Pareggio e poco spettacolo tra Lazio e Milan. 1-1

Pareggio e poco spettacolo tra Lazio e Milan. 1-1

Lazio-Milan-2013-2014Un pari che non accontenta nessuno. Nel clima surreale dell’Olimpico Lazio e Milan non vanno oltre l’1-1. Gonzalez replica ad un autogol sfortunato di Konko.
PRIMO TEMPO
Banco di prova importantissimo per la Lazio che tenta l’assalto Europa, match decisivo per il Milan che tenta di ritrovarsi: le motivazioni, tuttavia, non sono sufficienti a regalare spettacolo sul campo. La prima frazione è noiosa e priva di occasioni, la Lazio non affonda nei confronti di un Milan timoroso e contratto, solo i falli regalano qualche emozione. La partita si sblocca negli ultimi cinque minuti con due occasioni che sconvolgono il risultato e gli animi dei pochi tifosi sugli spalti. Il primo sussulto è dei padroni di casa che, in occasione di un cross in area, trovano la deviazione  aerea vincente di Novaretti, esultanza bloccata da Rocchi che fischia fuorigioco di Biava e annulla la signatura. Va molto meglio al Milan che sull’out di sinistra si propone in avanti con Kaka, ingresso in area e cross deviato da Konko che beffa Berisha sul proprio palo. Vantaggio rossonero e prima frazione che si chiude.
SECONDO TEMPO
La ripresa vede la Curva Nord svuotarsi per metà, in virtù della contestazione ad oltranza della tifoseria biancoceleste. In campo la partita assume il ritmo della grande sfida con continui assalti alle difese. La Lazio sembra crederci di più, l’ingresso in campo di Lulic regala velocità e profondidà. I biancocelesti trovano, al 61′, il gol del pari con il “Tata” Gonzalez che insacca da distanza ravvicinata un cross di Candreva prolungato da Biglia. I padroni di casa aumentano il ritmo e sfiorano il raddoppio ancora con Gonzalez che, in area, non conclude di prima e si fa togliere la sfera. La Lazio spreca due colossali contropiedi e alla fine rischia di essere severamente punita dal Milan. Occasione per Pazzini in area che non trova la giusta misura della deviazione e palo sfortunato di Balotelli che, dal vertice destro dell’area, carica la conclusione che si stampa sul palo. L’ultimo brivido lo regala Onazi con un destro potente ma impreciso. Finisce 1-1.

Nessuno contento, forse il Milan un pò di più per questo pari che interrompe la striscia negativa. Seedorf pareggia la prima delle due gare che determineranno il proprio futuro sulla panchina. La Lazio spreca la ghiotta occasione di farsi sotto al Parma e all’Inter: contro un Milan impaurito gli uomini di Reja dovevano fare di più.

LAZIO (4-3-3) – Berisha; Konko, Biava, Novaretti, Radu; Gonzalez (Mauri), Ledesma, Biglia (Onazi); Candreva, Perea (Lulic), Keita. Allenatore: Reja. A disposizione: Strakosha, Guerrieri, Cavanda, Pereirinha, Cana, Onazi, Kakuta, Mauri, Lulic, Felipe Anderson, Postiga.
MILAN (4-2-3-1) – Amelia; De Sciglio (Bonera), Rami, Mexes, Constant; De Jong, Essien; Honda (Balotelli), Kakà, Poli (Muntari); Pazzini. Allenatore: Seedorf. A disposizione: Gabriel, Coppola, Bonera, Emanuelson, Zapata, Zaccardo, Birsa, Muntari, Taarabt, Saponara, Balotelli, Robinho.
ARBITRO: Gianluca Rocchi (sez. Firenze)
MARCATORI: 43′ aut. Konko (M), 61′ Gonzalez (L)
AMMONITI: Perea (L), Ledesma (L), Essien (M), Poli (M), Lulic (L)

di Damiano Rossi (Frascati)
23 marzo 2014

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook