Il Napoli affonda il Verona. 3 gol per continuare la corsa

Il Napoli affonda il Verona. 3 gol per continuare la corsa

foto articolo verona-napoliSpettacolo al Bentegodi di Verona tra due delle formazioni più in forma del campionato. Vince il Napoli grazie alle sue individualità. Continua la corsa alla Roma.

PRIMO TEMPO

Primo tempo di gran calcio e a due facce. I primi 25 minuti sono di supremazia territoriale dei padroni di casa che, in varie occasioni, sfiorano il vantaggio con il punto di riferimento Luca Toni. Romulo sulla fascia destra spinge e arriva al cross, Toni, in anticipo, non riesce a trovare lo specchio della porta. Verona molto pericoloso sull’out destro dove crea scompiglio cercando gli inserimenti di Iturbe e Toni. Il Napoli in campo comincia a vedersi verso il 25′ con una bellissima giocata sulla sinistra di Armero che porta Higuain a colpire di prima chiamando in causa Rafael. Ancora Higuain esplode una conclusione che finisce di poco fuori. E’ il preludio del vantaggio azzurro. Minuto 27, azione fotocopia sulla fascia sinistra, al posto di Armero ci si trova Mertens che, rientra sul destro e, con un colpo da biliardo, manda la sfera sul secondo palo. Il Verona sparisce dal campo e il Napoli leggittima il momentaneo vantaggio.

SECONDO TEMPO

Il Verona parte subito determinato a raggiungere il parecchio, al 48′ Iturbe va via a centrocampo, serve in profondità Toni che, di potenza, calcia centrale facile per Rafael. Partita molto veloce con continui capovolgimenti di fronte. Romulo è il più pericoloso dei padroni di casa, ma è il Napoli che va più volte vicino al raddoppio con due conclusioni di Pandev che non sortiscono l’effetti desiderati. Al 18′ Mertens, dopo un’azione corale in contropiede, tenta il secondo colpo di genio con il destro, la sfera finisce di poco alto sopra l’incrocio dei pali. Squadre molto lunghe, il Verona tenta l’assalto al fortino, il Napoli aspetta e colpisce di rimessa. Al 72′ il Napoli punge con il neo entrato Insigne che raccoglie un cross basso da parte di Maggio e insacca alle spalle di Rafael. Verona tutto in avanti e Dzemaili chiude il match sfruttando le praterie sul campo. 3a0 per il Napoli.

Super Napoli che , in un campo difficilissimo, supera, non senza problemi, un ottimo Verona. La differenza tra le due squadre le hanno fatto le individualità. Colpi di classe come quello di Mertens e un contropiede fulminante hanno piegato una compagine che in casa propria non aveva regalato punti a nessuno. Tre punti meritati e uno spettacolo in campo raro da vedere ultimamente.

VERONA: Rafael, Cacciatore, Moras, Maietta, Agostini, Romulo, Jorginho, Halfredsson (Martinho), Iturbe (Donadel), Toni, Gomez; A disposizione: Nicolas, Borra, Gonzalez, Marques, Albertazzi, Laner, Donati, Donadel, Jankovic, Longo, Cacia, Martinho. Allenatore: Mandorlini

NAPOLI: Rafael, Maggio, Fernandez, Albiol, Armero, Inler (Radosevic), Dzemaili, Callejon, Pandev(Insigne), Mertens, Higuain (Britos). A disposizione: Reina, Colombo, Britos, Reveillere, Uvini, Hamsik, Radosevic, Bariti, Insigne, Zapata. Allenatore: Benitez

ARBITRO: Daniele Doveri sez. Roma

AMMONITI: Dzemaili (N), Cacciatore (V)

MARCATORI: 27′ Mertens (N), 72” Insigne (N), 76′ Dzemaili (N)

Damiano Rossi  (Frascati)

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook