Osvaldo non perdona e la Juventus batte la Roma 1-0

Osvaldo non perdona e la Juventus batte la Roma 1-0

juventus-romaUn gol di Osvaldo al 94’ regala alla Juve un’altra soddisfazione in campionato: i bianconeri battono per la seconda volta i diretti avversari, sbancano l’Olimpico e stabiliscono il nuovo record di punti per la squadra campione d’Italia arrivando a quota 99, con l’obiettivo di sfondare il muro dei 100 nel prossimo match interno contro il Cagliari.

Sfida accesa, il tricolore ormai assegnato non spegne lo spettacolo e la gara rispetta le attese della vigilia.

Garcia lancia Skorupski fra i pali, Bastos sulla sinistra e davanti si affida al tridente Gervinho, Totti e Destro. Conte invece concede la ribalta a Storari e Padoin ma non rinuncia al tandem titolare Tevez-Llorente.

Fase di studio iniziale ma al 16’ arriva subito il primo episodio: Torosidis anticipa Storari ma tocca il pallone di mano e segna, l’arbitro annulla e il risultato rimane invariato. Chiellini e Totti accendono gli animi in campo dopo un’entrata dura dello juventino, al 25’ Llorente impegna il portiere giallorosso che si salva in corner.

Sempre lo spagnolo di testa minaccia Skorupski ma il tentativo è troppo centrale per impensierire davvero l’estremo difensore, al 34’ ancora Llorente si gira bene in area evitando Benatia e calcia di poco alto. La prima grande occasione per i padroni di casa arriva al 39’ con Gervinho che brucia Bonucci ma non riesce a superare Storari in uscita. L’ultimo sussulto della frazione è ad opera di Pogba che si libera bene al tiro provando un sinistro preciso che si infrange sul palo.

Nessun cambio nei 22 in campo e ripresa che inizia con Storari costretto a rifugiarsi in corner su conclusione di Torosidis, al 58’ Chiellini viene graziato dall’arbitro per una gomitata a Pjanic e il clima si scalda ulteriormente. L’equilibrio non si spezza, al 70’ Lichtsteiner ci prova con un tiro ad incrociare ma Skorupski gli nega il gol, inizia la girandola di cambi con Conte che inserisce il fischiatissimo Osvaldo. Al minuto 81 Storari si oppone due volte: prima salva su Nainggolan e subito dopo su Florenzi evitando il tap-in del centrocampista giallorosso.

Quando ormai la gara sembra indirizzata verso un pari senza reti, al quarto minuto di recupero, Osvaldo raccoglie un suggerimento di Lichtsteiner e fulmina sul secondo palo il portiere della Roma per l’1-0 juventino. Primo gol in campionato per l’italo-argentino, un sigillo che vale la vittoria ma soprattutto il record di punti per i bianconeri. All’Olimpico è ancora festa per la Juventus, la Roma esce fra gli applausi dei 60mila ma la squadra di Conte si conferma autentico rullo compressore e inarrestabile almeno in Italia.

ROMA – JUVENTUS 0-1 (PRIMO TEMPO 0-0)
MARCATORI: 94′ Osvaldo.
AMMONITI: Chiellini, Destro, Pjanic, Totti, Torosidis.
ROMA (4-3-3): Skorupski; Torosidis, Benatia (72′ Toloi), Castan, Bastos; Pjanic, De Rossi (55′ Taddei), Nainggolan; Gervinho, Totti, Destro (80′ Florenzi).
All.: Rudi Garcia.

JUVENTUS (3-5-2): Storari; Barzagli (74′ Caceres), Bonucci, Chiellini; Lichtsteiner, Pogba, Pirlo, Padoin (83′ Marchisio), Asamoah; Tevez, Llorente (74′ Osvaldo).
All.: Antonio Conte.

ARBITRO: Russo di Nola.

di Matteo Ciofi
11 maggio 2014

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook