Tripletta di De Guzman e il Napoli vola anche in coppa: 3-0 con lo Young Boys

Tripletta di De Guzman e il Napoli vola anche in coppa: 3-0 con lo Young Boys

Dopo la vittoria casalinga con la Roma, utile a rilanciare le ambizioni partenopee in campionato, il Napoli inanella il secondo successo consecutivo al “San Paolo”, stavolta in Europa, riprendendo il cammino interrotto due settimane fa in Svizzera. Proprio sullo Young Boys, annullando il passivo di due reti subito all’andata, gli uomini di Benitez si impongono per 3-0, al termine di una gara dominata per 90 minuti e marchiata dalla tripletta dell’olandese De Guzman (un goal nel primo tempo, due nella ripresa). Con i tre punti odierni, il Napoli stacca i gialloneri e guadagna la vetta del proprio girone di Europa League a quota 9, appaiato con lo Sparta Praga, vincente per 4-0 contro lo Slovan Bratislava nell’altra sfida del gruppo I. La crisi di avvio stagione è definitivamente chiusa.

De Guzman e il vento per l’1-0 – Nessun arrembaggio iniziale per il Napoli di coppa. Con una manovra ordinata e avvolgente, pur priva di rilevanti accelerazioni, gli uomini di Benitez preferiscono un esordio attento, caratterizzato dalla pazienza in fase di possesso e dal rigore tattico in quella difensiva. Quando si giunge alla metà del primo tempo, è De Guzman il giocatore “azzurro” a essere andato maggiormente vicino alla realizzazione: con una doppia occasione ai minuti 20 e 23, il nazionale olandese sfiora il bersaglio grosso dall’interno dell’area avversaria, prima con un destro potente che finisce alto sopra l’incrocio, poi con un colpo di testa che accarezza il palo più lontano a Mvogo battuto. I due strappi dei padroni di casa non intaccano l’inerzia della prima frazione, che permane su ritmi blandi fino ai minuti conclusivi. Tuttavia, poco prima del duplice fischio di Hansen, il Napoli cambia marcia e ricerca con convinzione il goal. Ci prova Insigne da fuori al 45’, costringendo il portiere svizzero all’intervento prodigioso, ma a sbloccare il parziale contribuirà proprio un’incertezza dello stesso estremo difensore, beffato al 47’ da un traversone di De Guzman sospinto dal vento, che disegna una traiettoria imprevedibile e si insacca in rete per il vantaggio napoletano.

L’olandese volante firma il 3-0 – Alla ripresa delle ostilità è ancora l’undici in maglia “jeans” a macinare gioco e a sfiorare la seconda rete. Colossale l’occasione capitata sui piedi di Insigne al 59’, che calcia smarcato di prima intenzione dall’altezza del dischetto, non centrando però lo specchio con il suo rasoterra angolato. È il momento migliore per la compagine campana. La rapidità e le ottime geometrie offensive sanciscono un netto dominio che spinge i gialloneri alle corde, piegati, in aggiunta, dal colpo del potenziale K.O. al 65’, minuto della doppietta di De Guzman. Propiziato dalla straripante discesa di Zapata, il goal del 2-0 vede l’agevole scivolata del centrocampista numero 6 capitalizzare l’assist dell’attaccante colombiano, per un raddoppio che premia la qualità del Napoli e la sua attuazione attraverso il crescente aumento d’intensità. Immune a cali di concentrazione, la squadra italiana prosegue la sua azione di attacco, palesando una superiorità tecnica che non concede possibilità di replica agli svizzeri. Tentano il 3-0 Zapata, Mertens e i nuovi entrati Callejon e Higuain, ma il sigillo sul match coincide con la tripletta di De Guzman, che all’83’ approfitta di una svista della difesa elvetica e punisce con un sinistro da distanza ravvicinata. Napoli-Young Boys finisce 3-0.

Meritano 2duerighe
De Guzman: il più delle volte bastano un assist e una prova di personalità a valere la palma del migliore in campo per un centrocampista. Lui segna tre goal e il suo Napoli vince 3-0.
Hoarau: dopo la decisiva prestazione nella sfida d’andata, l’attaccante francese, complice la difficoltà incontrata da tutti i compagni, fa dono di un turno di riposo alla difesa napoletana. Non pervenuto.

Tabellino
NAPOLI-YOUNG BOYS 3-0

Napoli (4-2-3-1): Rafael; Mesto, Henrique, Koulibaly, Britos (38’ Ghoulam); Gargano, Inler; Insigne (73’ Callejon), De Guzman, Mertens; Duvan (79’ Higuain). Allenatore: Benitez.
Young boys (4-2-3-1): Mvogo; Hadergjonaj, Vilotić, Von Bergen, Rochat; Gajić (60’ Kubo), Bertone; Nuzzolo (60’ Nikci), Sanogo, Steffen; Hoarau (68’ Afum). Allenatore: Forte.
Arbitro: Hansen (Danimarca).
Marcatori: 47’, 65’, 83’ De Guzman (N).
Cartellini: /.

Mattia Coletti
6 novembre 2014

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook