via e il Cagliari perde  ,dopo appena 4 minuti ,una pedina importante: fuori Cossu per problemi muscolari e dentro Ibarbo. Sono i padroni di casa i primi a farsi vedere nell’area rosanero. All’ 8′ colpo di testa in controtempo di Pinilla ,dopo un cross di Dessena e, il portiere rosanero compie un intervento prodigioso. La risposta ospite è un gran destro da fuori all’ 11′ di Barreto: para in sicurezza Agazzi. Sono sempre i movimenti della punta cilena a mettere apprensione ai siciliani. Al 12′ bolide di Pinilla da fuori area: pallone di pochissimo a lato.La prima vera occasione degli ospiti capita al 16′ su un errore difensivo sardo. Perde palla Astori, la conquista Ilicic che, salta Canini in area e conclude, bravissimo Agazzi a deviare in corner. Al 22′ si fa vedere Thiago Ribeiro con un cross dalla destra, colpo di testa di Ibarbo e Viviano smanaccia in qualche modo,poi, para sul tiro di Dessena. I rosanero non demordono e ci provano dalla distanza. Al 29′ punizione direttamente in porta di Zahavi, ancora attento Agazzi che devia in angolo. Il Cagliari è molto temibile con l’inserimento dei suoi centrocampisti. Al 43′ cross di Agostini e Dessena manca la palla davanti alla porta. Un minuto dopo destro di Nainggolan dalla distanza, controlla Viviano. Si va al riposo sullo 0-0.

Nella ripresa il Palermo è più propositivo ma, lascia spazi invitanti alla squadra sarda. Al 53′ Thiago Ribeiro ci prova da molto lontano, ma Viviano blocca la sfera. Tre minuti dopo splendida azione rossoblù: Thiago serve Ibarbo in area, defilato a destra, palla rimessa al centro dove spunta Pinilla che, devia in rete. Mutti a questo punto decide di inserire Hernandez e Migliaccio, fuori Zahavi e Bertolo per mettere ordine a centrocampo e  provare a pungere di più in avanti. Ballardini,invece, perde per infortunio Conti, al suo posto subentra Ekdal. La mossa degli ospiti sembra dare qualche beneficio. Al 68′ Hernandez a sinistra mette palla in area dove Budan devia di testa, la palla è lenta e Agazzi para.  Nel rovesciamento di fronte Ibarbo sbaglia sotto porta. Dopo un bel cross di Perico, il colombiano spara sul fondo. L’allenatore rosanero decide di giocarsi anche la carta Vazquez, fuori Budan. Al 72′ gran conclusione da fuori area di Dessena: palla alta di pochissimo, forse deviata da Viviano. Al 78′ Agazzi salva su Hernandez. Colpo di testa davanti alla porta, forse in offside ma, il portiere para. L’ occasione da gol è solo un’ illusione perché il Cagliari non sta a guardare e affonda il colpo. Potente punizione di Pinilla, Viviano respinge come può ma, Dessena arriva prima di tutti sulla respinta e insacca.

Non c’è tempo per gioire che il Palermo conquista un rigore: fallo di mano di Perico su tiro da fuori di Hernandez . Si incarica della battuta l’uruguaiano  e non sbaglia: Agazzi spiazzato e palla che finisce sul palo opposto. Il Cagliari non si limita a difendersi.  All’ 85′ bravissimo Mantovani in chiusura su Ibarbo,l’azione si conclude con un destro di Nainggolan sul fondo. Sul versante opposto traversone dalla destra di Pisano, colpo di testa in area di Vazquez e palla alta.  Preme il Palermo ma il Cagliari conquista calci di punizione preziosi. Ultima chance al 95′. Mantovani sbuca in area, defilato a sinistra ma conclude sul fondo. Finisce la gara, il Palermo subisce l’ennesima sconfitta in trasferta e resta in ottava posizione, l’ Europa League si allontana. Il Cagliari, invece, sale al nono posto a quota 30 punti, a un solo punto dai siciliani.

Dopo i diversi infortuni che, hanno privato la sua squadra di pedine importanti, il Cagliari riesce a tornare lo stesso alla vittoria grazie, alla buona forma fisica di tutti gli effettivi. Soddisfatto e sorridente a fine gara Ballardini che, applaude il suo reparto offensivo: “ Abbiamo vinto nella fase di non possesso, perché i nostri attaccanti hanno aiutato a difendere. Pinilla è un grande. Conti? Nulla di grave”.

Sperava di portare a casa almeno un punto l’allenatore rosanero Mutti ma, è rimasto deluso dal risultato che, penalizza i suoi dopo una buona prova: “Siamo stati intensi non solo negli ultimi 20′. Gli episodi ci hanno detto male e nel finale non siamo riusciti a raddrizzare il risultato”.
Intanto il presidente Zamparini ribadisce il suo sogno: “Portare gli investitori arabi. Il loro ingresso permetterebbe alla squadra di lottare al vertice e farebbe impazzire i tifosi”.

Stadio : Sant’ Elia (Cagliari)

23 a giornata serie A

Cagliari – Palermo 2-1
Marcatori: 56′ Pinilla ( C), 81′ Dessena ( C), 83′ rig. Hernandez (P)
Ammoniti: Conti ( C), Bertolo (P), Donati (P), Silvestre (P), Perico ( C), Agazzi ( C)
Espulsi: nessuno

Formazioni:

Cagliari (4-3-1-2)                                                   Palermo (4-3-1-2)

Agazzi                                                                   Viviano
Perico                                                                    Balzaretti
Canini                                                                    Mantovani
Astori                                                                     Silvestre
Agostini                                                                 Pisano
Dessena                                                                  Barreto
Conti                                                                      Donati
Nainggolan                                                             Bertolo
Cossu                                                                      Ilicic
Thiago Ribeiro                                                       Zahavi
Pinilla                                                                     Budan

All. Ballardini                                                        All. Mutti

Arbitro: Giannoccaro

Panchina
Cagliari: Ariaudo,Avramov,CepeliniEkdal,Gozzi,Ibarbo,Larrivey
Palermo: Aguirregaray,Della Rocca,Hernandez,Migliaccio,Munoz,Tzorvas,Vazquez

Armin Sefiu

12 febbraio 2012

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook