La Lazio cala il poker al Palermo. Tripletta di Djordjevic

La Lazio cala il poker al Palermo. Tripletta di Djordjevic

foto articolo Palermo-LAZIOPartita entusiasmante al Barbera di Palermo caratterizzata da molte occasioni e continui capovolgimenti di fronte. Nel primo tempo la squadra di Iachini pratica un grande calcio fatto di intensità e tecnica, sfiora più volte il vantaggio ma viene punita dalla cinicità della Lazio. Nel secondo tempo dilaga la squadra di Pioli con Djordjevic che mette a  segno una tripletta, nel finale gloria anche per Parolo che chiude il match per il poker biancoceleste.

Il Palermo gioca, la Lazio segna. La gara ha inizio con un immediato botta e risposta tra le due compagini, Braafheid, dal limite, chiama in parata Sorrentino, Dybala, tira e sfiora il palo. La Lazio fatica a trovare continuità nelle proprie giocate e subisce molto il pressing del Palermo. I rosanero si fanno pericolosi con Dybala e Vazquez, quest’ultimo sfiora l’eurogol mandando di poco fuori dopo una percussione impressionante, Dybala chiama in causa un decisivo intervento di Marchetti che è abile a rimanere in piedi sulla conclusione ravvicinata. Nel momento migliore del Palermo, la Lazio trova il vantaggio con l’unica vera occasione proposta: Candreva sulla fascia crossa al centro dove Djordjevic, a porta vuota, ribadisce in rete per il vantaggio biancoceleste.

Dilaga Djordjevic. La ripresa vede ancora il Palermo giocare bene e creare le occasioni più pericolose. Dybala esplode una conclusione improvvisa da fuori area, abile Marchetti a respingere in tuffo. Il Palermo sprega l’occasione del pareggio con Feddal che, da un metro dalla porta, manda fuori con un colpo di testa. La Lazio si sveglia e raddoppia, Lulic serve in profondità Djordjevic che manda a vuoto un intervento difensivo e conclude di sinistro a giro. I padroni di casa sono alle corde e i biancocelesti ne approfittano. Marchetti rinvia in profondità, la palla arriva a Djordjevic che, da posizione angolata, conclude di sinistro mandando la sfera sul secondo palo. Nel finale la Lazio serve il poker con Parolo che raccoglie una punizione di Ledesma e conclude sul palo lontano. Sconfitta amara per il Palermo che non merita un passivo così amaro. La Lazio torna a sorridere.

Meritano 2duerighe

Djordjevic. Lotta e prende colpi per tutto il primo tempo, alla prima occasione si fa trovare pronto. Dilaga nella rispresa siglando due gol belli e pesanti. La Lazio riparte da lui.

Feddal. Sbaglia clamorosamente il gol del possibile pareggio rosanero, un errore che meriterebbe la panchina anche durante le partitelle di Educazione Fisica a scuola. Condanna i suoi.

Tabellino

PALERMO-LAZIO

PALERMO (3-4-1-2) Sorrentino, Andelkovic, terzi, Feddal, Morganella, Lazaar (55’Emerson), Barreto (83’ Quaison), Rigoni, Vazquez, Dybala (75’ Makienok), Belotti. All. Iachini.

LAZIO (4-2-3-1) Marchetti, Cavanda, De Vrij, Cana, Braafheid (77’ Ciani), Parolo, Onazi, Candreva (57’ F. Anderson), Mauri (81’ Ledesma), Lulic, Djordjevic. All. Pioli.

Arbitro: Di Bello (sez. Brindisi)

Marcatori: 45’, 74’, 83’ Djordjevic (L), 93’ Parolo (L)

Ammoniti: Parolo (L), Morganella (P), Mauri (L), Cana (L), Vazquez (P)

Damiano Rossi (Frascati)

29 settembre 2014

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook