Il Napoli cala ancora il poker alla Lazio. 4-2

Il Napoli cala ancora il poker alla Lazio. 4-2

higuain-napoli-lazioTripletta di Higuain e perla dalla distanza di Mertens. Questi sono i mattatori che calano l’ennesimo poker alla Lazio, bissando il risultato dell’andata. Tanto cuore della Lazio che non basta per sopperire all’inferiorità numerica  nel secondo tempo.

PRIMO TEMPO
Al San Paolo Napoli e Lazio si giocano l’ Europa. I padroni di casa per blindare il terzo posto, gli ospiti per tenere il passo delle dirette concorrenti  in vista della corsa Intertoto. La gara è da subito bella e veloce, le due compagini si affrontano a viso aperto e con un buon pressing. I ritmi alti sono anche sinonimo di interventi poco regolari, Banti estrae cartellini gialli sin da subito. Gli ospiti, orfani di un attaccante puro, si affidano a Mauri che sfiora il vantaggio con una girata di prima, la conclusione termina fuori di poco. Ancora Lazio con Anderson che calcio alto. I biancocelesti raccolgono i frutti al 21′ con una grande giocata di Lulic che in area si gira al diretto avversario e incrocia sul secondo palo. Vantaggio Lazio. Il Napoli cresce con Higuain che mette in seria difficoltà Berisha con un tiro a giro. La Lazio sfiora il secondo gol con Anderson bravo a liberarsi dei difensori e sfortunato nella conclusione debole e preda di Reina. Al 41ì il Napoli, con Mertens, pesca il jolly dalla distanza che trafigge Berisha e pareggia i conti. 1-1
SECONDO TEMPO
La ripresa vive di emozioni continue. Al 48′ rigore per il Napoli: Cana atterra Mertens e prende il secondo giallo che significa Lazio in dieci. Dal dischetto Higuain calcio forte e angolato portando in vantaggio i padroni di casa. In inferiorità numerica la Lazio subisce la pressione del Napoli.  Al 67′ l’argentino si ripete e regala il doppio vantaggio agli uomini di Benitez: sul lancio di Insigne Higuain controlla di testa e si lancia in area, tiro incrociato e palla in rete. Vola il Napoli che tuttavia sottovaluta la reazione della Lazio che non ci sta a perdere e tenta di andare a rete, ci riesce all’81’ con un’azione caparbia di Onazi che, servito in area da un filtrante di Ledesma, controlla e supera prima Reina e poi ribadisce a rete. Quando mancano pochi minuti ancora Higuain congela la partita in favore del Napoli con l’ennesimo contropiede velenoso: il Pipita resiste al ritorno di Novaretti e scavalca Berisha con un tocco sotto ad incrociare. 4-2 come all’andata.

NAPOLI : Reina; Henrique, Britos, Albiol ( Fernandez), Ghoulam; Behrami, Jorginho ( Mesto); Mertens (Callejon), Pandev, Insigne; Higuain.
All.: Rafael Benitez. A disp.: Doblas, Colombo, Fernandez, Britos, Inler, Dzemaili, Hamsik, Zapata.

LAZIO: Berisha; Ciani, Cana, Radu; Konko, Onazi, Ledesma, Lulic (Cavanda); Candreva, Mauri ( Postiga), Felipe Anderson ( Novaretti).
All.: Edy Reja. A disp.: Strakosha, Guerrieri, Pereirinha, Crecco, Minala, Perea, Kakuta.

ARBITRO: Luca Banti (sez. Livorno).
AMMONITI: Jorginho(N), Cana(L), Higuain(N), Mertens(N), Ledesma(L), Britos(N).
ESPULSI: Cana (L).
MARCATORI: Lulic (L), Mertens (N), Higuain (N) Higuain (N),  Onazi (L),  Higuain (N).

Damiano Rossi (Frascati)
13 aprile 2014

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook