Pjanic e Gervinho affondano il Milan

Pjanic e Gervinho affondano il Milan

miralem-pjanicNell’anticipo della 35esima giornata la Roma batte il Milan per 2-0, ottiene la nona vittoria consecutiva e si riporta momentaneamente a -5 della Juventus. Primo tempo con le due squadre contratte e sbloccato da una magia di Pjanic, nella ripresa invece gara gradevole con la rete di Gervinho che chiude i conti.

Garcia affianca Toloi a Castan e si affida al trio offensivo composto da Totti, Ljajic e Gervinho. Seedorf deve fare a meno di De Jong e schiera Kakà-Taarabt-Honda alle spalle del solo Balotelli.

Quarto d’ora iniziale di studio, il Milan sembra più brillante ma non incide, la Roma invece attende e prova a ripartire ma i tanti errori in fase d’appoggio non favoriscono lo spettacolo. Al 21’ i giallorossi si affacciano dalle parti di Abbiati con una mischia in seguito ad un corner, Dodò tenta il destro ma non inquadra la porta. Cinque minuti dopo Ljajic si esibisce in una grande giocata, salta netto Mexes ma sulla conclusione interviene Rami in scivolata salvando tutto.

La partita non decolla e vive di sporadiche fiammate, Balotelli sciupa una buona chance facendosi recuperare dalla retroguardia romanista al 32’. In chiusura di tempo, al 43’, Pjanic parte in percussione, salta due uomini, beffa con un tunnel Rami e infila Abbiati con un piatto destro regalando il vantaggio ai padroni di casa al termine di una giocata magnifica.

Nessun cambio nell’intervallo e Milan subito intraprendente nella ripresa, prima ci prova Montolivo con il destro, poco dopo Taarabt viene murato da Toloi. La Roma risponde ancora con Pjanic che su uno schema da calcio di punizione impegna Abbiati reattivo nel deviare in angolo.

Al 65’ Totti batte in porta di destro, il portiere milanista respinge ma sul pallone si avventa Gervinho (in leggero fuorigioco) che timbra il raddoppio firmando la nona rete in campionato. Uno spento Balotelli lascia il campo a Pazzini ma i rossoneri continuano a palesare grandi difficoltà nella costruzione del gioco. La Roma amministra il doppio vantaggio, Florenzi rileva Totti e De Sanctis deve rispondere a un tentativo dalla distanza di Montolivo.

Il Milan ha il merito di non demordere a livello mentale ma il risultato non cambia più, vince la Roma che azzera le possibilità di una festa scudetto della Juventus in anticipo, per i rossoneri si complica ulteriormente il discorso Europa League.

ROMA – MILAN 2-0 (PRIMO TEMPO 1-0)
Marcatori:
Pjanic 43’, Gervinho 65’.
Ammoniti:
Rami, Muntari, Honda, Naiggolan, Pjanic, Totti.

ROMA (4-3-3): De Sanctis; Maicon (83’ Torosidis), Toloi, Castan, Dodò; Nainggolan, De Rossi, Pjanic (86’ Taddei); Gervinho, Totti (77’ Florenzi), Ljajic. All.: Rudi Garcia.

MILAN (4-2-3-1): Abbiati; Bonera, Rami, Mexes, Constant; Muntari (58’ Essien), Montolivo; Honda (81’ Robinho), Kakà, Taarabt; Balotelli (69’ Pazzini). All.: Clarence Seedorf.
ARBITRO:
P. Tagliavento (TR).

Matteo Ciofi
25 aprile 2014

 

 

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook