Pirlo fa sognare la Juventus. Magia al Franchi. 0-1

Pirlo fa sognare la Juventus. Magia al Franchi. 0-1

La Juventus espugna il Franchi e si proietta verso i quarti. Una magia di Pirlo su punizione e la superiorità numerica affondano l’armata viola. La Fiorentina esce a testa alta.

PRIMO TEMPO

Il match è importantissimo, al di là della qualificazione, al di là dell’Europa in campo c’è l’onore tra due rivali storiche.  I padroni di casa partono subito molto bene con Borja Valero che serve Mario Gomez, il tedesco incrocia troppo la conclusione. La partita si gioca su ritmi alti ma è priva di occasioni da rete, le due squadre si danno battaglia principalmente a centrocampo. La Viola cerca di fare possesso palla con passaggi ravvicinati cercando poi la verticalizzazione verso lo spagnolo numero 20. I Bianconeri affidano le sortite offensive al rientrato Tevez affamato del gol europeo che manca. La Fiorentina sfiora per due volte il vantaggio, prima con Pizzaro che, fuori area, addomestica il pallone e calcia fuori sul secondo palo, poi, con  una clamorosa conclusione sbilenca di Ilicic: sfera calciata da ottima posizione con il destro che non è il suo piede. 0-0 all’intervallo.

SECONDO TEMPO

La ripresa vede un sostanziale cambiamento di registro della partita. La Fiorentina perde terreno e possesso palla a vantaggio di una Juventus più aggressiva e concreta soprattutto con Vidal che spreca l’occasione più nitida degli ospiti con un colpo di testa di poco fuori. La chiave di volta della partita è al minuto 71 con una bellissima azione della Juventus che porta Llorente al limite dell’area, Gonzalo Rodriguez lo atterra e subisce il secondo cartellino giallo che vuol dire Viola in dieci. La punizione la calcia il solito Pirlo, scelta del tiro potente e preciso, un mix che trafigge Neto che può solo mirare la palla sotto il set. Vantaggio bianconero e gara virtualmente chiusa poichè i padroni di casa non riescono più a farsi pericolosi, contraccolpo psicologico che porta gli ospiti a gestire il risultato e sfiorare più volte la doppia signatura con Vidal che spreca un cross morbido di Osvaldo. Finisce il match. Vince la Juventus.

FIORENTINA (4-3-1-2): Neto; Cuadrado, Gonzalo Rodriguez, Savic, Tomovic; Aquilani, Pizarro (dal 3’ s.t. Ambrosini), Vargas; Ilicic (dal 27’ s.t. Roncaglia), Borja Valero; Gomez (dal 18’ s.t. Matri). (Rosati, Bakic, Pasqual, Joaquin). All. Montella.

JUVENTUS (3-5-2): Buffon; Caceres, Bonucci, Chiellini; Isla (dal 31’ s.t. Lichtsteiner), Vidal, Pirlo, Pogba, Asamoah; Llorente (dal 42’ s.t. Osvaldo) Tevez. (Storari, Romagna, Padoin, Mattiello, Vucinic). All. Conte.

MARCATORI: 71′ Pirlo (J)

AMMONITI: Cuadrado (F), Vidal (J), Neto (F), Tevez (J)

ESPULSI: Gonzalo R. (F) doppia ammonizione

ARBITRO: Webb (Inghilterra)

di Damiano Rossi

20 marzo 2014

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook