Il Napoli vince 3-1 contro lo Swansea e si qualifica agli ottavi di Europa Leaugue

Il Napoli vince 3-1 contro lo Swansea e si qualifica agli ottavi di Europa Leaugue

napoli-Swansea-3-1Vittoria sofferta per il Napoli, che dopo il pareggio a reti inviolata dell’andata, si è imposto per 3-1 sull’ Swansea. Al di là dei due gol di scarto gli uomini di Benitez hanno subito la velocità e il gioco dei Gallesi che, dopo aver subito il gol del momentaneo vantaggio partenopeo con Inisigne, riescono già nel primo tempo ad agguantare il pareggio con De Guzman. Solo nel finale la rete prima di Higuain e poi nei minuti di recupero di Inler permettono al Napoli di superare il turno e qualificarsi per gli ottavi.

Benitez decide di schierare la compagine azzurra con il 4-2-3-1, inserendo Pandev nel tridente offensivo alle spalle del Pipita Higuain. Modulo speculare per l’allenatore dei Cigni gallesi, che decide di non schierare dal primo minuto Dyer, vera spina nel fianco nella retroguardia partenopea durante il match di andata.

Primo Tempo
Il Napoli cerca subito di fare la partita ma è lo Swansea a rendersi pericoloso sfruttando le ripartenze e una buona circolazione di palla. All’11° minuto sono propri i Gallesi a sorprendere la retroguardia azzurra andando vicinissimi al gol con Emnes la cui conclusione a Reina battuto è respinta solo da un tempestivo intervento di Albiol. I partenopei premono e al 17° riescono a passare con Insigne che, smarcato da una spizzata di Higuain, a tu per tu con l’estremo difensore dello Swansea lo beffa con un morbido lob. La partita vive di continui capovolgimenti di fronte e proprio da una rapida azione dello Swansea nasce il pareggio gallese: Wilfred Bony serve intelligentemente De Guzman, che da solo in area trafigge Reina. Gli uomini di Benitez sembrano aver accusato il colpo del pareggio e la difesa del Napoli appare in difficolta sui tagli dei veloci attaccanti dello Swansea, che in due occasioni sul finire del primo tempo chiamano ancora in causa l’estremo difensore partenopeo.

Secondo tempo
Nella ripresa lo Swansea rallenta il ritmo del match ben conscio che il pareggio, in virtù del gol fuori casa, li qualificherebbe al turno successivo. Il Napoli sembra non riuscire ad trovare il bandolo della matassa ed è Insigne ad caricarsi i suoi sulle spalle cercando la via della rete con una bella azione personale che viene rimpallata in angolo. Lo Swansea controlla la partita e i partenopei non sembrano in grado di creare reali apprensioni alla retroguardia Gallese cosi Benitez decide d’inserire Mertens ed è proprio il belga a propiziare la rete del nuovo vantaggio del Napoli crossando per Higuain, che sfruttando un rimpallo, conclude al volo in rete. La rete del Pipita inverte lo status quo, qualificando il Napoli e condannando lo Swansea che si riversa nei minuti finali in avanti alla ricerca della rete che significherebbe il passaggio ai quarti.All’87 è Reina a salvare i suoi compagni con un intervento di istinto su un colpo di testa di Tiendalli. Attaccando i gallesi offrono il fianco al contropiede del Napoli, che prima con Higuin e poi con Hamsik falliscono la clamorosa occasione del terzo gol. Solo al 93° gli uomini di Benitez trovano infine il gol della definitiva sicurezza e qualificazione con Inler, che servito da Hamsik, segna la rete del 3-1.

Il successo del San Paolo permette al Napoli di accedere agli ottavi dove incontrerà il Porto, avversario di blasone e prestigio europeo. Diverse sbavature difensive dei partenopei hanno rischiato di compromettere il passaggio del turno, raggiunto grazie alla superiorità tecnica dei singoli. Esce a testa alta lo Swansea consapevole di aver disputato una buona prova sia nella partita d’andata che di ritorno.

Tabellino:
NAPOLI (4-2-3-1): Reina; Maggio, Henrique, Albiol, Ghoulam; Inler, Behrami; Insigne (68′ Mertens), Pandev (59′ Hamsik), Callejon (83′ Britos); Higuain. A disp.: Colombo, Fernandez, Dzemaili, Mertens, Zapata. All. Benitez
SWANSEA (4-2-3-1): Vorm, Tiendalli, Chico, Williams, Davies, Canas, de Guzman (81′ Pozuelo), Hernandez, Routledge (62′ Dyer), Emnes (70′ Taylor), Bony. A disp.: Tremmel, Amat, Rangel, Pozuelo, Ngog. All. Monk
Arbitro: Hategan
Ammoniti: Canas, Chico, Inler, Taylor.Reti: 16′ Insigne, 29′ de Guzman, 77′ Higuain, 92′ Inler

Damiano Rossi (Roma)
28 febbraio 2014

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook