La Fiorentina vince in scioltezza contro il Catania: al Massimino finisce 3-0 per i Gigliati

La Fiorentina vince in scioltezza contro il Catania: al Massimino finisce 3-0 per i Gigliati

Fiorentina-cataniaGli uomini di Montella chiudono la partita già nel primo tempo grazie ad un’ottima prestazione del neo acquisto Matri che offre prima l’assist del primo gol a Mati Fernandez e poi sigla la doppietta che stende definitivamente il Catania.

Primo Tempo
Nei primo minuti di gara il match appare equilibrato con un Catania ben messo in campo da Maran e una Fiorentina che fatica a trovare gli spazi lungo le corsie laterali. L’equilibrio del match viene spezzato al 25°minuto quando Matri, dopo aver agganciato un pallone vagante al limite dell’area di rigore, serve un prezioso assist a Mati Fernandez, oggi preferito da Montella ad Aquilani, che senza pensarci due volte colpisce al volo d’esterno portando i Viola in vantaggio. Il gol della Fiorentina costringe il Catania ad cambiare la sua strategia attendista e tre minuti dopo i Gigliati trovano la rete del raddoppio con Matri, che avventandosi su un cross basso di Pasqual, anticipa in scivolata Spolli. La reazione del Catania stenta ad prendere vivacità ed è la Fiorentina ad controllare il match. Sul finire della prima frazione di gara gli uomini di Montella chiudono definitivamente ogni speranza di rimonta dei siciliani con la terza rete, firmata ancora da Matri, che su una respinta del portiere Etneo si fa trovare pronto all’appuntamento con la doppietta.

Secondo Tempo
A sorpresa all’inizio del secondo tempo non rientra sul terreno di gioco Matri, problemi fisici per lui, al suo posto Matos. Il Catania tenta una timida reazione ma i siciliani non sembrano in grado di mettere in difficoltà la Fiorentina. Il match appare in questa fase molto spezzettata e nervosa con numerosi falli che non giovano alla qualità del gioco. Al 60° minuto è ancora la Fiorentina ad andare vicino al gol con Mati Fernandez che da calcio di punizione colpisce la traversa. Sul finale da segnalare solo la contestazione dei tifosi etnei nei confronti della squadra e dei giocatori siciliani. Al termine dei novanta minuti regolari il risultato definitivo è un secco 3-0 per la banda di Montella.

Il ritorno sulla panchina siciliana di Maran non ha giovato al Catania, che subita la prima rete non è riuscito ad imbastire una valida reazione al predominio Viola. Ottimo invece l’esordio di Matri con la maglia Gigliata, confezionando un assist e due reti. La punta ex Milan ha dimostrato di poter esser, dopo la deludente esperienza rosso-nera, un giocatore determinante per il proseguito del campionato.

Catania (4-3-3): Frison; Rolin (46′ Leto), Bellusci, Spolli , Biraghi ; Izco , Plasil , Rinaudo ; Bergessio , Barrientos, Castro (73′ Keko ). A disp: Andujar, Ficara, Capuano, Legrottaglie, Monzon, Gyomber, Guarente, Boateng, Petkovic, Maxi Lopez. All.: Maran
Fiorentina (4-2-3-1): Neto; Tomovic (46′ Roncaglia), G. Rodriguez, Savic, Pasqual; Mati Fernandez, Pizarro, B. Valero (72′ Amrbosini ); Cuadrado , Matri (46′ Matos ), Vargas . A disp: Lupatelli, Rosati, Compper, Joaquin, Vecino, Aquilani, Wolski, Rebic, Ilicic. All.: Montella
Marcatori: Mati Fernandez (F), 2 Matri (F)
Ammoniti: Rinaudo (C), Rodriguez (F), Barrientos (C)

Damiano Rossi (Roma)
19 gennaio 2014

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook