Lazio-Torino pirotecnico pareggio. 3-3

Lazio-Torino pirotecnico pareggio. 3-3

Lazio-Torino-2013-2014Finisce in pareggio la spettacolare sfida dell’Olimpico tra la Lazio e il Torino. Un susseguirsi di colpi di scena con la Lazio che agguanta il pari al 94′. Punteggio che allontana le due compagini dalla sfida europea.
PRIMO TEMPO
All’Olimpico di Roma si affrontano due squadre in lotta per un posto in Europa. Lazio e Torino onorano la gara nel migliore dei modi. L’inizio del match è lento, con il Toro che fraseggia nella propria area con passaggi lenti tra i tre della difesa e il portiere. L’intento della proseguita melina è quello di far sbilanciare i biancocelesti e i frutti di questa tattica si possono vedere al 5′ di gioco con un contropiede di Meggiorini che mette al centro per Immobile, Cavanda interviene ma rischia l’autogol scongiurato dall’intervento di Berisha. La Lazio risponde prontamente con Candreva che solo davanti a Padelli si fa neutralizzare il tiro, e poi con Mauri che imbeccato da Keita, di testa, manda alto. La partita è molto intensa e molto combattuta, il Torino va vicino al vantaggio con Bovo che da calcio piazzato colpisce la traversa. I padroni di casa passano in vantaggio al 42′ con Mauri che è abile a raccogliere la torre di Novaretti e depositare la sfera dietro Padelli di testa.
SECONDO TEMPO
Il secondo tempo è una girandola di emozioni per merito di uno scambio continuo di occasioni e rincorse al cardiopalma. Il Torino trova al 52′ il pari con l’inserimento vincente di Kurtic che raccoglie e deposita la sfera calciata da Meggiorini con un diagonale destro sul palo lontano. La Lazio accusa il colpo ma non si arrende e torna in vantaggio al 60′ in virtù di un calcio di rigore fischiato per fallo di Padelli che rovina su Keita. Dal dischetto Candreva batte l’estremo difensore con un colpo sotto. La partita non smette mai di sorprendere e al 67′ il Torino trova nuovamente il pari con il neo entrato Tachtsidis che al volo, su corner, beffa Berisha. La Lazio sbanda, i nervi saltano e i padroni di casa si trovano, nuovamente, a giocare in dieci per l’espulsione di Novaretti (doppio giallo). Il Torino colpisce all’ultimo minuto regolamentare con il solito Immobile che scarica un destro poderoso sul primo palo. Vantaggio ospiti e partita praticamente finita. Dopo 4 minuti di recupero succede l’impensabile: Anderson si accentra e lascia partire un tiro debole e fuori misura, sulla traiettoria Candreva addomestica il pallone e insacca per il pari finale. 3-3. Una partita bellissima che tuttavia allontana, anche se non matematicamente, le speranze per le due squadre di arrivare all’Intertoto.
LAZIO- Berisha; Biava, Novaretti, Radu; Cavanda(Postiga), Biglia, Ledesma, Lulic; Candreva, Mauri(Anderson), Keita(Pereirinha). Allenatore: Reja. A disposizione: Strakosha, Guerrieri, Ciani, Pereirinha, Crecco, Onazi, Minala, Felipe Anderson, Kakuta, Postiga, Perea.
TORINO– Padelli; Bovo, Glik, Moretti; Maksimovic, Kurtic(Tachtsidis), Vives, El Kaddouri(Gazzi), Darmian; Immobile, Meggiorini(Barreto). Allenatore: Ventura. A disposizione: Berni, Barreca, Vesovic, Gazzi, Tachtsidis, Barreto
ARBITRO: Marco Guida (sez. Torre Annunziata)
AMMONITI: Bovo(T), Lulic(L), Novaretti(L), Glik(T), Vives(T), Radu(L)
ESPULSI: Novaretti(L) per somma di cartellini
MARCATORI: 42′ Mauri(L), 52′ Kurtic(T), 61′ rig. Candreva(L), 67′ Tachtsidis(T), 89′ Immobile(T), 94′ Candreva(L)

di Damiano Rossi (Frascati)
19 aprile 2014

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook