Che Destro alla Lazio…il Siena si impone con un poker in casa

di Armin Sefiu  

Inizia nel peggiore dei modi il nuovo anno per la Lazio di Reja che, cade sotto i colpi degli attaccanti senesi,doppietta per entrambi. Non basta un buon primo tempo per evitare una sconfitta pesante che brucia. Delude ancora Cissè.

Torna la serie A dopo la sosta natalizia e all’Artemio Franchi di Siena arriva una Lazio decisa a ridurre il gap dalla coppia di testa Milan e Juventus. I biancocelesti, ancora imbattuti in trasferta (5 vittorie e 3 pareggi), dopo due pareggi di fila sono decisi a iniziare il 2012 nel migliore dei modi e per farlo Reja decide di dare nuovamente fiducia a Cissè al fianco del bomber Klose. Niente da fare per gli acciaccati Konko ed Hernanes col brasiliano che perlomeno riesce ad andare in panchina. Di fronte c’è un Siena assetato di vittorie: i toscani non vincono in serie A dal 30 ottobre 2011 quando si imposero 4-1 sul Chievo, da allora 2 pareggi e 5 sconfitte.

Primo tempo da incorniciare dei padroni di casa che non sbagliano nulla. Sbaglia tutto, invece, la Lazio con una difesa che balla ad ogni accellerata degli attaccanti senesi: tre errori, tre gol subiti. Al 7′ Angelo, dalla destra, serve al limite Destro che di controbalzo manda di poco alto sopra la traversa. Al 9′ sponda di Calaiò per Gazzi,rasoterra d’esterno del centrocampista e palla che sfiora il palo alla destra di Bizzarri. Biancocelesti in grande difficoltà, sono rintasati nella loro metà campo con il Siena che, continua a fare gioco e creare pericoli.
Al 10′  Brienza serve in area Calaiò che chiama alla parata centrale Bizzarri. Un minuto dopo ,però, Destro, riceve palla sui 30 metri, si invola indisturbato verso l’area biancoceleste, vi entra e con un diagonale batte Bizzarri. Il vantaggio è un brutto colpo per la squadra di Reja che rischia di andare sotto al 23′,ma il destro di Calaiò dal limite, esce di poco alla destra di Bizzarri. La Lazio si fa vedere soltanto al 28′ con Cana dal limite,Pegolo respinge sulla propria destra. Poi ,è la volta di Sculli al 33′ che, spreca una ghiotta occasione: traversone di Lulic,Cissè di testa prolunga sul secondo palo dove Sculli,tutto solo, spara altissimo a pochi passi dalla porta.

La reazione degli ospiti è solo un illusione. Al 34′ Brienza entra in area e viene atterrato dai difensori biancocelesti, per l’arbitro Gervasoni è calcio di rigore. Va dal dischetto Calaiò che non sbaglia,Bizzarri intuisce ma non ci arriva. Al 40′ Pegolo salva su Cissè: cross dalla destra di Ledesma,Cissè di testa si avvita,ma trova la grande parata sul primo palo di Pegolo che devia in angolo. Nel finale biancocelesti sfortunati. Cross di Scaloni,colpo di testa di Sculli sul quale Pegolo tocca quel tanto che basta per deviare in angolo. Nel tempo di recupero altro guizzo del Siena. Bizzarri atterra Destro,rosso diretto per l’estremo biancoceleste,Lazio in 10. Dal dischetto Calaiò colpisce ancora e realizza la sua doppietta personale. Finisce il primo tempo con un secco 3-0.

Nella ripresa la Lazio prova a rialzare la testa e parte subito forte. Al 5′ incursione in area di Gonzalez,cross al limte dell’area piccola dove Klose di testa cerca il palo più lontano: palla che esce di pochissimo.Al 9′ cross dalla destra di Gonzalez per Cissè che di testa gira verso Pegolo. Palla morbida e facile per l’estremo toscano. Al 16′ si fa vedere il Siena con un destro a girare di Brienza dal limite dell’area, palla che esce di poco alla sinistra di Carrizo. Passa un minuto e la squadra di Sannino sfiora il poker. Cross di Brienza,Destro di testa manda di poco alto sopra la traversa. La Lazio sembra non essere più interessata alla partita,indietreggia e abbandona l’idea di tentare la rimonta. Sono,invece, i toscani a cercare la via del gol ma trovano di fronte un Carrizo che chiude i varchi. Al 19′,infatti, Destro,servito in profondità, entra in area,fa fuori Biava e, con un dribbling,scarica un rasoterra che Carrizo blocca in due tempi sul primo palo. Al 36′ cross di Bolzoni dalla sinistra, Destro di testa infila Carrizo. Finisce il match,il Siena si allontana momentaneamente dalla zona pericolosa ,mentre la Lazio perde punti importanti e resta in quata posizione.

Nella giornata del pesantissimo 4-0 subito a Siena c’è da registrare la chiusura dell’operazione per portare in biancoceleste l’attaccante uruguayano (con passaporto italiano  per le sue origini piemontesi) Emiliano Alfaro,proveniente dal Liverpool Montevideo. “E’ un giocatore di prospettiva”, dice il ds Tare. “Nei prossimi giorni vedremo se darlo in prestito o tenerlo”.

Nel dopo gara di Siena summit tra lo stesso Tare, il segretario generale Calveri, Rocchi e Ledesma: “Se dovessero ripetersi prestazioni del genere  ci sarebbe da meditare”, osserva poi sibillino Edy Reja che commenta cosi il match perso malamente: “La più brutta prestazione da quando sono alla Lazio: il responsabile sono io, chiedo scusa ai tifosi. Non c’eravamo sul piano mentale”.

“Abbiamo iniziato la gara con il piglio giusto”: questa, per Mattia Destro, la differenza tra Siena e Lazio.I toscani hanno subito aggredito  i biancocelesti, dando  il là al netto 4-0 con le doppiette dell’ex genoano e di Emanuele Calaiò: “Ci siamo sbloccati insieme, è molto importante”, afferma ancora Destro che a fine 2011 aveva smarrito la via del gol.

Una vittoria che caccia lontane tutte le voci malevole sulla panchina di Sannino: “Il mister mai è stato in discussione: con lui stiamo facendo un grande lavoro. Il campionato è difficile e lotteremo sino in fondo”.

Dopo la bella vittoria il mister bianconero rimane,però, con il profilo basso: “Non voglio togliere meriti ai miei ragazzi, ma non abbiamo affrontato la vera Lazio. Restaimo coi piedi per terra,anche se è un passo in avanti”.

Siena – Lazio 4-0
Marcatori: 11′ e 81′ Destro (S), 35′ e 48′ pt Calaiò (S)
Ammoniti: Destro (S), Rossettini (S), Sculli (L), Del Grosso (S)
Espulsi: Bizzarri (L)

Formazioni:

Siena (4-4-2)                                                        Lazio (4-4-2)

Pegolo                                                                  Bizzarri
Angelo                                                                  Radu
Rossettini                                                              Stankevicius
Terzi                                                                      Biava
Del Grosso                                                            Scaloni
Brienza                                                                  Lulic
Bolzoni                                                                  Ledesma
Gazzi                                                                     Cana
Grossi                                                                    Sculli
Calaiò                                                                    Cissè
Destro                                                                    Klose

All. Sannino                                                          All. Reja

8 gennaio 2012

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook