Inter – Verona 2-2, la doppietta di Icardi non basta

Inter – Verona 2-2, la doppietta di Icardi non basta

IM_Icardi1Continua l’attesa della vittoria per l’Inter di Mazzarri. Nel posticipo dell’undicesima giornata di Serie A, non basta Icardi ai nerazzurri per avere ragione del Verona, che blocca i padroni di casa sul risultato di 2-2. Alla doppietta di Icardi rispondono Toni (per lui anche un rigore sbagliato) e Nico Lopez. Una partita piena di rimpianti per l’Inter, che paga evidenti problemi di gioco e un umore dell’ambiente, mai stato così basso, che inevitabilmente si ripercuote sulle prestazioni della squadra.

Vantaggio Verona e reazione Inter – La partenza dell’Inter è scialba. Un recupero di Vidic su Toni, coperto male da Juan Jesus, è il segnale che più di qualcosa nei meccanismi difensivi della compagine nerazzurra non funziona come dovrebbe. Il Verona percepisce lo scarso approccio alla gara dei padroni di casa e al primo affondo ferisce: al 10’ Hallfredsson recupera palla e serve Ionita, che crossa subito per Lazaros. Sponda intelligente del giocatore greco e girata di Toni per l’1-0 gialloblu.
Il gol del Verona getta nello sconforto il popolo nerazzurro, ma non disunisce l’Inter, che trova il pari con Icardi su sponda di Palacio. Il pareggio dà la carica ai nerazzurri, che aumentano il ritmo e prima colgono il palo con Kuzmanovic, poi sfiorano il gol con Vidic e Palacio. Una bella reazione, che comunque non vale il vantaggio.

Ancora Icardi, poi Lopez – Nella ripresa l’Inter si presenta con la stessa aggressività con cui aveva chiuso il primo tempo. Questa volta, però, la determinazione viene giustamente ripagata con il sorpasso all’avversario: Medel serve Palacio, il diagonale dell’argentino diventa un assist per Icardi, che sigla il gol del pareggio nonostante il disperato tentativo di salvataggio tentato da Rafa Marquez. Ma l’Inter non ha nemmeno il tempo di gioire che arrivano altri guai: Medel intercetta col braccio la girata di Juanito Gomez e costringe l’arbitro Rocchi a fischiare il rigore. Per fortuna dell’Inter, però, Handanovic compie un’autentica prodezza e salva il risultato.
Il Verona non si demoralizza, anzi, prima spreca l’impossibile con Ionita e Lazaros (incrocio dei pali), poi riesce addirittura a trovare il gol del pareggio con Nico Lopez, che trafigge di sinistro il portiere nerazzurro (questa volta non impeccabile). È un pari che brucia sui nervi scoperti dei tifosi nerazzurri, i cui fischi, impietosi, accompagnano la squadra fuori dal campo.

Meritano duerighe

Icardi: continua a studiare da top player e lo fa a pieni voti. I due gol con cui l’argentino si porta a sette centri in campionato sono la giusta ricompensa per i suoi sforzi in mezzo al campo. Lotta, suda e ferisce. Spietato.
Juan Jesus: serata no per il difensore interista, distratto e poco lucido nelle scelte. Il 2-2 del Verona arriva dalla zona di sua competenza.

Tabellino

Inter-Verona 2-2 (primo tempo 1-1)

Marcatori: 10’ Toni (V), 18’ pt Icardi e 3’ st Icardi (I), 44’ st Nico Lopez (V)

Inter (3-5-2): Handanovic; Ranocchia, Vidic, Juan Jesus; Nagatomo, Kuzmanovic, Medel, Kovacic (19’st Khrin), Dodò; Icardi (dal 48’ st Osvaldo), Palacio (dal 42’ st Obi). (Carrizo, Berni, Mbaye, Andreolli, Donkor, Hernanes, Bonazzoli ). All. Mazzarri.

Verona (4-3-3): Rafael; Martic, Marquez, Moras, Agostini; Ionita (dal 36’ st Nico Lopez), Obbadi, Hallfredsson (20’st Campanharo); J. Gomez (dal 36’ st Saviola), Toni, Christodoulopoulos. (Benussi, Gu. Rodriguez, Luna, Marques, Gonzalez, Valoti, Brivio, Jankovic, Nené). All. Mandorlini.

Arbitro: Rocchi di Firenze.

Note: espulso Medel per doppia ammonizione al 6’ st (gioco scorretto e cnr), ammoniti Martic e Moras (V), Medel (I). Recupero: 1’pt, 4’st.

Giuseppe Ferrara
10 novembre 2014

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook