Llorente stende il Livorno e riporta la Juventus a +8

Llorente stende il Livorno e riporta la Juventus a +8

Juventus v UC Sampdoria - Serie AAlla Juventus bastano tre minuti di Llorente per archiviare la pratica Livorno ed allungare nuovamente sulla Roma. Partita mai in discussione con i bianconeri bravi nel capitalizzare le occasioni del primo tempo grazie all’attaccante spagnolo in gran giornata.

Conte schiera Caceres nel trio difensivo e Marchisio a centrocampo, davanti confermata la coppia Tevez – Llorente. Di Carlo rinuncia a Paulinho, Greco e Belfodil dall’inizio, una scelta chiaramente operata in vista della sfida contro il Chievo.

È subito Livorno in partenza con Emeghara che impegna Buffon dopo due minuti dal limite, Tevez risponde al settimo ma Bardi sventa l’offensiva. I padroni di casa iniziano a schiacciare gli amaranto e al 19’ è Chiellini a fallire l’occasione tirando sopra la traversa dopo una grande azione di Pogba.

Alla mezz’ora il muro dei livornesi cede grazie ad una grande giocata di Llorente che riceve da Tevez spalle alle porta, lo spagnolo si gira e fulmina Bardi con una bella conclusione per il vantaggio juventino. Passano solo tre minuti e sempre Llorente buca il portiere amaranto non impeccabile su azione da corner, schiacciata di testa e 2-0.

Nel finale di primo tempo ci prova anche Lichtsteiner e subito dopo Tevez il quale non inquadra la porta per pochi centimetri, la Juve sfiora la terza marcatura ed il Livorno chiude in affanno.

La seconda frazione ricomincia con ritmi più bassi, i padroni di casa gestiscono il vantaggio e non forzano troppo, al 58’ Duncan impegna Buffon con un tiro insidioso e potente.

Di Carlo inserisce Piccini e Belfodil, due innesti che non cambiano l’assetto tattico del Livorno, Conte risponde mettendo dentro Giovinco per Tevez e al 76’ Vucinic per Llorente salutato da una ovazione da parte del pubblico bianconero.

È proprio il neo-entrato Giovinco al minuto 80 a tentare la conclusione ma Valentini lo chiude in corner, la Juve pressa meno e amministra il doppio vantaggio con il Livorno che continua a non rendersi mai veramente pericoloso. Nei cinque minuti di recupero concessi dal direttore di gara non succede più niente, la Juve si impone agevolmente e blinda il primato, la testa ora è tutta al Lione per il ritorno di Europa League.

JUVENTUS – LIVORNO 2-0 (PRIMO TEMPO 2-0)

Marcatori: Llorente 32’ e 35’.
Ammoniti: Castellini.

Juventus (3-5-2): Buffon; Caceres, Bonucci, Chiellini; Lichtsteiner, Pogba (83’ Padoin), Pirlo, Marchisio, Asamoah; Tevez (65’ Giovinco), Llorente (76’ Vucinic).
All.: A. Conte.

Livorno (4-4-2): Bardi; Ceccherini (60’ Piccini), Valentini, Coda, Castellini; Benassi, Biagianti (74’ Mosquera), Duncan, Mesbah; Emeghara (63’ Belfodil), Siligardi.
All.: D. Di Carlo.

Arbitro: Gervasoni.

di Matteo Ciofi
7 aprile 2014

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook