Al Franchi la Fiorentina batte l’Atalanta 2-0

Al Franchi la Fiorentina batte l’Atalanta 2-0

fiorentina-atalanta-La Fiorentina, nonostante l’emergenza infortuni, si impone grazie alle reti di Ilicic e Wolsky superando l’ostico ostacolo Atalanta. I tre punti conquistati dalla Viola portano i Gigliati al terzo posto in classifica agganciando momentaneamente il Napoli, atteso dal difficile anticipo serale contro il Milan. Un match dai due volti quello del Franchi, con un primo tempo quasi interamente di marca viola e una seconda frazione di gioco che ha visto al contrario il prevalere dell’iniziativa della squadra Bergamasca impegnata nella ricerca del pareggio

Primo Tempo.
I primi 25° minuti di gioco sono un monologo degli uomini di Montella, che costringono l’Atalanta ad difendersi interamente dietro la linea della palla. La viola si rende pericolosa già all’ 11° minuto di gioco, quando Cuadrado supera in velocità del Grosso e serve un assist invitante ad Vargas, ma il Peruviano classe 83 spreca in malo modo calciando alto sopra la traversa. Il vantaggio gigliato non tarda ad arrivare ed è Josip Iličič a trasformare un calcio di punizione in una prodezza balistica che al 16° trafigge un impotente Consigli. La Fiorentina spinge ancora e nell’arco di pochi minuti il portiere della Dea prima respinge il tiro a giro di Borja Valero, altra importante prestazione per lo spagnolo, e poi si rifugia in angolo dopo un tentativo di pallonetto del neo acquisto viola Anderson. Sul finire del primo tempo l’Atalanta cerca di reagire affidandosi alle iniziative Bonaventura e Moralez, tra i migliori degli uomini di Colantuono. Proprio Moralez al 29°viene atterrato in area di rigore da Neto, il quale esce in maniera scomposta toccando il pallone e colpendo il fantasista argentino, per l’arbitro Guida non ci sono gli estremi per il rigore. L’occasione più ghiotta per l’Atalanta si concretizza al 41°: Neto sbaglia il rinvio dal fondo e Moralez riesce a servire Bonaventura che da distanza ravvicinata viene murato dall’estremo difensore brasiliano.

Secondo Tempo
I secondi 45 minuti vedono subito l’Atalanta protesa in avanti alla ricerca del pareggio. La squadra di Colantuono appare più determinata rispetto al primo tempo. Le iniziative della Dea, soprattutto sugli esterni con Bonaventura e Raimondi, sono ben arginate da una buona organizzazione difensiva della Fiorentina, pronta ad rubare palla e ripartire. Dopo la mezz’ora l’Atalanta appare affaticata ed è nuovamente la compagine di Montella ad impostare il gioco, cercando il gol del raddoppio. A complicare la rimonta dei Bergamaschi è l’espulsione a dieci minuti dalla fine di Cigarini per doppio giallo, dopo un primo fallo su Cuadrado e poi su Mati Fernandez. All’86°la Fiorentina trova lo spunto giusto per raddoppiare grazie ad una bella ripartenza finalizzata dal neo-entrato Wolski, che dopo aver superato il diretto marcatore infila Consilgli. Il gol del giovane polacco cristallizza il risultato sul 2-0, che vale i tre punti alla Fiorentina.

Nonostante le pesanti assenze, ultime in ordine temporale quella di Aquilani e Rodriguez, la Fiorentina centra, dimostrando anche di saper soffrire, un fondamentale successo in chiave Champions League. Gli uomini di Montella, grazie alla vittoria, tallonano da vicino il Napoli ed insidiano il terzo posto partenopeo. Buona in ogni caso la prova dell’Atalanta, che dopo aver sconfitto proprio il Napoli in casa, deve arrendersi ai Gigliati, confermando il trend negativo di un solo punto in sette partite disputate in trasferta.

Fiorentina (3-5-2): Neto, Savic, Compper, Diakite, Vargas, Borja Valero, Pizarro, Anderson (56′ Fernandez), Cuadrado, Ilicic (60′ Wolski), Matri (78′ Matos Ryder). A disposizione: Rosati, Lupatelli, Roncaglia, Rodriguez, Bakic, Pasqual, Joaquin. All.: Montella

Atalanta (4-4-1-1): Consigli, Benalouane, Stendardo, Yepes, Del Grosso, Raimondi (58′ Estigarribia), Cigarini, Migliaccio (73′ Carmona), Bonaventura, Moralez (83′ Cazzola), Denis. A disposizione: Sportiello, Betancourt, Lucchini, Brivio, Nica Costantin, Giorgi, Kone, Brienza, De Luca. All.: Colantuono

Arbitro: Guida
Marcatori: 16′ Ilicic, 86′ Wolski (F)
Ammoniti: Migliaccio, Cigarini, Stendardo (A), Borja Valero (F)
Espulsi: Cigarini (A)

Damiano Rossi (Roma)
8 febbraio 2014

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook