Juventus: buona la prima

Juventus: buona la prima

Juventus-Chievo 1-0Nell’anticipo della prima giornata di seria A la Juventus comincia da dove aveva terminato lo scorso anno, imponendosi al Bentegodi per 1-0 sul Chievo Verona. Diverso allenatore, stesso risultato: i bianconeri non perdono il vizio della vittoria, nonostante la nuova Juventus targata Allegri si dimostri poco cinica sotto porta sprecando le tante palle gol create e rischiando nel finale la beffa del pareggio Clivense.

Dominio bianconero-Passano solo 30 secondi e la Juventus con una bella azione corale si rende subito pericolosa con Tevez, ma il tiro dell’Apache si spegne di poco a lato. I bianconeri vogliono sbloccare immediatamente il match e al 3’è il neo acquisto Coman, di alta caratura la prova del giovane francese, ad impegnare Bardi con un conclusione sporcata dalla difesa clivense. Dagli sviluppi del successivo angolo la Juventus trova il vantaggio: l’estremo difensore del Chievo calcola male la traiettoria del corner di Tevez permettendo a Caceres di ribadire, grazie alla complicità di una deviazione fortuita, il pallone in rete. La Juventus continua a premere cercando la rete del raddoppio e al 15’è Vidal a sfiorare ripetutamente il gol prima con una serpentina in area, ma il suo tiro viene respinto sulla linea, e successivamente con una bella conclusione che coglie il palo. Al 36’ è Coman a minacciare la porta di Bardi, ma il portiere clivense non si fa sorprendere. Sul finire della prima frazione la Juventus è nuovamente sfortunata cogliendo in successione due legni, prima con Tevez in scivolata e poi con Caceres di testa.

Maxi Lopez mette paura alla Juventus-Nella ripresa Corini decide di dare maggiore peso offensivo inserendo Paloschi e Radovanovic per Schelotto e Mangani. Il secondo tempo inizia sempre con la Juventus proiettata in avanti. Pronti e via ed è sempre Coman a sfiorare la rete con una bella conclusione. I cambi del Chievo appaiono non aver sortito l’effetto sperato. Al 62’ Coman impensierisce nuovamente Bardi, questa volta con un colpo di testa. Il giovane francese lascerà il campo tra gli applausi pochi minuti più tardi, al suo posto Llorente. Ed è proprio l’attaccante spagnolo, appena entrato, ad rendersi pericoloso con una bella torsione. La Juventus non riesce ad chiudere la gare e al 74’  Llorente, disturbato dai difensori clivensi, non è abile nel ribadire in rete a porta sguarnita. Il calcio è uno sport imprevedibile e al 78’ Maxi Lopez, approfittando di una distrazione della difesa bianconera, ha la possibilità di acciuffare il pareggio, ma l’attaccante argentino a tu per tu con Buffon sbaglia la conclusione calciando contro il portiere. Nel finale di gara è  Tevez ad andare vicino al gol, ma il suo tiro non trova lo specchio della porta, il risultato rimane di 1-0 per la Vecchia Signora.

Meritano 2duerighe:

Coman-ottima la prestazione all’esordio per questo giovane talento arrivato a Torino a parametro zero. Tecnica e velocità per il giovane francese, già pronto ad seguire le orme di Pogba.

Bardi-il portiere clivense commette un errore macroscopico sul gol di Caceres, valutando male il cross di Tevez. Cerca di riscattarsi durante il match ma non trasmette mai sicurezza alla propria retroguardia.

Tabellino:

CHIEVO (4-3-2-1): Bardi, Frey, Dainelli, Cesar, Biraghi,Izco, Mangani (46’ Radovanovic) (69’ Cofie), Hetemaj, Schelotto (46’ Paloschi), Birsa, M. Lopez. All: Corini

JUVENTUS (3-5-1-1): Buffon, Caceres, Bonucci, Ogbonna,Lichtsteiner, Vidal (65’ Pereyra), Marchisio, Pogba, Asamoah, Coman (68’ Llorente), Tevez. All: Allegri

Arbitro: Russo

Marcatori: 6’ Aut. Biraghi (C)

Ammoniti: 29’ Vidal (J); 30’ Mangani, 57’ Dainelli (C)

Espulsi: 93’ Corini (C) uscito dall’area tecnica

Damiano Rossi (Roma)

30/08/2014

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook