Roma: due a zero alla Fiorentina di Montella

Roma: due a zero alla Fiorentina di Montella

nainggolanSi torna a fare sul serio, il precampionato è ormai alle spalle, di estivo rimane solo quel caldo afoso di un sabato di fine agosto e le ultimissime ore di calcio mercato. L’attesa è terminata e le aspettative quest’anno per la Roma di Garcia sono altissime, la curva Sud impiega una manciata di minuti a scaldare gli animi all’Olimpico e la Roma risponde presente dopo meno di mezz’ora con la rete di Nainggolan, Montella prova a cambiare subito le carte in tavola togliendo Brillante ed inserendo Ilicic ma la musica non cambia. Un primo tempo completamente dominato dai giallorossi, nessuna traccia di Gomez e company, nella ripresa i ritmi si abbassano, la Fiorentina si fa pericolosa ma De Sanctis è in versione super e salva il risultato in più occasioni, negli ultimi minuti la stanchezza si fa sentire e la Fiorentina sembra arrendersi all’ormai quasi certo uno a zero, Gervinho invece di fiato ne ha ancora ed in pieno recupero decide di chiudere i conti siglando il definitivo due a zero. La Roma mette in tasca i primi tre punti stagionali, si riscopre bella e cinica come la scorsa stagione, con uno scontento Benatia in meno ed un Manolas che, per quello visto oggi, fa ben sperare ma a darci la certezza ci penserà il tempo.

Strapotere Roma- Passano solo tre minuti e Nainggolan comincia a scaldare il destro, una conclusione di tutta potenza ma di scarsa precisione, Neto lascia tranquillamente scorrere fuori. La Fiorentina fa fatica ad entrare in partita e al 12’ è Iturbe a cercar fortuna, supera due uomini e dal limite calcia in porta ma anche il suo tiro è troppo impreciso per impensierire l’estremo difensore viola, palla alta sopra la traversa e nulla di fatto. Dieci minuti dopo è sempre Iturbe a creare scompiglio nella retroguardia della Fiorentina, Savic viene messo alle strette ed atterra l’ex Hellas al limite; Neto ordina una barriera foltissima, a calciare va lo stesso Iturbe e stavolta la sua conclusione manca il bersaglio di pochissimi centimetri. Al 28’ Nainggolan recupera un pallone vagante e serve Gervinho in area di rigore, l’ivoriano si coordina e tira, Neto respinge ma Nainggolan anticipa tutti e di tutta potenza calcia a rete, il portiere della Fiorentina non ci arriva e la rete si gonfia mentre l’Olimpico esplode. L’unica azione viola degna di nota arriva solo al 42’ con un tiro di Ilicic troppo centrale per creare grattacapi a De Sanctis.

De Sanctis show- La ripresa si apre con il tiro di Borja Valero dal limite, De Sanctis c’è e fa sua la sfera in due tempi. Al 60’ gli ospiti vanno vicinissimi al pareggio; Ilicic, da calcio di punizione, impegna seriamente De Sanctis che deve volare sotto l’incrocio dei pali e deviare la palla per salvare l’uno a zero. La Roma è stanca e la Fiorentina ne approfitta, al 61’ Babacar riesce a smarcarsi in area e da distanza ravvicinata calcia a rete, De Sanctis si supera e allontana la sfera. La Roma prova ad addormentare il gioco ma a quattro minuti dallo scadere De Sanctis è costretto agli straordinari e con un uscita anticipa Ilicic lanciato pericolosamente a rete. Tutti aspettano il triplice fischio di Guida, manca ormai pochissimo e l’uno a zero potrebbe anche andar bene alla Roma se non fosse per Nainggolan che lancia a rete Gervinho, l’ivoriano mette il turbo ed in velocità supera Neto, da posizione defilata l’appoggio è morbido ed il due a zero è servito.

 

Meritano 2duerighe

Nainggolan: ci mette cuore e muscoli. Contrasta, spezza il gioco dei viola, mette a segno l’uno a zero e per non farsi mancare nulla regala a Gervinho l’assist per definitivo il ko in pieno tempo di recupero.

Gomez: Gara incolore per l’ex Bayern Monaco, di gran lunga migliore la prova del compagno di reparto Babacar.

 

Tabellino

ROMA – FIORENTINA 2-0

Roma (4-3-3): De Sanctis, Torosidis, Manolas (67′ Keita), Astori, Cole, Pjanić, De Rossi, Nainggolan, Iturbe(77′ Ljajić), Totti (70′ Florenzi), Gervinho. All. Garcia.

Fiorentina (4-3-1-2): Neto, Tomović, Gonzalo Rodríguez, Savić, Alonso, Brillante(35′ Iličić), Pizarro, Borja Valero, Vargas (72′ Aquilani), Babacar (63′ Joaquín), Gómez. All. Montella.

Marcatori: 28’ Nainggolan, 93’ Gervinho.

Ammoniti: Savić, Gonzalo Rodríguez, Alonso, Aquilani (F); Totti, Astori, Torosidis, Cole (R).

Arbitro: Guida di Torre Annunziata.

Lorenzo Bruno

31 agosto 2014

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook