Nyon, sorteggi Champions: bene le italiane. Ma…

di Luca Bolli

Accoppiamenti abbastanza facili per Milan, che pesca l’Arsenal, e Inter che va a Marsiglia. Il Napoli ancora difronte ad una squadra di “ricconi”

C’è una partita che neppure il più grande allenatore può contrastare con la propria squadra di club, quella che, di tanto in tanto, si gioca contro la sorte. A volte questa avversaria sa essere micidiale e maligna, altre volte benevola e sa lasciarti un’autostrada davanti al cammino.

Quest’oggi a Nyon (Svizzera) si è giocata una tappa decisiva che ha visto le italiane contrapposte a quanto di meglio il calcio europeo possa esprimere anche se, in alcuni casi, i valori sono decisamente ribaltati pensando a quanto accadeva solo qualche tempo fa nel panorama calcistico continentale: il Basilea forse non vale il Manchester Utd in un anno “normale” e, sicuramente, l’Apoel non è il City dello sceicco Mansour.
Le italiane non vengono toccate dalla rivoluzione calcistica e pescano tutte squadre blasonate e da tempo ad alti livelli in campo europeo. La sorte peggiore tocca senz’altro al Napoli di Mazzarri e degli “eroi del Madrigal” che hanno sconfitto lo scetticismo a suon di prestazioni eccezionali. Per loro il Chelsea di Londra, una nuova trasferta in Inghilterra dunque e ancora contro una squadra sostenuta dai milioni di un “magnate straniero”, come già accaduto contro il City di Mancini. “Ce la giochiamo contro una delle squadre più forti del calcio europeo – ha dichiarato un calmo Mazzarri – e giocando la prima a Napoli dovremo qualificarci in casa loro e le inglesi in patria sono sempre terribili”. Una sfida bella e intensa che vedrà contrapposti due allenatori “nuovi” della competizione: Mazzarri, appunto, e quel Villas-Boas che molti hanno già designato come erede di Mourinho ma che in campionato non sta figurando come molti si aspettavano. 180 minuti aperti ad ogni risultato perciò che, a differenza di qualche mese fa, non vede certo il Napoli sconfitto in partenza. Anzi…
Miglior sorte è toccata al Milan di Allegri che, nonostante le parole dell’allenatore, dovrebbe avere vita piuttosto facile vedendosi opposta all’Arsenal. “Abbiamo preso una squadra del nostro valore” ha bluffato il tecnico livornese. Di certo i londinesi sono un’ottima squadra ma la loro perenne ricerca di novità e giovani ne fanno uno squadrone da tempo bello, bellissimo, corale ma non vincente. Al livello rossonero c’è di fatto solo il grande Van Persie, olandese estroso e tecnico che sta trascinando la squadra ai piani alti della classifica nazionale, cosa che, forse, non potrebbe permettersi senza il contributo decisivo dei suoi goals. Altri punti forti sono l’inglese Theo Walcott e il russo Andrey Arshavin, che tanto bene fece agli europei del 2008 con la sua nazionale. Ma sicuramente l’Arsenal dovrà temere molto di più il talento del Milan che non viceversa, anche se, come per il Napoli, potrebbe pesare la partita di ritorno a Londra. Sarà fondamentale dunque chiudere i giochi già a Milano.
Infine sorride l’Inter che dovrà effettuare una breve trasferta in quel di Marsiglia per poi giocarsi tutto a Milano contro una formazione che non sta facendo vedere cose eccezionali né in campionato né, tanto meno, in Europa. Agli ordini dell’ex juventino Didier Deschamps, i bianco celesti di Francia attraversano un momento molto simile a quello interista e, pur essendo riusciti a passare agli ottavi di Champions, in campionato latitano a meno 11 dalla vetta, in ottava posizione, con risultati piuttosto altalenanti. Non è sembrato preoccupato Ranieri, tecnico nero-azzurro che ha dichiarato: “avevo già detto che non dovevamo preoccuparci degli avversari. L’importante è giocare come sappiamo e potremo battere chiunque”. Parole queste che sanno di auto-convinzione anche se, effettivamente, il potenziale dell’Inter pare infinitamente superiore a quello dei francesi specie se la formazione milanese dovesse riprendersi col nuovo anno.
Questi tutti gli accoppiamenti:

Olimpique Lione- Apoel Nicosia
Napoli – Chelsea
Milan – Arsenal
Basilea – Bayern Monaco
Bayer Leverkusen – Barcellona
CSKA Mosca – Real Madrid
Zenit San Pietroburgo – Benfica
Marsiglia – Inter

16 dicembre 2011

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook