Torna Rocchi e la Lazio: tris al Novara

di Armin Sefiu  

Una doppietta dell’attaccante laziale chiude la pratica Novara. Dominio assoluto dei biancocelesti che hanno giocato bene e colpito anche un legno. Novara inesistente per quasi tutta la partita.

Nella quattordicesima giornata di Serie A  Lazio e Novara cercano conferme per risalire la china. I biancocelesti cercano la vittoria per non perdere il treno-scudetto; i piemontesi devono invece uscire dalla zona retrocessione. Reja rinuncia a Diakite in difesa e a Cissé in attacco perferendo loro Biava e Rocchi. Tesser schiera una formazione molto offensiva, almeno sulla carta, con Mazzarani trequartista dietro le punte Granoche e Rubino. Tra i pali rientra Ujkani dopo un lungo infortunio. 

Minuto di silenzio per ricordare Maurizio Maestrelli,indimenticato allenatore della Lazio campione d’Italia nel 1974.

Unico copione della partita è una Lazio costantemente in attacco nel primo tempo. La prima occasione per i biancocelesti capita al minuto 15 quando Klose serve Rocchi, in area, ma Ujkani in uscita respinge. Poi, conclusione di Hernanes deviata in angolo. Sul seguente corner la Lazio passa: nessuno si preoccupa di Biava che va a colpire di testa con Ujkani in uscita, nettamente in ritardo. Lazio assoluta padrona del campo. Hernanes tiro dalla distanza, palla di poco sul fondo. Poi ci prova Ledesma con un tiro dalla distanza,blocca Ujkani. Al 23′ è già 2-0. Punizione dalla destra di Ledesma e gran colpo di testa di Rocchi che anticipa la difesa del Novara schierata a zona. Finalmente un’azione del Novara: avanza Mazzarani a sinistra, palla a Porcari he calcia dal limite, blocca Marchetti. Bene Rigoni a sinistra con cross in area dove va di testa Granoche, para Marchetti centralmente. Succede poco nel finale.

Biancocelesti assoluti padroni del campo e meritatamente in vantaggio grazie a due colpi di testa di Biava e Rocchi. Il Novara non punge mai e sbaglia anche le cose più elementari come i passaggi orizzontali.

Secondo tempo uguale al primo. E’ la Lazio a fare la partita, il Novara si difende con affanno. Al 4′ punizione sul primo palo di Hernanes: palla sul fondo di poco. All’ 8′ Klose si divora il gol. Palla verticale di Hernanes, Klose è solo davanti al portiere, lo dribbla e, defilato leggermente a destra, manda la palla sul fondo. La squadra di Reja ci prova dalla distanza ma non inquadra lo specchio della porta. Al 27′ la Lazio serve il tris.Azione iniziata da Rocchi che avanza centralmente, apre a destra per Gonzalez che crossa in area. Lì c’è ancora Rocchi che insacca la sua doppietta personale. La reazione del Novara è un tiro da fuori di Porcari bloccato da Marchetti. Le occasioni migliori li crea la Lazio. Al 41′ Cissè penetra in area defilato a sinistra e coglie un palo interno clamoroso. Nel finale grande occasione per i piemontesi.  Bella iniziativa di Rigoni, cross in area dove svetta Jeda e Giorgi conclude di potenza sulla traversa.

La Lazio batte il Novara 3-0 e torna a vincere dopo un mese. Meritatissima la vittoria per i biancocelesti, Novara troppo timido e spaesato. Nel finale clamoroso palo di Cissè che conferma il suo periodo no.

Netta vittoria della Lazio, che infligge al Novara un netto 3-0, e doppietta per capitan Rocchi: “La Lazio c’è, nelle ultime partite siamo stati un po’ sfortunati, ma oggi è andato tutto per il meglio. Sono molto contento, questa vittoria ci voleva proprio”.

Il Capitano ha poi parlato del suo momento personale: “Cerco di dare il massimo e in quest’ ultimo periodo ci sto riuscendo. La panchina? E’ normale che un giocatore vorrebbe essere sempre in campo, però bisogna avere la forza di allenarsi sempre al massimo per farsi trovare pronti e fare bene, la cosa più difficile è questa”.

Tira un sospiro di sollievo l’allenatore Reja: “Ci voleva questa vittoria dopo il passo falso con il Vaslui. Non abbiamo fallito questo appuntamento importante. Rimaniamo attaccati alle prime fino alla fine poi non si sa mai nella vita. Ora continuiamo a giocare cosi e pensiamo subito al Lecce che ha cambiato allenatore e vorrà fare bene. Vogliamo raggiungere la Champions”.

Grande amarezza di Tesser che sperava di portare a casa punti pesanti e sfruttare il momento no della Lazio ma, è rimasto deluso: “Abbiamo avuto un approccio sbagliato alla gara. Dovevamo essere più concentrati,abbiamo preso dei gol evitabili. La Lazio ha meritato,è una grande squadra ma noi abbiamo fatto molto poco. Guardiamo alla prossima, ci attende una partita molto difficile,dovremo dare tutto e cambiare subito atteggiamento”.

“Ci sta perdere in casa della Lazio: il modo non mi è piaciuto”: il romano Andrea Mazzarani commenta cosi la sconfitta dell’Olimpico, la quinta in trasferta del suo Novara. “Abbiamo commesso due errori sulle palle inattive. La partita si è messa troppo presto in salita”, dice il centrocampista azzurro.

Napoli al ‘Piola’ e Juventus a Torino: due match terribili per chiudere il 2011: “Dobbiamo cercare di fare bottino pieno in casa e poi giocarcela in casa della Juve”. Mazzarani è in prestito dall’Udinese: “Ora penso solo al Novara, alla salvezza. Poi l’Udinese valuterà se riprendermi a fine stagione”.

Lazio – Novara 3-0
Marcatori: 16′ Biava ( L), 23′ e 72′ Rocchi (L)
Ammoniti: Porcari (N), Biava (L), Ludi (N)
Espulsi: nessuno

Formazioni:

Lazio (4-3-1-2)                                                          Novara (4-3-1-2)

Marchetti                                                                   Ujkani
Konko                                                                        Garcia
Biava                                                                          Ludi
Stankevicius                                                               Centurioni
Radu                                                                           Morganella
Gonzalez                                                                    Rigoni
Ledesma                                                                     Radovanovic
Lulic                                                                           Porcari
Hernanes                                                                     Mazzarani
Klose                                                                          Granoche
Rocchi                                                                         Rubino

All. Reja                                                                   All. Tesser

6 dicembre 2011

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook