Fiorentina sprecona rischia la beffa ma Pasqual sistema le cose: 1 a 1 al Franchi

Fiorentina sprecona rischia la beffa ma Pasqual sistema le cose: 1 a 1 al Franchi

Fiore1Ancora un piccolo passo e la Fiorentina potrà festeggiare con due turni di anticipo il passaggio del turno in Europa League. I viola ospitano al Franchi il Paok Salonicco con in testa un solo obiettivo, la vittoria: la squadra di Montella comanda il girone K a punteggio pieno – tre vittorie su tre incontri e nessun gol incassato – e vuole archiviare subito la pratica qualificazione, in modo tale da potersi concentrare al 100% sul campionato. Occhi puntati su Mario Gomez, al ritorno dall’inizio.

Primo tempo di marca viola Parte subito forte la formazione di casa, nei primi 10 minuti di gioco la viola arriva alla conclusione con Kurtic e poi con il rientrante Gomez, ma entrambe le occasioni sfumano. Al 15′ si sveglia il Paok, ottimo taglio in verticale per Pereyra, che si infila in mezzo ai difensori gigliati e calcia in porta con il mancino. Palla sul fondo di poco. Qualche minuto più tardi è la formazione di Montella a farsi vedere in avanti: punizione di Pasqual dalla sinistra che Gomez intercetta di testa: la mira però non è precisa. al 25′ la Fiorentina ci riprova, splendido lancio di Cuadrado, Vargas la rimette in mezzo con un gran tocco al volo ma il panzer tedesco, con il destro, calcia incredibilmente sul fondo. La viola insiste e al 28′ Lazzari allarga a sinistra per Vargas, il peruviano scarica in porta un bolide di sinistro ma Glykos blocca. La squadra diu casa spinge e cerca con insistenza la rete del vantaggio, al 31′ è bella rovesciata di Rodriguez effettuata sugli sviluppi di un corner, ma Glykos c’è e mette un’altra pezza.In chiusura di frazione Cuadrado ha spazio a destra e vola verso la porta avversaria, poi al momento buono preferisce cercare Gomez anzichè calciare in porta e l’azione sfuma.

finale ricco di emozioni Il primo spunto della ripresa è del Paok: Golasa prova il tiro al volo da fuori area, ma la palla finisce in curva. Al 53′ gran gol di Athanasiaris, ma per fortuna dei viola la punta è in offside e sfuma il vantaggio degli ospiti. La Fiorentina si rende pericolosa due minuti più tardi con il bel tiro di Tomovic: Glykos para in due tempi, non senza affanni. Al 65′ ci prova anche Pizarro dalla distanza, ma il portiere ospite è attento. La Fiorentina gioca bene, al 69′ Mario Gomez cerca il gol con il sinistro: palla troppo angolata, Glykos non rischia. Al 73′ si rivede il Paok in avanti: Athanasiadis, dopo una ripartenza della sua squadra, cerca la porta con un mancino da posizione defilata, palla fuori. La viola si rifà sotto con il mancino al veleno di Kurtic, ma anche stavolta la mira è imprecisa. Quasi a sorpresa, al minuto 81 arriva il gol del Paok: Athanasiadis serve Maarten Martens che scarica un tiro di destro da centro area indirizzato nell’angolino in basso a sinistra, è 0 a 1 al Franchi. All’88’ però la squadra di Montella acciuffa il pari grazie alla punizione di Pasqual che di sinistro buca Glycos sotto la traversa. La partita praticamente si chiude qui nonostante i 4 minuti di recupero concessi dall’arbitro. Finisce 1 a 1.
Meritano 2duerighe
Gomez: Non ha segnato ma il panzer si è dato da fare e ha dimostrato impegno là davanti. La strada è lunga ma è quella giusta.
Pereyra: partita incolore per l’argentino classe ’87, rilevato dal più esperto Maduro a inizio ripresa.
Tabellino
FIORENTINA – PAOK SALONICCO 1 – 1
Fiorentina (4-3-3): Tătăruşanu 5.5; Tomovic 6 (86’ Babacar s.v.), Gonzalo Rodríguez, Basanta, Pasqual; Kurtic, Pizarro, Lazzari (59’ Marin); Vargas (70’ Borja Valero), Gomez, Cuadrado. All. Montella

Paok Salonicco (4-3-3): Glykos; Kitsiou, Katsikas, Miguel Vítor, Spyropoulos (90’ Tzavellas); Tziolis, Golasa, Tzandaris; Pereyra (46’ Maduro), Salpingidis (71’ Martens), Athanasiadis. All. Anastasiadis

Arbitro: Sebastien Delferiere (Belgio)

Marcatori: 36′st Martens (P), 43′st Pasqual (F)

Ammoniti: Kitsiou (P)

Davide Lazzini
6 novembre 2014

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook