Tavecchio è il nuovo presidente della Figc

Tavecchio è il nuovo presidente della Figc

foto tavecchioCarlo Tavecchio è il nuovo presidente della Figc. Dopo giorni di alta tensione e di ipotesi commissariamento, ha vinto la persona della discordia. Il presidente della Lega Nazionale Dilettanti era sin da subito il candidato favorito ma, dopo le frasi poco felici sugli extracomunitari, era riuscito a spaccare in due il fronte della Lega seria A. Ieri, dopo la terza votazione, Tavecchio è stato eletto con il 63,63% dei voti, battendo il suo rivale candidato Demetrio Albertini che, sostenuto solamente da Assocalciatori, Assoallenatori e arbitri non è andato oltre il 33,95% dei voti. Le prime dichiarazioni da presidente sono state pronunciate con le lacrime agli occhi: “Sarò il presidente di tutti soprattutto di quelli che hanno espresso il loro dissenso, […], invito le componenti ad abbandonare le divisioni e mettersi al lavoro”. Il percorso della nuova federazione sta per cominciare. Sul fronte Serie A discrepanti sono le reazioni alla nomina di Tavecchio. Durante l’assemblea elettiva sono volate parole al fiele tra il presidente della Juventus, Agnelli, e il patron del Genoa, Preziosi. Scontro verbale anche tra il dg della Juventus,Marotta, e il patron della Lazio, Lotito. Quest’ultimo fortemente criticato per essersi fatto portavoce del neo presidente Tavecchio per tutta la campagna elettorale. Favorevoli all’elezione sono invece l’Inter, che sul suo sito ha espresso soddisfazione, e il Milan. Contrari, naturalmente, tutto il gruppo ribattezzato “NO TAV” capeggiate da Roma e Juventus che preferivano la soluzione del commissariamento in attesa di un candidato adatto. Tralasciando i dissapori va preso in considerazione che ora la federazione ha una nuova guida e che quest’ultima deve ridare forma e senso ad un calcio che, dopo i Mondialiso ad considerazione che ora la federazione ha una ny attesa di un candidato adatto., è apparso stanco, vecchio e malato. Il primo passo sarà nominare il nuovo ct della nazionale, i favoriti sembrano essere Conte e Zaccheroni.

Damiano Rossi (Frascati)
12 agosto 2014

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook