Non basta Bertolacci: il Genoa fa 1-1 con l’Empoli

Non basta Bertolacci: il Genoa fa 1-1 con l’Empoli

A chiusura della settima giornata di Serie A, allo stadio Luigi Ferraris di Genova, l’Empoli blocca il Genoa sull’1-1 nel posticipo del lunedì sera. Prosegue il cammino positivo degli uomini di Sarri, che conquistano il secondo pareggio consecutivo in trasferta, intervallato dal rotondo 3-0 casalingo ai danni del Palermo. Favoriti dalla marcatura di Tonelli al limite della regolarità, i toscani raggiungono un pareggio comunque meritato, frutto di una gara di sacrificio e buone geometrie offensive. Per i rossoblu di Gasperini, criticato dagli spalti a fine incontro, non basta il goal nel primo tempo di Bertolacci. Pur non avendo brillato, resta il rimpianto per varie occasioni non concretizzate.

La giocata di Bertolacci – Ritmi elevati in avvio, grazie alla voglia di riscatto di un Genoa ancora convalescente dopo la sconfitta nel derby di due turni fa e all’attitudine offensiva dell’Empoli di Sarri, tra le realtà più sorprendenti di inizio campionato. La perla che sblocca l’incontro è quella di Bertolacci, cinico nel punire i toscani alla prima occasione, avventandosi su un pallone vagante al limite dell’area e lasciando partire un sinistro a mezz’aria che vale il vantaggio per i padroni di casa e la prima rete stagionale per il centrocampista romano: al 14’ è 1-0. Gli ospiti non sembrano accusare il colpo, proseguendo con un’azione incessante di pressing che spezza la manovra rossoblu fin dalla propria trequarti. Anche in fase di possesso spicca la qualità empolese: al 25’ è Pucciarelli a sfiorare il pareggio, vanificando, però, l’assist di Verdi con un destro rasoterra che sfila a pochi centimetri dal palo più lontano. Nonostante l’equilibrio continui a regnare, non giungeranno nuovi squilli biancoblu nella prima frazione, ben gestita dagli uomini di Gasperini nel quarto d’ora conclusivo.

Tonelli dà “una mano” e un punto al suo Empoli – Alla ripresa del gioco, dopo 45 minuti di grande intensità, l’Empoli pare aver esaurito parte delle energie. Le squadre si allungano, i ritmi rallentano e il Genoa può controllare con minori rischi per la prima metà del secondo tempo. Al 67’ è ancora Bertolacci che ha l’opportunità di siglare il match-point, tuttavia il suo sinistro dalla lunetta, preciso ma poco potente, è respinto in tuffo da Bassi. Ravvivato dall’insoddisfazione del proprio tecnico, l’undici in trasferta tenta lo sforzo dell’assalto finale, spaventando gli avversari con un bel diagonale di Vecino, sulla cui ribattuta è poco reattivo Zelienski. L’appuntamento con il pari è soltanto rimandato: come spesso capitato nei primi turni, l’Empoli va a segno su calcio da fermo, al minuto 78, quando, sulla battuta di un corner, Tonelli devia in rete (non ravvisato l’evidente tocco di mano del centrale empolese) il colpo di testa del compagno Maccarone. Animato dalle proteste per il fallo non segnalato e dal rimpianto per il vantaggio azzerato, il Genoa si riversa rabbioso in attacco, ma la palla del 2 a 1 è sciupata maldestramente da Edenilson, che, a due dal termine, spara di un paio di metri a lato calciando dall’altezza del dischetto. Genoa-Empoli finisce 1-1.

Meritano 2duerighe
Bertolacci: come non bastasse la prodezza che regala il vantaggio temporaneo al Genoa, il centrocampista romano sfoggia una prestazione degna del grande giocatore. Incisivo nella circolazione della sfera, dispensa assist e non lesina conclusioni. Onnipresente.
Maccarone: pur propiziando il goal del pareggio, l’esperto attaccante di Galliate non sembra nel mezzo della sua serata ideale, specie se in paragone alle recenti partite dello stesso numero 7. Spesso anticipato, poco lucido. Le staffette in attacco potrebbero concedere qualche minuto di riposo anche a lui.

Tabellino
GENOA-EMPOLI 1-1

Genoa (4-3-3): Perin, De Maio, Burdisso, Perotti, Antonelli (80’ Greco), Marchese, Edenilson, Falque (63’ Lestienne), Matri, Rincon (53’ Antonini), Bertolacci. Allenatore: Gasperini.
Empoli (4-3-1-2): Bassi, Mario Rui, Tonelli, Rugani, Hysaj, Croce, Valdifiori, Vecino, Verdi (69’ Zielinski), Pucciarelli (59’ Tavano), Maccarone (84’ Mcedlidze). Allenatore: Sarri.
Arbitro: Cervellera (sezione di Taranto).
Marcatori: 14’ Bertolacci (G), 78’ Tonelli (E).
Cartellini: 71’ Antonini (G), 76’ Croce (E), 79’ Perotti (G), 92’ Bertolacci (G).

Mattia Coletti
20 ottobre 2014

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook