La Lazio vince e convince. Sotto la pioggia piega il Chievo 2-0

La Lazio vince e convince. Sotto la pioggia piega il Chievo 2-0

chievo-lazio-2013-2014La Lazio vince con merito su una campo difficilissimo, contro la pioggia e contro la ” bestia nera” chievo, i biancocelesti hanno dominato e raccolto i meritati tre punti.
PRIMO TEMPO
Sotto una pioggia torrenziale e dopo la conclusione di un amaro calciomercato ha inizio la gara tra Chievo e Lazio. I biancocelesti, orfani della loro punta di diamante Hernanes si affidano ad un tridente offensivo formato da Candreva-Klose-Keita. Proprio su quest’asse si costruisce, al 6′, l’azione che porta al vantaggio degli ospiti. Palla sull’out di sinistra, Keita si invola sul fondo e mette al centro, Candreva controlla di destro e scarica sul primo palo di sinistro. La Lazio è padrona del campo ma il Chievo reagisce subito con un colpo di testa di Paloschi che esce di poco. La compagine di Corini lascia grandi spazi in difesa ma la Lazio non riesce ad approfittarne. Su calcio di punizione di Candreva, dal limite dell’area, la deviazione di Dias sorprende Puggioni ma la sfera bacia la traversa. Finisce il primo tempo su risultato di 0-1.
SECONDO TEMPO
La ripresa non vede grandi differenza rispetto al primo tempo. La Lazio attacca e fa la partita, padrona del campo detta i tempi di gioco e prova a farsi pericolosa con Keita e Candreva. Il Chievo è costretto a chiudersi e a cercare di ripartire in contropiede. La difesa biancoceleste si comporta bene e Berisha non è quasi mai chiamato in causa. Il più pericoloso del match è il baby Keita: mette in serie pericolo Puggioni con un colpo di tacco sul primo palo, dagli sviluppi del corner prende palla dal vertice destro dell’area e esplode la conclusione che, deviata, inganna Puggioni e si insacca sul primo palo. Doppio vantaggio Lazio e partita in cassaforte. I biancocelesti potrebbero dilagare con Klose e Lulic che falliscono due buone occasioni. La girandola di sostituzioni serve solo a far scorrere il tempo verso la fine di un match che ha visto una sola squadra in campo.
Buona partita degli uomini di reja che reagiscono in maniera positiva alle contestazioni rivolte alla società in merito al calciomercato. Buona prestazione in vista dell’importante match di domenica che prevede una stracittadina carica di emozioni. Il chievo di Corini si è piegato ad una Lazio che ha ritrovato la via dei punti.
CHIEVO (3-5-2) – Puggioni; Frey, Dainelli (Canini), Cesar; Sardo, Bentioglio(Pellissier), L. Rigoni, Hetemaj(Radovanovic), Dramé; Paloschi, Thereau. Allenatore: Corino. A disposizione: Agazzi, Squizzi, Bernardini, Rubin, Canini, Claiton, Radovanovic, Mbaye, Lazarevic, Kupisz, Pellissier.
LAZIO (3-4-3) – Berisha; Biava, Dias, Radu; Cavanda, Biglia, Ledesma, Lulic; Candreva(Crecco), Klose(Pere), Keita(Gonzales). Allenatore: Reja. A disposizione: Marchetti, Strakosha, Cana, Novaretti, Pereirinha, Gonzalez, Felipe Anderson, Onazi, Crecco, Perea.
ARBITRO: Carmine Russo (sez. Nola)
MARCATORI: Candreva 6′ (L), Keita 71′ (L)
AMMONITI: Biglia (L), Frey (C), Dramè (C)

di Damiano Rossi ( Frascati)
2 febbario 2014

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook