La Juventus continua a vincere: i bianconeri si impongono 1-0 sulla Fiorentina

La Juventus continua a vincere: i bianconeri si impongono 1-0 sulla Fiorentina

juventus-fiorentina-1-0Montella schiera i suoi con il solito 4-3-3, optando per Anderson al posto dello squalificato Borja Valero e Diakitè sulla fascia destra a completare il pacchetto difensivo; in attacco l’allenatore campano si affida invece al tridente Vargas-Gomez-Cuadrado. La Juventus si presenta in campo con il 3-5-2, con la coppia offensiva formata da Tevez-Llorente.

Primo Tempo
La prima frazione del match vede la Juventus pienamente in controllo della gara e dell’iniziativa del gioco. La Fiorentina appare compassata e non in grado di mettere in difficoltà i bianconeri, con tutti gli undici di Montella schierati dietro la linea del pallone. Importante tatticamente il pressing degli attaccanti della vecchia signora sui portatori di palla Viola durante la fase d’impostazione, in particolare su Pizzarro; diversi saranno i palloni persi dal “Peq” Cileno durante i primi 45 minuti di gara. Il più intraprendete della Juventus è Asamoah che, largo sulla sinistra, sfrutta lo spazio lasciatogli colpevolmente dai difensori gigliati, andando vicino alla rete al 25’ con due conclusioni al volo in stretta sequenza. Solo sul finale del primo tempo la Juventus riesce a passare infrangendo le difese Viola: al 43’ il solito Asamoah partendo dalla sinistra si accentra e con un numero ad alto tasso di difficoltà supera il diretto marcatore concludendo poi in rete (complice una deviazione di Aquilani).

Secondo Tempo
Con l’inizio dei secondi 45 minuti della partita è la Fiorentina a rendersi pericolosa in avanti con Diakitè,:il difensore francese riesce a trafiggere Buffon dagli sviluppi di un corner, ma il gioco era già fermo per posizione di sospetto fuorigioco.La Fiorentina alza il baricentro alla ricerca del gol del pareggio e al 59’ è Gomez ad avere sulla propria testa la chance per la rete Viola,ma l’attaccante tedesco da buona posizione non riesce a finalizzare al meglio.Montella cerca di cambiare le carte della partita, inserendo prima Mati Fernandez al posto di un deludente Pizzarro e Ryder Matos per Gomez, ancora non al meglio della condizione. La Juventus appare stanca ed è ora la Fiorentina, in svantaggio, ad spingere sull’acceleratore. All’ 80’ gli uomini di Montella sfiorano il pari con il neo entrato Matos che, servito splendidamente da Vargas, colpisce di testa a botta sicura ma è la traversa ad negargli la gioia della rete. Conte corre al riparo inserendo Isla al posto di Tevez. Nel finale i bianconeri riescono soffrendo ad congelare il risultato: allo Juventus stadium termina 1-0 per la Juventus.
Fiorentina complessivamente troppo rinunciataria, in particolare nel primo tempo. Continua il momento negativo degli uomini di Montella che hanno conquistato solo quattro punti in sei partite di campionato. La Juventus, padrona del campo nella prima frazione di gara, nonostante il calo nella ripresa riesce ad conquistare tre punti fondamentali portando a 14 le sue vittorie consecutive in casa.
Juventus (3-5-2): Buffon; Barzagli, Ogbonna, Chiellini; Lichtsteiner (78′ Caceres), Vidal, Marchisio (87′ Padoin), Pogba, Asamoah; Tevez (82′ Isla), Llorente. A disp.: Storari, Rubinho, Bonucci, Peluso, Giovinco, Quagliarella. All.: Antonio Conte.
Fiorentina (3-5-1-1): Neto; Diakité, Gonzalo Rodriguez, Savic; Cuadrado, Aquilani, Pizarro (65′ Wolski), Anderson (57′ Mati Fernandez), Vargas; Ilicic; Mario Gomez (77′ Matos). A disp: Rosati, Roncaglia, Compper, Pasqual, Ambrosini, Bakic, Joaquin, Matri. All.: Vincenzo Montella.
Arbitro: Orsato.
Marcatori: 43′ Asamoah.
Note: Ammoniti Vidal, Asamoah (J), Matos, Savic, Aquilani, Rodriguez (F).

Damiano Rossi (Roma)
9 marzo 2014

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook