La Roma soffre e vince ad Empoli

La Roma soffre e vince ad Empoli

empoli-romaIl Castellani non sarà un campo facile per nessuno, per maggiori informazioni chiedere alla Roma di Garcia. Quella che doveva essere una trasferta sulla carta abbastanza facile si è dimostrata una partita sofferta e vinta dai giallorossi solo grazie ad un autorete, allo scadere del primo tempo, dell’estremo difensore toscano. Garcia lascia in panchina Totti, Gervinho e Iturbe in vista dell’impegno di coppa contro il Cska Mosca e affida il reparto avanzato a Florenzi, Destro e Ljajic mentre in difesa torna Maicon sulla fascia destra.

Roma fortunata-La partita non stenta a decollare, all’11 Nainggolan serve Florenzi che al volo, dal vertice destro dell’area di rigore, scarica in porta, Sepe è attento e respinge la conclusione. L’Empoli non ha paura e gioca a viso aperto, poco prima della mezz’ora Verdi guida il contropiede toscano e dalla distanza calcia a rete, tanta potenza ma poca precisione, tiro che si spegne alto sopra la traversa. Al 33’ è ancora la squadra di Sarri a spingersi in avanti con l’ex Tavano che dal limite impegna De Sanctis con un bel destro, il portiere giallorosso c’è e fa sua la sfera senza problemi. La Roma si risveglia al 40’ quando Naingollan serve in area Florenzi, il numero 24 giallorosso fa da sponda per Maicon che sottomisura colpisce la sfera, Sepe non ci arriva ma il palo salva l’Empoli, sulla palla arriva prima di tutti Pjanic il quale calcia in porta ma la sua conclusione viene bloccata da Tonelli, la Roma chiede il rigore ma Gervasoni lascia proseguire. Il match non concede soste, al 42’ è ancora Tavano, stavolta da calcio piazzato, a chiamare in causa De Sanctis il quale riesce neutralizzare il tiro della punta bianco blu. Allo scadere arriva il vantaggio della Roma, Nainggollan, alla sua presenza 150 nella massima serie, tenta la sorte con una sassata di destro, la palla sbatte prima sul palo e poi sulla schiena di Sepe, la rete di gonfia e il match si sblocca: uno a zero Roma.

Empoli: non basta il cuore –L’Empoli nella ripresa parte subito con il piede sull’acceleratore, Verdi si liberta abilmente di due difensori giallorossi grazie ad una serpentina al limite dell’area, calcia in porta ma Manolas riesce a deviare la palla in angolo. Al 57’ i giallorossi potrebbero chiudere la partita; Florenzi innesca Maicon sulla fascia destra, il brasiliano entra in area ma a tu per tu con Sepe sciupa tutto calciando direttamente sul portiere dell’Empoli. La Roma prova ad addormentare il gioco ma i padroni di casa non demordono, al 77’ è il georgiano Mchedlidze ad ammutolire il settore ospite con una conclusione potentissima dai venti metri, De Sanctis è ben piazzato e riesce a respingere. L’ultima vera occasione è targata Empoli, all’82 il neo entrato Zielinski prova a pareggiare la partita con una rasoiata dalla distanza ma la conclusione è troppo debole per impensierire De Sanctis.

 Meritano 2duerighe:

Maicon: rientra da un estate tutt’altro che facile con la sua nazionale, schierato dal primo minuto da Garcia il brasiliano non delude le aspettative del tecnico francese, difende bene e sfiora la rete nel secondo tempo.

Ljajic: completamente assente, gioca per più di ottanta minuti sfiorando pochissimi palloni, sciupando così la possibilità di mettersi in mostra.

Tabellino

EMPOLI-ROMA 0-1

EMPOLI (4-3-1-2): Sepe, Laurini, Tonelli, Rugani, Hysaj, Croce (80’ Zielinski), Valdifiori, Vecino (62’ Moro), Verdi (62’ Pucciarelli), Mchedlidze, Tavano. All. Sarri.

ROMA (4-3-3): De Sanctis, Maicon, Manolas, Castan (46’ Astori), Cole, Nainggolan, De Rossi, Pjanic (68’ Keita), Ljajic (82’ Gervinho), Destro, Florenzi. All. Garcia.

Arbitro: Gervasoni di Mantova.

Marcatori: 46’pt Sepe (aut.).

Ammoniti: De Rossi (R).

Espulsi: al 72’ il tecnico dell’Empoli Sarri per proteste.

Lorenzo Bruno

14 settembre 2014

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook