La Juventus fa due su due: la Vecchia signora batte 2-0 l’Udinese

La Juventus fa due su due: la Vecchia signora batte 2-0 l’Udinese

Juventus-Udinese 2-0La Juventus risponde alla Roma, vittoriosa nel pomeriggio, battendo per 2-0 la nuova Udinese targata Stramaccioni. Allo Juventus Stadium i bianconeri controllano gran parte del match rischiando poco contro un Udinese eccessivamente passiva, in particolar modo nella prima frazione di gara. Allegri può dunque festeggiare la seconda vittoria in campionato alla guida della Vecchia Signora.

Domino Bianconero-Il primo tempo è quasi esclusivamente di marca juventina, con gli uomini di Allegri in pieno controllo del match. L’Udinese schierata in maniera speculare alla Juventus, lascia troppa iniziativa ai campioni d’Italia, cercando di contenere gli attacchi avversari e colpire in contropiede. Il fortino friulano capitola presto e al 7’è l’Apache bianconero a far crollare le difese di Stramaccioni siglando la rete del vantaggio grazie ad un bel assist di Lichtsteiner. L’Udinese non riesce a reagire ed è sempre la Juventus ad controllare il ritmo della gara e al 28’è il neo acquisto Pereyra ad andare vicino al raddoppio con un azione fotocopia del primo gol, ma il suo tiro non coglie il bersaglio. E’ un monologo bianconero e al 32’ l’asse Llorente-Tevez crea scompiglio nella frastornata retroguardia friulana, ma l’attaccante argentino questa volta grazia gli uomini di Stramaccioni. La Juventus spinge e al 39’ Pogba, dagli sviluppi di un calcio d’angolo, cerca di piazzare il pallone con una conclusione all’angolino, ma l’estremo difensore dell’Udinese fa buona guardia.

Marchisio chiude il match-Nella ripresa Stramaccioni inserisce Bruno Fernandes al posto di Muriel alzando il baricentro della squadra, che entra in campo con maggior cattiveria e convinzione. Sfogata la reazione friulana è di nuovo la Juventus a prendere in mano le redini della gara sfruttando le capacità di palleggio dei propri giocatori. L’unico squillo dell’Udinese si concretizza al 65’quando Bubnjic riesce ,dopo un calcio d’angolo, ad andare in rete, ma l’arbitro Gervasoni annulla giustamente il gol per fuorigioco. Passato il pericolo la Vecchia signora continua ad attaccare alla ricerca del gol del raddoppio, prima sfiorato dal solito Tevez al 70’ e poi centrato pochi minuti più tardi da una bella conclusione di Marchisio. Il raddoppio della Juventus chiude virtualmente la gara e al 80’ Allegri concede la standing ovation a Tevez facendo entrare il giovane Coman, mentre pochi minuti più tardi fa il suo esordio in campo Morata; è proprio il neo entrato attaccante spagnolo ad andare vicinissimo al gol con una bella girata. Alla fine del match il risultato è di 2-0 per la Juventus.

Meritano 2duerighe:

Tevez: l’Apache è in splendida forma divenendo un vero e proprio incubo per la difesa friulana. La sua rete iniziale, con l’omaggio al quartiere della Palita di Buenos Aires, rovina immediatamente i piani tattici dell’Udinese.

Stramaccioni: il neo allenatore dell’Udinese schiera allo Juventus Stadium una squadra senza mordente, priva di gioco e con un baricentro eccessivamente basso. Nel secondo tempo cerca di cambiare le sorti del match ma la gara è ormai indirizzata.

TABELLINO

JUVENTUS-UDINESE 2-0

JUVENTUS (3-5-2): Buffon, Caceres, Bonucci, Ogbonna, Lichtsteiner, Marchisio, Pereyra(dall’85’ Padoin), Pogba, Evra,Tevez(dall’81’ Coman), Llorente(dall’89’ Morata). Coman, Padoin, Mattiello, Romulo, Pepe, Morata, Giovinco, Rubinho, Storari, Asamoah, Barzagli. All. Allegri

UDINESE (3-5-2): Karnekis,Bubnjic, Danilo, Heurtaux,Widmer, Allan, Kone(dall’81’ Théréau), Guilherme(dal 73’ Pinzi), Pasquale,Muriel(dal 45’ Fernandes), Di Natale. Geijo, Pinzi, Piris, Coda, Badu, Théréau, Meret, Brkic, Belmonte, Fernandes. All. Stramaccioni

 Arbitro: Antonio Damato di Barletta

  Marcatori: 8’ Tevez (J), 75’ Marchisio (J)

 Ammoniti: 40’ Pasquale (U)

Damiano Rossi(Roma)

13/09/2014

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook