Italiani all’estero: il punto

Italiani all’estero: il punto

La seconda pausa stagionale per gli impegni delle varie nazionali diventa l’occasione per tracciare un altro bilancio dei giocatori italiani all’estero dopo un mese abbondante di campionati e coppe.

Il trio Sirigu, Thiago Motta, Verratti insegue in Ligue 1, il PSG infatti rispetto agli ultimi due anni non sta dominando il campionato francese. I parigini navigano in terza posizione con 15 punti, a 7 lunghezze dal sorprendente Marsiglia. Nell’ultimo match disputato, in casa contro il Monaco e terminato 1-1, novanta minuti per Sirigu e Motta, solo la prima frazione invece per Verratti sostituito nell’intervallo da Jean-Christophe Bahebeck.

Non decolla la nuova esperienza inglese di Mario Balotelli. L’ex attaccante rossonero è subentrato nel secondo tempo a Lambert nel 2-1 dei Reds sul West Bromwich Albion. Cade contro il Tottenham il Southampton di Pellè che ha giocato 90 minuti senza incidere, per l’attaccante però è arrivata la chiamata di Conte per il doppio impegno degli azzurri. Trionfa il Sunderland di Giaccherini che travolge 3-1 lo Stoke City e sale a quota 8 punti in classifica.

Procede la cavalcata in Russia dello Zenit di Mimmo Criscito. La squadra di San Pietroburgo domina la classifica con 25 punti, frutto di 8 successi ed un pareggio che è arrivato nell’ultima sfida contro lo Spartak Mosca. Novanta minuti in campo per l’ex difensore del Genoa, ammonito all’85’.

Giornata particolarmente storta invece per Alessio Cerci. Il neoacquisto dell’Atletico Madrid ha rimediato un’espulsione nel corso del match fra la formazione di Simeone e il Valencia. Al “Mestalla” è finito 3-1 il confronto in favore dei padroni di casa, con l’Atletico che ha dovuto incassare la prima sconfitta stagionale.

Vince 4-0 sull’Arouca il Benfica di Cristante e mantiene la testa della classifica con 19 punti in sette partite. Dopo aver disputato la gara di Champions League contro il Bayer Leverkusen, il giovane mediano non è stato schierato in campionato a conferma di un periodo non troppe felice per l’ex milanista alle prese con un ambientamento più complicato del previsto.

Scivola in casa il Borussia Dortmund di Immobile. I gialloneri sono stati sconfitti dall’Amburgo per 1-0, per l’attaccante soltanto una manciata di minuti essendo subentrato al 78’ a Kevin Grosskreutz.

Infine, spostandoci ad Oriente, il Guangzhou Evergrande di Lippi prosegue la sua marcia verso il titolo. Nell’ultimo turno disputato vittoria netta per 4-0 sull’Hangzhou Greentown, in gol anche Diamanti al 90’ dopo aver rilevato proprio Alberto Gilardino al 64’.

 

Matteo Ciofi

10 ottobre 2014

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook