Real innarestabile,anche il derby di Madrid è suo. Barca ko a Getafe

di Armin Sefiu   

Un C.Ronaldo indomabile realizza una doppietta nel derby con l’Atletico e vola insieme al suo Real a +6 dal Barcellona battuto dal Getafe di misura. Bene il Valencia (2-1 sul Vallecano).

Nella tredicesima giornata della Liga continua il dominio Real. I merengues dopo la goleada di Champions umiliano i cugini dell’Atletico con un poker. Mattatore della serata C.Ronaldo che vince il duello a distanza con Messi e permette alla squadra di aprire e chiudere la gara. Inizio di gara promettente con il Real che si spinge in avanti e tenta con qualche tiro che non inquadra lo specchio della porta.

Al 15′ arriva il vantaggio ospite. Adrian chiede e ottiene l’uno-due con Diego che gli restituisce il pallone e di piatto l’attaccante dei colchoneros fulmina Casillas. Ti aspetti un Atletico padrone che torna a vincere dopo 12 anni di digiuno ma, rimani deluso. Il Real rimette subito la partita in parità al 22′ quando Benzema lanciato sul filo del fuorigioco, si beve Courtois che lo atterra. E’ rigore per l’arbitro che C. Ronaldo realizza prontamente. Spinto dal pubblico del Bernabeu il Real ci prova con il portoghese che non inquadra lo specchio della porta e Benzema. Il suo tiro viene respinto da uno dei difensori appostati nell’area di rigore. Finisce il primo tempo sul pari. La difesa dei colchoneros crolla nella ripresa. In inferiorità numerica la squadra di Manzano subisce il sorpasso al 49′ quando il solito C.Ronaldo illude il portiere e tocca al centro area per Di Maria che insacca di piatto sotto la traversa. In difesa l’Atletico traballa. Godin si addormenta,si fa rubare la palla da Higuain che mette a sedere Asenjo e realizza il tris. Nel finale all’ 82′ l’Atletico rimane in nove. Godin atterra Higuain e CR7 non sbaglia realizzando la sua doppietta personale.

Clamoroso a Getafe dove i campioni d’ Europa perdono la loro imbattibilità in campionato e ora si trovano distanti sei punti dalla squadra di Mourinho. La partita di mercoledi in Champions ha tolto molta verve negli undici di Guardiola che, non sono riusciti a imporre il loro gioco fin dall’inizio e, hanno alzato il ritmo della partita solo nel finale creando clamorose occasioni da gol. Poche emozioni nel primo tempo. Da registrare qualche occasione di Messi e Sanchez respinte dalla difesa avversaria. Messi, per una volta, gioca sottotono e non riesce a fare la differenza nella prima parte dove la squadra offende poco permettendo ai padroni di casa di posizionarsi bene e ripartire. Il secondo tempo è un monologo del primo. Barcellona si fa vedere a sprazzi con l’argentino, il suo tiro non coglie impreparato il portiere Moya. Al 67′ al primo affondo il Getafe va in gol. Calcio d’angolo di Sarabia e colpo di testa fulmineo di Valera cui nulla può Valdes. La reazione del Barca è veemente. Ora i padroni di casa soffrono il ritmo dei blaugrana. Xavi e Pedro trovano il bersaglio ma il portiere Moya dice di no. Messi realizza ma il suo gol viene annullato per fuorigioco. Nei minuti di recupero succede ti tutto: la pulce raccoglie palla e fa partire un tiro che si stampa sul palo. Sulla successiva azione riprende Pedro, tiro e salvataggio sulla linea della retroguardia del Getafe. Non è serata per i blaugrana che sprecano nella seconda frazione di gioco,si fanno infilare dall’unica occasione nitida dei padroni di casa e perdono punti preziosi in chiave scudetto. Ora li attenderà a dicembre il mondiale per club che servirà a capire se questa squadra ha ancora fame di vittorie. Ma prima c’è da chiudere bene le ultime partite della liga a paritre dal prossimo impegno con il Vallecano in casa martedi 29.

Torna alla vittoria il Valencia che dimentica il bruciante ko in casa con il Real e batte in trasferta il Vallecano. Dopo la goleada con il Genk la squadra di Emery trova il vantaggio nel primo tempo con Jonas . Il centrocampista raccoglie palla da Mathieu e fa partire un tiro che sorprende il portiere Cobeno. Nella ripresa l’argentino Tino Costa ben servito da Feghouli non sbaglia al 57′ e porta la sua squadra avanti di due reti. Nel finale ,inutile il gol di Tamudo viziato da un fallo di mano. Nel recupero,però, trema il Valencia che rischia il prendere il secondo gol quando Tito a pochi metri dalla porta sbaglia clamorosamente.

Torna a vincere dopo tre sconfitte la matricola Levante che rifila quattro gol al malcapitato Gijon (Barkero, Valdo e doppietta di Kone). Clamoroso a Bilbao dove il Granada del patron Pozzo espugna il San Mames con un gol di I.Lopez al 31′ e dimentica lo sfortunato episodio di domenica scorsa con il Maiorca in cui venne colpito l’arbitro da un tifoso dei rojiblancos. Importante vittoria per il Siviglia che espugna Saragozza con un rigore di Negredo e mantiene la quinta posizione in classifica.

           Squadra                 PG  V   N    P    reti             Punti

1.

Real Madrid

13

11

1

1

46:10

34

2.

Barcelona

13

8

4

1

38:7

28

3.

Valencia

13

8

3

2

21:13

27

4.

Levante

13

8

2

3

23:12

26

5.

Sevilla

13

5

6

2

13:10

21

6.

Malaga

12

6

2

4

15:15

20

7.

Osasuna

13

4

6

3

16:25

18

8.

Ath. Bilbao

13

4

5

4

19:16

17

9.

Espanyol

13

5

2

6

10:15

17

10.

Vallecano

13

4

4

5

15:15

16

11.

Atl. Madrid

13

4

4

5

18:20

16

12.

Villarreal

12

3

5

4

10:17

14

13.

Getafe

13

3

4

6

14:19

13

14.

Betis

13

4

1

8

12:19

13

15.

Maiorca

12

3

4

5

10:17

13

16.

Granada

12

3

3

6

5:12

12

17.

Real Sociedad

13

3

3

7

12:20

12

18.

Gijon

13

3

3

7

12:21

12

19.

Saragozza

13

2

4

7

12:27

10

20.

Santander

13

1

6

6

9:20

9

Vallecano – Valencia 1-2
Real Madrid – Atl. Madrid 4-1
Getafe – Barcellona  1-0
Betis – Real Sociedad   2-3
Levante – Gijon   4-0
Espanyol – Osasuna   1-2
Maiorca – Santander   2-1
Ath. Bilbao – Granada   0-1
Saragozza – Sevilla   0-1
Malaga – Villarreal  28/11   21.00

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook