La viola cala il poker e sbanca Cagliari, torna al gol anche Gomez

La viola cala il poker e sbanca Cagliari, torna al gol anche Gomez

Fiorentina vs Cagliari - Serie A TIM 2013/2014La Fiorentina si presenta a Cagliari in pieno slancio dopo le 2 vittorie esterne di Verona e Guingamp ma davanti si troverà una squadra tutt’altro che disposta a lasciargli spazio. Già, perché anche i rossoblù guidati dal guru Zdenek Zeman attraversano un periodo di forma particolarmente brillante. Chiedere dalle parti di Napoli per maggiori informazioni. Montella punta su Gomez in avanti mentre Zeman si affida a Ekdal, Cossu e Ibarbo.

Fiorentina in vantaggio. Parte bene la viola che al 4′ si fa vedere in avanti con Mati Fernandez ma il tiro viene deviato da Cragno in corner. Un minuto più tardi altra buona azione della Fiorentina con Pizarro che innesca Joaquin in area di rigore, assist per Gomez e Cragno ancora decisivo in anticipo. Al 16′ Savic svetta di testa, palla diretta in porta ma è  Mario Gomez ad impedire clamorosamente alla di entrare in rete. La squadra di Montella sembra essere più attiva del Cagliari e al 17′ trova la rete del vantaggio: Punizione di Mati Fernandez da posizione defilata che attraversa tutta l’area di rigore, nessuno interviene e il pallone che si insacca inesorabilmente alle spalle di Cragno. La timida reazione del Cagliari arriva al 25′ con Ekdal a botta sicura su una respinta corta della difesa viola ma il tiro viene murato. Poco più tardi ci prova Cossu al volo con un sinistro dal limite: Neto para in presa alta. La Fiorentina prova ad aprirsi agendo con gli esterni ma non riesce mai a finalizzare le azioni create, la palla del pareggio per il Cagliari arriva in chiusura di frazione con Ibarbo ma il suo tiro a tu per tu con Neto esce di niente.

Cagliari fuoco di paglia, la viola spinge forte. La Fiorentina riprende la gara impostando il gioco d’attacco sugli esterni mentre il Cagliari si rende pericoloso con la percussione di Pisano che mette in mezzo per Farias: conclusione murata. Sulla seconda conclusione di Cossu risponde alla grande Neto. Un minuto più tardi è Savic a fare gli straordinari con un salvataggio miracoloso su Farias a porta totalmente sguarnita. La squadra di Montella sembra prossima a subire il pareggio ma al 55′ trova il gol con Mati Fernandez che raddoppia con una rasoiata dalla lunetta dell’area di rigore dopo l’appoggio di Gomez. La viola torna a macinare gioco con costanza e al 61′ può chiudere la gara in contropiede 3 contro 2 ma Gomez spara alle stelle da solo davanti a Cragno. Poco dopo ci prova Borja Valero, che colpisce bene dall’interno dell’area di rigore ma un grande Cragno evita la disfatta al Cagliari. Al 69′ però la squadra di Zeman è costretta a capitolare: Gomez scatta sul filo del fuorigioco, si presenta davanti a Cragno e questa volta non fallisce. Il Cagliari è alle corde e la viola spinge ancora fortissimo, al 74′ anche Cuadrado va a segno sugli sviluppi dell’ennesimo contropiede orchestrato dalla Fiorentina. Al 78′ annullato un bellissimo gol ad Aquilani: il centrocampista aveva realizzato con un destro al volo, ma la sua posizione di partenza era in fuorigioco. Gli uomini di Montella amministrano fino alla fine della gara, da segnalare l’occasione clamorosa fallita al 92′ dal Cagliari con Ibarbo che trova il corridoio per infilarsi e servire Longo a un metro dalla porta, conclusione di potenza ma la palla batte due volte su Neto prima di uscire.

Meritano 2duerighe:

Mati Fernandez: Due reti che sanciscono l’ottima prestazione del giocatore viola, centrocampista maturo e duttile con ottime qualità tecniche.

Balzano: Joaquin oggi sembra imprendibile per l’esterno cagliaritano, troppe le sbavature che consentono al diretto avversario di fornire un numero consistente di palloni in area.

CAGLIARI (4-3-3): Cragno; Balzano, Rossettini, Ceppitelli, Pisano; Crisetig, Conti, Ekdal; Cossu, Ibarbo, Farias. A disposizione: Carboni, Avelar, Longo, Joao Pedro, Capello, Caio, Dessena, Benedetti, Donsah, Capuano. Allenatore: Zdenek Zeman.

 FIORENTINA (3-5-2): Neto; Savic, Gonzalo, Basanta; Joaquin, Mati Fernandez, Pizarro, Borja Valero, Alonso; Cuadrado, Gomez. A disposizione: Tatarusanu, Lezzerini, Ilicic, Babacar, Vargas, Kurtic, Lazzari, Aquilani. Allenatore: Vincenzo Montella.

ARBITRO: Giampaolo Calvarese

MARCATORI: 17′ Mati Fernandez, 55′ Mati Fernandez, 69′ Mario Gomez, 74′ Cuadrado

AMMONITI: B. Valero, M. Alonso (F); Ibarbo, Ceppitelli (C)

Davide Lazzini
30 novembre 2014

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook