La Roma non molla: tre colpi di Destro e Cagliari KO

La Roma non molla: tre colpi di Destro e Cagliari KO

Roma-cagliariVincendo e convincendo in quel del Sant’Elia, gli undici di Garcia ottengono la loro ventitreesima vittoria stagionale, espugnando Cagliari dopo 19 anni con un 3-1 che non consente repliche. Nella trentaduesima giornata, sospinti dalla tripletta di un Destro in forma mondiale, i giallorossi inanellano la sesta vittoria consecutiva portandosi momentaneamente a cinque lunghezze dal primo posto, in attesa della Juventus impegnata nel posticipo del lunedì contro il Livorno.

Consapevole dell’inferiore tasso tecnico, il Cagliari di Lopez affronta le battute iniziali del match esercitando un pressing a tutto campo che, nei primi dieci minuti di gara, crea più di una difficoltà nell’impostazione del gioco per la Roma di Garcia. L’aggressività dei sardi a partire dalla trequarti offensiva immobilizza la manovra giallorossa nei pressi del centrocampo, impedendo ai capitolini, oggi in tenuta bianca, di produrre reali pericoli per la porta di Avramov per gran parte della mezzora. Per la verità, notevoli occasioni da rete non si registrano neppure dalla sponda rossoblù, rivelandosi, il confronto, serratissimo duello tattico privo di spazi per la fantasia dei talenti protagonisti. Ma basta un unico contropiede e la Roma punisce con rapidità e cinismo: è il 33’ quando da un batti e ribatti in area romanista la palla schizza fuori dagli 11 metri; giungendo con un guizzo sulla sfera, Nainggolan è velocissimo a toccare il pallone innescando il contropiede di Destro; forte della superiorità numerica, l’attaccante italiano attende il momento giusto per effettuare il passaggio in direzione di Gervinho, il quale, raccogliendo dalla deviazione di un difensore cagliaritano, è astuto a contraccambiare l’assist, trovando sulla linea di porta il tocco del bomber numero 22, che realizza l’1-0, siglando la sua undicesima rete stagionale. I padroni di casa provano a rispondere con un finale di tempo di cuore e intensità, insufficiente a modificare il passivo prima del riposo.

Alla ripresa della sfida il copione è quello più intuibile: c’è la Roma ad aspettare le iniziative rossoblù e ad abbassare i ritmi di gioco, speranzosa di poter chiudere i conti sfruttando il contropiede propizio. E la ripartenza vincente arriva dopo appena dodici minuti: al 57’ è Nainggolan a toccare dalla linea di metà campo, lanciando ancora Destro a tu per tu con Avramov. Freddo, preciso, micidiale: il ventitreenne di Ascoli Piceno piazza con l’interno del destro non lasciando scampo all’estremo difensore in uscita. 2-0 per gli ospiti e doppietta personale per l’attaccante candidato a un posto in nazionale per i prossimi mondiali. Con il doppio vantaggio acquisito, i giallorossi beneficiano dalla diminuzione del pressing avversario, calato in ferocia a causa del colpo subìto. Sulla scia dell’entusiasmo e con un Cagliari ormai irretito dalla propria rassegnazione, a mettere il risultato in cassaforte, arriva la tripletta di Mattia Destro: al 73’ è bravo Florenzi a pescare un filtrante rasoterra dal lato esterno dell’area di rigore, fissando il terzo appuntamento odierno tra Destro e la marcatura. Con l’ennesimo movimento da attaccante puro, il numero 22 brucia la retroguardia rossoblù e insacca di prima intenzione: 3-0 e partita finita. Rimarrà soltanto da annotare il goal della bandiera cagliaritana, firmato da Pinilla all’88’ su calcio di rigore (fallo di Benatia). Cagliari-Roma finisce 1-3.

TABELLINO

CAGLIARI (4-3-1-2): Avramov; Pisano, Oikonomou, Astori, Avelar; Ekdal (50’ Eriksson), Dessena, Conti; Cossu (68’ Ibraimi); Pinilla, Nenè (58’ Ibarbo). A disp.: Silvestri, Del Fabro, Murru, Perico, Cabrera, Eriksson, Tabanelli, Ibarbo, Ibrahimi, Sau. All. Diego Lopez.
ROMA (4-3-3): De Sanctis; Maicon, Benatia, Castan, Romagnoli (46’ Torosidis); Nainggolan (84’ Bastos), De Rossi, Pjanic (74’ Taddei); Florenzi, Destro, Gervinho.A disp.: Lobont, Skorupski, Torosidis, Toloi, Dodò, Taddei, Ricci, Ljajic, Bastos, Totti. All. Rudi Garcia.
Marcatori: 33’ Destro, 57’ Destro, 73’ Destro, 88’ Pinilla.
Cartellini: 29’ Pjanic, 34’ Astori, 39’ Romagnoli, 42’ Destro, 48’ Florenzi.
Recupero: 2, 4.
Arbitro: Massa di Imperia.

di Mattia Coletti
6 aprile 2014

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook