Crollo Spagna:l’Olanda serve la “manita” ai campioni del Mondo

Crollo Spagna:l’Olanda serve la “manita” ai campioni del Mondo

Spagna-Olanda 1-5Gli Orange di Van Gaal ottengono la prima vittoria del girone B travolgendo per 5-1 le furie rosse iberiche .Una vendetta attesa 4 anni quella che l’Olanda ha servito alla Spagna dopo la cocente sconfitta proprio contro la Roja nella finale del mondiale sudafricano del 2010.Una partita dai due volti quella disputata alla Fonte Nova di Salvador de Bahia  con un primo tempo equilibrato in cui è la Spagna a passare in vantaggio su rigore con Xabi Alonso, solo per essere poi raggiunta sul finale della prima frazione di gara con un gran gol di Van Persie. Il secondo tempo è senza storia e l’Arancia Meccanica di Van Gaal dilaga banchettando sulle macerie della retroguardia spagnola: la “manita” è servita.

Il rigore di Xabi Alonso e “super”Van Persie Il primo tempo vive di un sostanziale equilibrio in cui le due squadre non riescono a trovare  spazi e poche sono le emozioni. L’episodio che spezza l’impasse della partita si concretizza al 27’quando Diego Cosa viene agganciato in area da De Vrij, per Rizzoli è calcio di rigore: sul dischetto si presenta Xabi Alonso che con sicurezza realizza. La Spagna appare in pieno controllo del match e al 42’Silva avrebbe la palla per il raddoppio, ma il pallonetto della stella dei Citizens viene disinnescato dal portiere avversario. Gol sbagliato gol subito, questo recita un vecchio adagio calcistico, e due minuti più tardi è l’Olanda a acciuffare il pareggio sul finire del tempo con uno splendido colpo di testa in tuffo dell’” olandese volante” Van Persie.

La Spagna crolla e l’Olanda dilaga Nel secondo tempo sotto un acquazzone tropicale le difese della Spagna si sciolgono e al 52’è Robben a realizzare il sorpasso Orange dribblando il frastornato Pique e insaccando alle spalle di Casillas. La furie rosse appaiono in affanno e al 60’ è ancora Van Persie ad inventare una splendida conclusione al volo, ma il suo tiro si infrange sulla traversa. Del Bosque prova a cambiare la sorti del match inserendo Torres e Pedro, ma è di nuovo l’Olanda ad andare in rete sugli sviluppi di un calcio di punizione grazie a De Vrij, favorito da uno scontro poco ortodosso  tra Van Persie e Casillas. La serata negativa della difesa Spagnola è infine messa alla berlina da Casillas che incredibilmente sbaglia il controllo del pallone permettendo a Van Persie di segnare la sua doppietta personale. La Roja appare ormai ampiamente alle corde e Robben all’80’mette il turbo bruciando la disastrosa retroguardia iberica e segnando il definitivo colpo del K.O. Nel finale l’Olanda sfiora ripetutamente la sesta rete, ma la poca lucidità degli olandesi lascia il risultato sul punteggio di 5-1 .

Meritano 2duerighe

Van Persie: strepitoso il primo gol in tuffo, sfiora un secondo gol da antologia con una conclusione al volo da cineteca e infine suggella da vero opportunista il quarto gol olandese.

La difesa spagnola: la retroguardia iberica appare fuori condizione e incapace di contrastare  l’inventiva di Robben e Van Persie. Errore incredibile di Casillas, comunque in buona compagnia.

Tabellino:
SPAGNA-OLANDA 1-5
Spagna (4-2-3-1): Casillas, Azpilicueta, Piqué, S. Ramos, Jordi Alba, Xabi Alonso (63′ Pedro), Busquets,  Iniesta, Xavi, Silva (78′ Fabregas),Diego Costa (62′ Torres). All: Del Bosque.                                                                                                                                       Olanda (5-2-1-2): Cillessen, Janmaat, De Vrij (74′ Veltman), Vlaar, Matins Indi, Blind, De Guzman (63′ Wijnaldum), De Jong, Sneijder, Robben, Van Persie (79′ Lens). All: Van Gaal
Arbitro: Rizzoli (Italia)
Marcatori: 27′ rig. Xabi Alonso (S); 44′ Van Persie, 53′ Robben, 64′ De Vrij, 73′ Van Persie, 80′ Robben (O)
Ammoniti: 25′ De Guzman, 41′ De Vrij, 66′ Van Persie (O); 64′ Casillas (S)

Damiano Rossi(Roma)

13 Giugno 2014

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook