Ascoli al tappeto contro la furia islandese-greca: è 2-0

Un gol di Hallfredsson e Tachtsidis piegano i bianconeri, pericolosi solo nella ripresa. Verona sciupone ma concreto.

Nella ventisettesima giornata di serie B l’Ascoli cerca l’impresa in casa dell’Hellas Verona, con il Bentegodi fortino quasi inespugnabile (solo due sconfitte interne per la squadra di Mandorlini). Bianconeri alla ricerca di punti salvezza, obiettivo alla portata dopo aver recuperato i 7 punti di penalità. Per l’Hellas invece c’è la ghiotta occasione per portarsi in testa al campionato, in attesa dei vari recuperi delle gare sospese.

Il primo tempo è tutto dei padroni di casa che, vanno vicini al gol in più occasioni. L’Ascoli ,invece,si limita a chiudersi e a provare qualche ripartenza creando molto poco. Il Verona è subito aggressivo ma, non riesce a trovare il varco giusto nella fitta difesa ascolana. Per poter vedere un tiro in porta bisogna arrivare all’ 8′: conclusione potente ma centrale di Russo da fuori area, Guarna raccoglie la sfera senza problemi. I padroni di casa insistono. Cross di Hallfredsson per Gomez, colpo di testa e sfera che, finisce sopra la traversa. Al 13′ ci prova ancora la punta veneta, il portiere Guarna blocca in due tempi. Al 19′ grande occasione per Ferrari, che colpisce bene di testa su cross di Pugliese, Guarna esce male, ma la sfera supera di poco la traversa. All’ Hellas manca la precisione contro un Ascoli che, cerca di fare un possesso palla prolungato. I maggiori pericoli per la squadra di Silva arrivano sull’asse Hallfredsson-Pugliese. Al  32′ grande occasione per Russo, che non approfitta di un rimpallo favorevole e si fa deviare la conclusione da Pederzoli con Guarna battuto. I gialloblu continuano a sbagliare mira come al 36′ quando, Gomez solo in area, mette sopra la traversa di testa con Guarna immobile. Nel finale è la volta di Jorginho a cercare la via del gol senza grandi risultati: botta dalla distanza al 38′ che, termina a lato e, conclusione potente dal limite, l’estremo difensore bianconero si distende e mette sul fondo.

Nella ripresa la musica non cambia,i padroni di casa premono chiudendo i bianconeri nella propria area di gioco. Al 47′ gran destro di Hallfredsson dal limite,Guarna mette in corner con un bel tuffo. Due minuti dopo il Verona trova il gol. Pazzesca rete dell’islandese Hallfredsson che, fa partire un sinistro dalla lunghissima distanza che, si infila all’incrocio. Si fa vedere per la prima volta l’Ascoli con Soncin, il suo colpo di testa ravvicinato al 52′  finisce sul fondo. Silva decide di effettuare il primo cambio,dentro Gerardi per Soncin, nella speranza di fare qualcosa in avanti. Al 69′ prima vera occasione per gli ospiti: gran botta di Sbaffo, la palla rimbalza davanti a Rafael ed esce a lato. L’Ascoli man mano prende fiducia e si avvicina pericolosamente nell’area veneta. Al 76′  clamoroso liscio in area di Cangi che serve Gerardi: il sinistro dell’attaccante finisce sopra la traversa. Silva tenta il tutto per tutto: fuori Pasqualini e dentro Falconieri. L’Ascoli a trazione anteriore, prova a impensierire i padroni di casa, lasciando molti più spazi alle ripartenze. All’ 83′ colpo di testa di Gerardi, Rafael blocca senza problemi. Due minuti dopo clamorosa traversa colpita dal Verona con il sinistro deviato di Russo. L’Ascoli trova difficoltà a entrare nell’area scaligera e ci prova dalla distanza. All’ 87′ botta su punizione di Falconieri, la palla esce a lato di poco. Nel primo minuto di recupero un contropiede micidiale del Verona chiude il match. Hallfredsson serve un perfetto assist a Tachtsidis che, si invola verso la porta bianconera, entra in area e trafigge Guarna. Finisce 2-0 il match, il Verona aggancia al secondo posto il Pescara in attesa del recupero delle altre che, hanno due partite in meno ( Sassuolo e Pescara), con i granata che devono ancora recuperarne una. L’Ascoli resta,invece, in penultima posizione ancora attaccato alle rivali per la salvezza che, hanno perso.

Il passo falso di Verona non scompone più di tanto Silva che, accetta la sconfitta e guarda avanti alla prossima partita: “Abbiamo fatto poco per far male a una grande squadra come il Verona. Nella ripresa siamo leggermente migliorati e abbiamo anche sfiorato il pari.  Le ultime prestazioni ci fanno sperare per il futuro.”

E’ soddisfatto della vittoria e fiducioso per il proseguimento del campionato che, ha portato il suo Verona a quota 51 punti in compagnia della squadra di Zeman, mister Mandorlini: “Bravi i ragazzi a gestire la gara contro un avversario insidioso nelle ripartenze.  Sono felice per il primo gol di Tachtsidis, un giovane promettente che, sta facendo molto bene. Il campionato è lungo,non ci sono ancora obiettivi precisi, viviamo alla giornata.”

E’ grazie al suo gol che, la partita si è messa in discesa per il Verona ma, Hallfredsson non si vuole prendere tutti i meriti e fa i complimenti ai suoi compagni: “Non nascondo la mia soddisfazione per la vittoria. Tre punti da tenerci stretti per la prestazione collettiva.”

Stadio : Bentegodi (Verona)

27 a giornata serie B

Verona – Ascoli 2-0
Marcatori: 49′ Halfredsson (V), 90′ Tachtsidis (V)
Ammoniti: Sbaffo (A), Peccarisi (A), Pugliese (V)
Espulsi: nessuno

Formazioni:

Verona (4-3-1-2)                                                   Ascoli (5-3-2)

Rafael                                                                   Guarna
Cangi                                                                    Andjelkovic
Ceccarelli                                                             Ciofani
Maietta                                                                  Faisca
Pugliese                                                                 Pasqualini
Hallfredsson                                                          Peccarisi
Jorginho                                                                Di Donato
Russo                                                                    Pederzoli
Tachtsidis                                                             Sbaffo
Ferrari                                                                   Papa Waigo
Gomez                                                                  Soncin

All. Mandorlini                                                     All. Silva

Arbitro: Gallione

Panchina
Verona : Mareco,Bjelanovic,Esposito,Frattali, D’ Alessandro, Berrettoni, Lepiller
Ascoli: Gerardi, Falconieri, Ilari, Maurantonio, Giovannini, Parfait, Tomi

Armin Sefiu  

12 febbraio 2012

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook