Napoli bloccato sul pari dal Novara

di Armin Sefiu 

Dopo la bella vittoria in Spagna la squadra di Mazzarri va sotto nel secondo tempo ,poi, trova il pareggio nel finale con l’albanese Dzemaili. Novara ben ordinato in campo torna a fare punti dopo il passo falso con la Lazio.

Nel posticipo della quindicesima giornata di serie A ,il Novara cerca punti per non rimanere troppo dietro nella corsa salvezza che potrebbe risultare fatale. Il Napoli, archiviata trionfalmente la prima fase della Champions, punta sulla rimonta in campionato verso posizioni consone al proprio organico.

Tesser se la gioca con prudenza: difesa blindata, anche sugli esterni. In mediana è Rigoni quello chiamato a dare il cambio di passo, davanti Rubino con il sostegno di Mazzarani tra le linee. Mazzarri fa qualche cambio e presenta un Napoli ultraofensivo: Cavani punta di riferimento, supporto di Pandev e Lavezzi, con Hansik arretrato in mediana. Dzemaili sostituisce l’influenzato Inler.

Studio tattico tra le due squadre.Fase combattuta ma confusa in mediana.Al 14′ lunga azione aggirante del Napoli: chiude Campagnaro a destra, cross, colpo di testa di Hamsik,palla fuori non di molto alla sinistra di Ujkani. Al 23′ Pandev a destra, scatto repentino e sinistro dai 25 metri, posizione decentrata: palla potente ma alta.  Gara dal buon ritmo, agonisticamente interessante. Al 35′ buona occasione per il Napoli.  Dossena a sinistra,cross sul palo opposto: sontuoso stacco di Maggio,colpo di testa e palla fuori di pochissimo. Un minuto dopo ci prova Maggio, il suo destro dalla distanza è parato a terra da Ujkani. Al 41′ si distende il Napoli: quattro passaggi, l’ultimo di Hamsik per Dzemaili, destro, palla potente ma alta.

Finisce il primo tempo, al riposo in parità, Novara-Napoli 0 a 0. Gara equilibrata e risultato al momento giusto. Il Novara gioca una gara difensiva attenta, non disdegnando rapide puntate in contropiede: qualche mezza occasione ed anche una bella parata di De Sanctis sul sinistro di Gemiti. Il Napoli fa più gioco ma non trova varchi: l’occasione più significativa ce l’ha Maggio, che di testa non inquadra la porta di pochissimo.

Secondo tempo combattuto a centrocampo. Ci prova il Novara prima con Mazzarani che devia il tiro di Radovanovic,palla alta,poi, Rubino in area prova il diagonale sulla pressione di Aronica,palla fuori. Copione della gara invariato: pressione costante del Napoli, Novara attesa e contropiede. Al 25′ i piemontesi trovano il vantaggio. Punizione toccata per Radovanovic: destro, palla potente che filtra nella barriera e rete a mezza altezza alla sinistra di De Sanctis. Mazzarri tenta la carta Zuniga al posto di Aronica.  Napoli ora tatticamente iperoffensivo. Al 32′ Lavezzi calcia una punizione dalla trequarti: palla dentro, alza un campanile Centurioni, tocca Maggio in anticipo su Ujkani, palla sul fondo. Due minuti dopo Lavezzi ha spazio ai 25 metri: destro, para sicuro Ujkani. Al 40′ il Napoli trova il pari. Lavezzi entra in area da sinistra e fornisce un assist splendido al centro,’liscio’ clamoroso di Hamsik, ma c’è Dzemaili agli 11 metri, destro e rete alla sinistra di Ujkani. Il Napoli tenta il colpaccio. Due minuti dopo sugli sviluppi della punizione seguente, sinistro di Zuniga dalla distanza, palla alta. Il forcing finale della squadra campana non produce nessun effetto sperato,la porta del Novara resiste e il risultato rimane blindato sull’ 1-1.

Il Novara torna a fare punti dopo il ko di Roma e sale a 11 punti scavalcato dal Cesena. Il Napoli rimane quinto e si allontana sempre più dalla vetta.

Ancora una volta (la quarta) dopo la Champions arriva un pareggio in campionato. L’ 1-1 di Novara è cosi commentato da Lavezzi: “Volevamo vincere per stare vicini alle prime, ma non ci siamo riusciti. Ma mancano ancora tante gare. Basta vincerrne 3-4 di fila e sei ancora in lotta davanti. Sono fiducioso”.

Sperava di portare a casa tre punti ma alla fine è rimasto deluso l’allenatore del Novara Tesser che commenta cosi il match pareggiato con il Napoli al ‘Piola’: “Avevamo fatto la bocca ai tre punti. Resta però la reazione della squadra dopo Roma. Andiamo avanti con fiducia, il gruppo ha grande spirito”.

Sperava di ottenere la terza vittoria di fila, dopo le belle vittorie con Lecce e Villarreal ma mister Mazzarri resta con i piedi per terra in attesa di vedere una maggiore continuità della sua squadra: “Buona gara dopo le energie spese con il Villarreal. Ci è mancata la zampata vincente. Dobbiamo tornare umili, per non fare una brutta fine”.

Novara – Napoli 1-1
Marcatori: 70′ Radovanovic, 84′ Dzemaili
Ammoniti: Rigoni (No), Dellafiore (No), Centurioni (No)
Espulsi: nessuno

Formazioni:

Novara (5-3-2)                                                          Napoli (3-4-3)

Ujkani                                                                        De Sanctis
Morganella                                                                 Aronica
Dellafiore                                                                   Cannavaro
Centurioni                                                                  Campagnaro
Ludi                                                                            Dossena
Gemiti                                                                         Dzemaili
Marianini                                                                    Hamsik
Radovanovic                                                               Maggio
Rigoni                                                                         Lavezzi
Mazzarani                                                                    Cavani
Rubino                                                                         Pandev

All. Tesser                                                                    All.  Mazzarri

12 dicembre 2011

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook