Fiorentina corsara espugna Minsk e vola in testa al girone

Fiorentina corsara espugna Minsk e vola in testa al girone

Fiore1Montella deve fare a meno dell’artiglieria pesante in terra russa, dal primo minuto infatti scenderà in campo il giovane Bernardeschi, affiancato da Ilicic. A supportarli Borja Valero e le geometrie di Alberto Aquilani. La squadra di casa allenata da Zhuravel tenta invece di sfruttare il fattore campo e in avanti schiera Diomande con Adamovic e Stasevich a sostegno.

Fiorentina in gol La prima occasione viola arriva al 3′ minuto: bella girata del giovane Bernardeschi, che conquista un angolo per i viola. La squadra di Montella produce buon gioco e al 6′ si procura una nuova occasione con Ilicic, che recupera un pallone e lo serve a Bernardeschi ma il tiro di sinistro è parato da Ignatovich. Al 10′ prova a pungere anche la Dinamo con la conclusione di Stasevich, la palla però viene ribattuta dalla retroguardia ospite. La Fiorentina non si lascia intimidire e al minuto 19 Ilicic prova la conclusione, bravo Ignatovich a deviare in angolo. Ritmi molto alti in questa prima mezz’ora, la Fiorentina prova a passare avanti sospinta da un ottimo Bernardeschi, ma ad aprire le marcature è Aquilani che, al 32′, viene servito da una ribattuta della difesa avversaria, intervenuta sul cross dalla sinistra di Pasqual. Il centrocampista viola non sbaglia ed è 1 a 0. Al 38′ nuova tegola per Montella: Richards è costretto ad abbandonare il campo a causa di un infortunio muscolare, al suo posto Alonso. In chiusura di tempo la Dinamo prova a riequilibrare la gara ma il colpo di testa di Diomande non è preciso e la palla esce di poco.

La viola chiude la pratica Dinamo Il secondo tempo comincia con un cambio nei viola: entra Pizarro, esce Aquilani. Avvio piuttosto sterile da parte delle due formazioni, ma al 52′ è la Dinamo a rendersi pericolosa sfruttando un erroraccio di Pizarro: Figueredo ha l’opportunità di pareggiare ma spara alto. La Fiorentina reagisce al 55′ con Badelj su buona idea di Borja Valero ma il tiro è impreciso e non sortisce pericoli. Al 58′ Montella decide di mandare in campo anche Lazzari, che rileva proprio Borja Valero. Cambio azzeccato dal tecnico viola, al 62′ infatti è il neoentrato ad effettuare un cross sul secondo palo, Bernardeschi manca l’appuntamento con la deviazione vincente, ma Ilicic si fa trovare nel posto giusto al momento giusto, è 2 a 0 per la viola. La partita è ormai indirizzata, ma c’è ancora una gioia per i toscani che, al 66′ trovano il terzo gol con Bernadeschi: assist di Ilicic e tiro angolato dell’attaccante classe ’94, è 3 a 0 e partita praticamente chiusa. Al minuto 74 la formazione di Montella potrebbe addirittura calare il poker con Lazzari, servito da Pasqual. Il pallone del numero 32, però, scheggia solo la traversa.

Meritano 2duerighe

Bernardeschi: il ragazzo sta maturando in fretta, ogni minuto in più speso sul terreno di gioco lo affranca e gli infonde sicurezza, il gol regala la giusta ricompensa per la gara disputata.

Kontsevoi: impreciso e impacciato non regge l’impatto degli avanti viola, partita decisamente ‘no’ per il difensore della Dinamo.

Tabellino

DINAMO MINSK – FIORENTINA 0 – 3

Fiorentina (4-3-3): Tatarusanu; Richards (41′ Alonso), Tomovic, Basanta, Pasqual; Aquilani (46′ Pizarro), Badelj, Borja Valero (58′ Lazzari); Bernardeschi, Ilicic, Vargas. Allenatore: Montella

Dinamo Minsk (4-2-3-1): Ignatovich, Molosh, Bangura, Veretilo, Kontsevoi, Nikolic, Voronkov, Figueredo (53′ Djedje), Stasevich (88′ Yarotsky), Adamovic (85′ Rassadkin), Diomande. Allenatore: Zhuravel

Arbitro: Pawel Gil (Pol)

Ammoniti: 24′ Basanta

Davide Lazzini
3 ottobre 2014

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook