Tevez spinge la Juventus: 1-0 al Catania

Tevez spinge la Juventus: 1-0 al Catania

tevez-juventusUna stoccata di Tevez basta alla Juventus per espugnare Catania e tenere la Roma sempre a meno quattordici. Partita avara di emozioni e con poche occasioni, bianconeri cinici e spietati, per gli etnei invece la situazione in classifica si fa sempre più disperata.

Conte vara il turnover e schiera Storari, Padoin e Isla, con la coppia offensiva formata da Tevez e Osvaldo. Maran invece si affida al suo 3-5-2 con Lodi pilastro della mediana e il tandem d’attacco composto da Bergessio e Barrientos.

Inizio di gara subito concitato e con un particolare nervosismo, prima fallaccio di Gyomber su Tevez, poco dopo Chiellini entra in collisione con Bergessio e Barrientos. Al 23’ ci prova Osvaldo che aggancia il pallone al limite dell’area e tenta il tiro senza inquadrare lo specchio della porta.

Due minuti più tardi ancora scintille, stavolta fra Bonucci e Bergessio con il direttore di gara che espelle sia Conte che Maran per le forti proteste soprattutto del bianconero il quale reclamava un provvedimento per l’attaccante catanese.

Al 33’ è Osvaldo a rendersi pericoloso su un lancio di Pirlo: l’italo-argentino colpisce di tacco mandando fuori il pallone da ottima posizione credendo erroneamente di essere in off-side.

La seconda frazione si apre con un tentativo acrobatico di Osvaldo che sfila sul fondo dopo un buon servizio di testa di Lichtsteiner, al 59’ la Juve sblocca il match con Tevez il quale raccoglie la torre di Osvaldo e calcia potente in porta, Andujar tocca ma non riesce a salvare: 0-1.

Al minuto 66 Bergessio commette un altro fallo su Chiellini e Damato lo espelle per doppia ammonizione, la Juventus con l’uomo in più gestisce il vantaggio e Pirlo prova a colpire ancora su punizione ma Andujar è attento e devia in corner.

A dieci dal termine Vidal calcia male da buona posizione dopo un bel triangolo con Tevez; Maran sostituisce Barrientos vittima di crampi e inserisce Keko, ma è ancora l’Apache ad avere la palla del raddoppio: ruba la sfera a Gyomber, si invola versa la porta ma calcia male di sinistro sprecando un’ottima chance.

Finisce 1-0 per i bianconeri che portano a casa il terzo successo esterno in una settimana sempre con lo stesso risultato, Tevez decide una gara tutt’altro che bella e molto nervosa, un gol quello dell’argentino che vale altri tre punti e che permette alla Juve di mantenere invariato il distacco sulla Roma.

CATANIA – JUVENTUS 0-1 (PRIMO TEMPO 0-0)
Marcatori: 59′ Tevez.
Ammoniti: Gyomber, Osvaldo, Rolin.
Espulsi: Bergessio.
CATANIA (3-5-2): Andujar; Rolin, Gyomber, Bellusci (65′ Leto); Monzon, Rinaudo, Lodi, Plasil (82′ Peruzzi), Izco; Barrientos (83′ Keko), Bergessio.
Allenatore: Rolando Maran.

JUVENTUS (3-5-2): Storari; Caceres, Bonucci, Chiellini; Lichtsteiner, Vidal, Pirlo, Padoin, Isla (66′ Asamoah); Tevez (86′ Giovinco), Osvaldo (63′ Llorente).
Allenatore: Antonio Conte.
Arbitro: Damato.

 di Matteo Ciofi
23 marzo 2014

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook