FA Cup: super rimonta dell’Arsenal, la coppa è dei Gunners

FA Cup: super rimonta dell’Arsenal, la coppa è dei Gunners

arsenal.festa.fa.cupDopo un digiuno di nove anni, l’Arsenal torna ad alzare un trofeo e solleva l’undicesima FA Cup della sua storia battendo dopo i tempi supplementari, ed in seguito ad una grande rimonta, un Hull City straordinario per 3-2.

Partita incredibile e tantissime emozioni grazie a due squadre che hanno fornito uno spettacolo unico nella finale numero 133 del torneo più antico del mondo.

L’inizio di gara è tutto giallonero: dopo tre minuti Chester trova casualmente una deviazione decisiva sugli sviluppi di un corner per l’1-0, all’ottavo invece è Davies a firmare il raddoppio. L’avvio devastante dell’Hull City prosegue e Gibbs salva provvidenzialmente su un colpo di testa di Bruce. L’Arsenal non affonda del tutto e riesce a dimezzare lo svantaggio immediatamente: al 17’ Cazorla inventa una punizione perfetta e riporta a galla i Gunners.

Al 35’ la squadra di Steve Bruce si fa vedere con Huddlestone che prova il destro da lontano ma Fabianski controlla. La ripresa si tinge subito di biancorosso perché l’Arsenal spinge forte e trova il 2-2 al 71’ con Koscielny che sfrutta una carambola in area, si gira e batte McGregor in uscita.

L’Hull City cala vistosamente e la formazione di Wenger carica a testa bassa: al 78’ Sanogo lavora un gran pallone sulla destra, Giroud disorienta la difesa con una finta ma Gibbs da ottima posizione spara alto. L’assedio dei Gunners prosegue e prima del novantesimo Giroud e Sanogo minacciano senza fortuna la porta di McGregor, il risultato rimane fisso sul 2-2 e si va all’extra-time.

Il tema della partita rimane sempre lo stesso anche ai supplementari: l’Arsenal preme e l’Hull City si difende, proprio la retroguardia dei gialloneri però perde un pallone ingenuo sul quale si avventa Ramsay che serve Giroud, il colpo di testa del francese colpisce la traversa e l’occasione sfuma.

Il forcing dei londinesi viene premiato al 109’ quando sempre Giroud libera con un tacco l’accorrente Ramsay il quale con un destro calibrato batte il portiere e porta avanti l’Arsenal. Sanogo sfiora il poker e a cinque minuti dalla fine l’Hull City spaventa la formazione di Wenger: su un’uscita fuori tempo di Fabianski, Aluko calcia verso la porta ma il pallone sfila a lato di pochissimo.

L’ultima emozione è ancora biancorossa con un contropiede guidato da Wilshere che imbecca Rosicky il quale trova la porta e la deviazione sulla linea di Mcshane. Non c’è più tempo per i Tigers, dopo nove anni la coppa torna nel Nord di Londra al termine di una gara tirata e vibrante in cui il maggior tasso tecnico e l’esperienza dei Gunners, alla fine, hanno pesato in maniera decisiva.

ARSENAL – HULL CITY 3-2 d.t.s (PRIMO TEMPO 1-2)

Marcatori: Chester 3’, Davies 8’, Cazorla 17’, Koscielny 71’, Ramsay 109’.

 di Matteo Ciofi
17 maggio 2014

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook