Inter – Milan sarà derbyssimo sugli spalti: Curva Nord riaperta ai tifosi…

Inter – Milan sarà derbyssimo sugli spalti: Curva Nord riaperta ai tifosi…

557610-10577388-640-360Sospiro di sollievo anche per i tifosi romanisti della curva “Sud” che potranno recarsi domenica allo stadio Olimpico  per sostenere la propria squadra nella gara di campionato contro il Catania.

Sarà derbyssimo. La 181esima sfida stracittadina di campionato tra le le due squadre milanesi si giocherà in uno stadio stracolmo. Curva Nord riaperta. Lo ha ha deciso la Corte di Giustizia Federale della Figc, che ha accolto il ricorso presentato dall’Inter. Stessa decisione è stata presa per i supporter  della Roma che potranno assistere in curva Sud alla gara di campionato con il Catania.

Il giudice sportivo Tosel aveva punito i tifosi nerazzurri dopo il comportamento scorretto e i pochi cori, ( in verità) di origini territoriali, uditi allo stadio S. Paolo, durante la gara di campionato con il Napoli e  i supporter giallorossi, colpevoli di aver tenuto un comportamento, pare di stampo razzista, nell’ultima gara di campionato verso alcuni giocatori del Milan  allo stadio di S. Siro.

Se per l’ Inter, comunque, resta la sospensione condizionale, dopo la gara di campionato con il Torino di due mesi fa, per la Roma, invece, la prima sezione  della Corte di Giustizia Federale dovrà acquisire maggiori elementi circa il comportamento assunto dai tifosi giallorossi posizionati nel settore ospite dello stadio Meazza in occasione del match con i rossoneri.

Soddisfatto logicamente della riapertura della curva “Nord” per il derby di domenica  contro il Milan è il direttore generale dell’Inter, Marco Fassone che in una intervista concessa ad una Tv privata ha posto in evidenza la sproporzione della sanzione che era stata inflitta, ingiustamente, ad un pubblico cosi numeroso come quello della “Nord” ( il quale con anticipo aveva da tempo acquistato il biglietto del derby di domenica) quando poi i cori erano partiti in trasferta soltanto da un piccolo gruppo. Le società – ha precisato il dg nerazzurro – non possono essere penalizzate. Le sanzioni vanno applicate con giusti criteri. La Lega quindi deve trovare soluzioni non ipocrite e che non riguardano solo l’Inter – ha spiegato il dirigente nerazzurro.

Luigi Rubino

20 dicembre 2013

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook