Una doppietta di Remy e Nene fanno volare PSG e Marsiglia. Tiene il passo il Montpellier. Brutto ko per Lille e Lione

Il nuovo anno sorride al PSG che si sbarazza del Tolosa grazie,soprattuto, a una doppietta di Nene. Parte con il piede giusto anche il Montpellier che, nello scontro diretto, ha la meglio sul Lione. Una doppietta di Remy fa volare il Marsiglia contro il Lille.

Nella ventesima giornata della Ligue 1 ,inizia nel migliore dei modi l’era Ancelotti al Psg. I parigini battono in casa il Tolosa per 3-1 e, rimangono soli in vetta alla classifica. Tiene il passo, il Montpellier ,che batte di misura il Lione e torna ai tre punti, dopo la sconfitta con l’Evian TG prima delle feste. Vittoria convincente del Marsiglia che piega il Lille e sale in sesta posizione.

Esordio positivo per il neo tecnico parigino Carlo Ancelotti, che sostituiva l’esonerato Kombourè.I parigini giocano al completo e  si affidano alle magie del ‘flaco’ Pastore con Nene e Menez liberi di spaziare in attacco. In panchina Gameiro con Lugano titolare dal primo minuto in campionato. Bodmer davanti alla difesa. La squadra dell’ ex tecnico del Chelsea gioca un primo tempo sottotono ma riesce a passare con Nene che, sfrutta l’assist di Bisevac e, batte Ahamada. Si va al riposo sull’ 1-0. Nella ripresa bastano 23 minuti ai padroni di casa per chiudere il match. Il raddoppio arriva al 56′ con il ‘flaco’ Pastore che, con un preciso tiro all’angolino basso, sigla il primo gol del 2012.  Al 68′ un inarrestabile Nene serve il tris. Nel finale all’ 88′ arriva il gol bandiera di Braaten su cross di Ninkov.

Il primo big match si gioca a Montpellier dove i padroni di casa affrontano un Lione in salute che, nonostante la sconfitta con il Valenciennes, viene da una serie positiva di vittorie. Il Montpellier dal canto suo, ha un rendimento altalenante e, non si può permettere un altro passo falso, per non perdere il treno dal PSG. Partita molto tesa, dai ritmi bassi con le due squadre che si studiano per poi colpire al momento giusto. Unica emozione del primo tempo è un palo di Cabella al 30′. La ripresa è più entusiasmante, i padroni di casa giocano molto bene,creano diverse chance e trovano il vantaggio con Giroud al 62′. Gli avversari non esistono,giocano una brutta partita, forse una delle peggiori in questo campionato, e escono sconfitti meritatamente, ora la vetta è lontana 8 punti.

Il 20° turno della Ligue 1 si chiude con il classico tra Marsiglia e il Lille. Il Marsiglia nonostante le assenze (Diawara) per la coppa d’Africa, conferma Valbuena che, ha contribuito a far vincere alla squadra di Deshamps 7 delle ultime 8 partite, Remy e Amalfitano, il tridente di stampo, tutto velocità e tecnica che ha dato le ultime soddisfazioni.Il nuovo acquisto Brandao parte dalla panchina. Per il Lille le assenze pesano. Sow leader d’attacco è impegnato con il Senegal in coppa d’Africa,Basa è infortunato, Debuchy squalificato, Berjia è in convalescenza. Per Rudy Garcia ,quindi ,più di un problema da risolvere. L’eliminazione dalla coppa di lega per mano del Lione, ha messo in evidenza molte ombre, dovute alle assenze per la competizione continentale africana, e per il mercato che coinvolge i pezzi pregiati del Lille. L’allenatore del Lille decide alla fine di affidare l’attacco al polacco Jelen, ex Auxerre e ripone le speranze in Joe Cole, 3 gol nelle ultime due partite.

Primo tempo molto equlibrato,sono i padroni di casa che fanno la partita e si rendono pericolosi con Remy e Amalfitano, risponde il Lille con Joe Cole. Nella ripresa Deschamps decide di inserire nella mischia Brandao al posto di Cheyrou. La squadra inizia a spingere e trova il vantaggio al 61′ con Remy che trasforma al meglio l’assist di Vallbuena e batte Landreau con un perfetto colpo di testa. La risposta del Lille è immediata e prima Jelen e poi Hazard impegnano Mandanda che, compie due interventi decisivi. Passato il pericolo il Marsiglia colpisce all’ 83′ con il solito Remy che raccoglie palla e con un preciso tiro chiude il match. Il Lille perde dopo due pareggi consecutivi e resta in terza posizione, il Marsiglia vince la sua terza gara e scavalca il St. Etienne issandosi al sesto posto.

Continua a salire in classifica il Bordeaux che batte in casa il Valenciennes 2-1 e raggiunge il nono posto a quota 26 punti. Partono forte i girondini che in undici minuti vanno sul doppio vantaggio con le reti di Jussie e Maurice-Belay,poi gli ospiti accorciano nella ripresa al 53′ con Kadir. Terza vittoria di fila per l’Ajaccio che torna in corsa per la salvezza battendo in casa l’Auxerre, nonostante l’inferiorità numerica. Vantaggio ospite con Oliech al 14′, pareggio di Eduardo al 27′ ,prima del definitivo sorpasso con Diawara al 33′. Punti pesanti anche per il Dijon che si allontana dalla zona pericolosa con la vittoria per 3-1 sull’ Evian TG. Decide una doppietta di Jovial e un gol di Corgnet, inutile il gol della bandiera di Sagbo nel finale di tempo.

         Squadra                 PG     V      N       P     Reti        Punti

1.

PSG

20

13

4

3

34:18

43

2.

Montpellier

20

12

4

4

40:23

40

3.

Lille

20

9

9

2

33:21

36

4.

Lione

20

11

2

7

31:22

35

5.

Rennes

20

10

5

5

31:23

35

6.

Marsiglia

20

9

7

4

29:18

34

7.

St. Etienne

20

9

6

5

24:21

33

8.

Tolosa

20

8

7

5

21:20

31

9.

Bordeaux

20

6

8

6

22:23

26

10.

Lorient

20

6

7

7

20:23

25

11.

Brest

20

4

12

4

20:19

24

12.

Evian TG

20

5

7

8

28:32

22

13.

Dijon

20

6

4

10

23:36

22

14.

Valenciennes

20

5

5

10

19:23

20

15.

Caen

20

5

5

10

24:31

20

16.

Auxerre

20

4

7

9

27:32

19

17.

Nancy

20

4

7

9

19:28

19

18.

Nizza

20

4

6

10

21:24

18

19.

Sochaux

20

4

6

10

21:35

18

20.

Ajaccio

20

4

6

10

22:37

18

St. Etienne – Sochaux 1-0
PSG – Tolosa 3-1
Nancy – Lorient 2-2
Montpellier – Lione 1-0
Dijon – Evian TG 3-1
Caen – Rennes 0-2
Brest – Nizza 1-0
Bordeaux – Valenciennes  2-1
Ajaccio – Auxerre  2-1
Marsiglia – Lille  2-0

Armin Sefiu

16 gennaio 2012

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook