Italiani all’estero: il punto

Italiani all’estero: il punto

Con gli impegni delle Nazionali ormai alle spalle tutti i campionati sono pronti a ripartire. In Serie A sarà il momento del secondo turno, nella maggior parte d’Europa invece la stagione è già entrata nel vivo da un po’ con i tanti calciatori italiani impegnati da diverse settimane.

In Francia il PSG di Sirigu, Verratti e Thiago Motta insegue il Bordeaux in vetta. I parigini sono a quota otto punti, a meno due dalla capolista. Nei giorni scorsi il portiere ha rinnovato il contratto fino al 2018 mentre Verratti ha prolungato fino al 2019.

In Premier c’è stato il tanto atteso esordio di Balotelli con la maglia dei Reds, il Liverpool ha sbancato Londra superando il Tottenham per 3-0. Per l’ex centravanti rossonero 61 minuti incoraggianti, buona prestazione e impatto più che sufficiente. Nel prossimo turno Balotelli scenderà in campo per la prima volta ad Anfield considerando che i Reds riceveranno l’Aston Villa.

Rimanendo sempre in Inghilterra, nell’ultima giornata disputata, il Southampton ha sconfitto 3-1 il West Ham in trasferta, la terza rete dei biancorossi è stata siglata da Pellé all’83’. Sconfitto invece il Sunderland di Giaccherini per 1-0 dal QPR, per il giocatore della Nazionale poco più di venti minuti al posto di Jack Rodwell nella seconda frazione.

Domina il campionato russo lo Zenit di Domenico Criscito, la squadra di San Pietroburgo comanda la classifica con 18 punti dopo sei partite, tutte vittorie e differenza reti a +16.

In Liga è arrivato il momento di Alessio Cerci con la maglia dell’Atletico. Ultimo colpo del mercato dei vice campioni d’Europa, l’ex giocatore granata potrebbe avere subito l’occasione di scendere in campo nella partita più sentita: il derby con il Real al Santiago Bernabeu.

Da Madrid a Lisbona, questo week-end dovrebbe scoccare anche l’ora per l’esordio di Cristante con la maglia del Benfica nel match contro il Vitoria Setubal.

Due partite ed una vittoria per il Borussia Dortmund di Immobile. Per l’attaccante azzurro finora solo 90 minuti, quelli giocati nella sfortunata gara d’apertura contro il Bayer Leverkusen, l’occasione per il riscatto ci sarà domani pomeriggio nella sfida contro il Friburgo.

Dall’altra parte del mondo, in Cina, procede spedita la marcia del Guangzhou Evergrande allenato da Lippi e guidato in campo da Diamanti e Gilardino. Dopo 23 partite il vantaggio sul Beijing Guoan è sempre di sei punti e nell’ultima sfida di campionato il Liaoning è stato travolto 6-0 con le reti proprio dei due italiani.

Matteo Ciofi

12 settembre 2014

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook