Amichevoli: il City spazza via il Milan 5-1

Amichevoli: il City spazza via il Milan 5-1

A Pittsburgh, in occasione della seconda gara per la Guinness International Champions Cup, il Milan rimedia un’altra sonora sconfitta, stavolta per mano del Manchester City. Finisce 5-1 per gli inglesi con Jovetic, obiettivo di mercato di Inter e Juventus, grande protagonista.

Inzaghi schiera Agazzi in porta al posto di Gabriel; Muntari, Cristante e Poli sulla mediana, in attacco invece spazio a Niang, El Shaarawy e Honda, con Balotelli pronto a subentrare.

Dopo undici minuti il City sblocca la gara, Navas va in profondità per Jovetic che di prima intenzione fulmina Agazzi sul primo palo. Passano 120 secondi e arriva il raddoppio: altro cross dalla destra, Rami sbaglia l’intervento e Sinclair raccoglie il pallone firmando il 2-0. La squadra di Pellegrini continua a spingere e trova il tris con Navas al 23’, Jovetic apre il campo con un lancio lungo, lo spagnolo tenta il tiro al volo dal limite dell’area e una deviazione di Poli beffa Agazzi costretto ad incassare ancora. Il disastroso inizio del Milan si completa con il quarto gol siglato al 25’ da Iheanacho che dal limite dell’area trova un sinistro che piega le mani ad Agazzi e finisce in rete.

Gli inglesi dilagano, a Jovetic viene annullato il 5-0 mentre il Milan si rianima sul finire della prima frazione con Muntari, il ghanese sotto porta insacca sugli sviluppi di un corner. Nel frattempo sulla città statunitense si abbate un violento nubifragio che obbliga il direttore di gara a sospendere il match, si ricomincia così dopo una lunga pausa e Inzaghi opera i primi cambi.

Il tecnico inserisce Abate, Essien, Bonera e Balotelli ma al 58’ ancora Jovetic trova la via del gol. Kolarov si invola sulla sinistra e serve l’attaccante che si libera con una grande giocata di Rami e scarica di sinistro in porta per il 5-1. I rossoneri provano a reagire senza trovare la via della porta, il City controlla e per il Milan arriva il secondo stop dopo quello contro l’Olympiacos.

Matteo Ciofi

28 luglio 2014

 

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook