Torres – Honda, il Milan strappa un pari a Empoli

Torres – Honda, il Milan strappa un pari a Empoli

Il quarto turno di Serie A si apre con il pareggio esterno del Milan sul campo dell’Empoli. Al Castellani finisce 2-2 con un grande primo tempo della squadra di Sarri rimontata dalla qualità e dalle giocate di Torres e Honda.

Empoli padrone del campo – Inzaghi ritrova Bonera al centro della difesa e lancia dal primo minuto Torres e Van Ginkel, Sarri risponde con un 4-3-1-2 affidandosi al trio offensivo composto da Verdi, Tavano e Pucciarelli.

I padroni di casa partono bene e alla prima occasione trovano il gol. Angolo dalla sinistra al minuto 13, Tonelli brucia Bonera e di testa infila Abbiati. I toscani spingono sull’acceleratore e sfiorano il raddoppio con Pucciarelli sul quale si oppone in tuffo Abbiati. Sempre il portiere rossonero salva tutto su un destro potente ma troppo centrale di Vecino. Il 2-0 è solo questione di tempo e l’Empoli allunga al 21’ su uno schema da calcio di punizione: Tavano libera magistralmente Pucciarelli che si inserisce e fulmina Abbiati. Van Ginkel lascia il campo per un problema alla caviglia ma la squadra di Inzaghi non riesce a organizzare nessuna controffensiva, il primo tiro in porta è un timido tentativo di Bonaventura al 39’. Torres impegna poco dopo Sepe con una bella giocata in area ma la prima rete dello spagnolo arriva in chiusura di primo tempo quando di testa gira sul secondo palo un cross di Abate.

Ancora Honda – Nell’intervallo Poli rileva Muntari ma non cambia il copione del match: l’Empoli corre, gioca e attacca, mentre il Milan fatica e soffre. Pucciarelli prima e Tavano poi sciupano l’occasione del tris nel giro di un minuto e mezzo. Dal possibile 3-1 arriva invece il 2-2 con Honda al 58’, filtrante di Abate per il giapponese che di sinistro dal limite dell’area batte Sepe. I rossoneri si rianimano, Menez colpisce la traversa e Torres non inquadra la porta da pozione defilata al 63’. La formazione di Sarri cala, Tavano viene sostituito da Maccarone ma a dieci dalla fine ancora Honda si rende pericoloso su calcio di punizione, sinistro a lato di un soffio. Inzaghi mette dentro Pazzini per Torres e ridisegna la sua squadra con il 4-4-2 per l’assalto finale. Valdifiori viene espulso per due ammonizioni consecutive, l’Empoli rimane in 10 negli ultimi cinque minuti ma resiste e porta a casa un buon punto.

Termina 2-2 con un Milan dai due volti: brutto nel primo tempo, propositivo e brillante nella ripresa, rimangono i problemi difensivi così come la conferma di Honda, il primo sigillo di Torres e le giocate di Menez.

 

Meritano 2duerighe

Torres: la prima partita da titolare la incornicia con un grande gol di testa ed un paio di giocate pregevoli. Lascia il campo a Pazzini ma è una delle note più liete della serata rossonera.

 

Muntari: fatica a metà campo nel primo tempo, non tampona e non riesce mai a essere d’appoggio ai compagni. Altra prestazione insufficiente per il ghanese.

 

Tabellino

EMPOLI – MILAN 2-2

Empoli (4-3-1-2): Sepe, Laurini (70’ Hysaj), Tonelli, Rugani, Mario Rui, Vecino, Valdifiori, Croce, Verdi, Pucciarelli (75’ Zielinski), Tavano (63’ Maccarone).

All.: Sarri.

Milan (4-3-3): Abbiati, Abate, Bonera, Zapata, De Sciglio, Van Ginkel (33’ Bonaventura), De Jong, Muntari (46’ Poli), Honda, Torres (81’ Pazzini), Menez.

All.: Inzaghi.

Arbitro: Calvarese (TE).

Marcatori: Tonelli 13’, Pucciarelli 21’(E), Torres 43’, Honda 58’(M).

Ammoniti: Zapata, Muntari, De Sciglio (M), Vecino (E).

Espulso: Valdifiori.

 

Matteo Ciofi

23 settembre 2014

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook