Il Bologna blocca l’Inter. Niente aggancio al terzo posto per i nerazzurri

Il Bologna blocca l’Inter. Niente aggancio al terzo posto per i nerazzurri

interUn buon Bologna ed un po’ di sfortuna fermano l’Inter nel posticipo della tredicesima di campionato. I nerazzurri collezionano il sesto risultato utile di fila ma non riescono ad ottenere il bottino pieno mancando così l’aggancio al terzo posto.

Mazzarri recupera Campagnaro, preferisce Guarin a Kovacic, con Palacio unico terminale offensivo. Pioli conferma il suo 3-4-2-1 puntando su Cristaldo in avanti con Diamanti e Kone a sostegno.

Dieci minuti di studio e al 12’ il Bologna colpisce: Taider perde ingenuamente un pallone sulla metà campo favorendo il contropiede felsineo finalizzato dal sinistro di Kone dopo l’assist di Cristaldo.

Il vantaggio dei padroni di casa scuote i nerazzurri che sfiorano il pari con Palacio subito dopo, l’argentino non è freddo e spara addosso a Curci. L’Inter fa la partita, il Bologna invece si difende e cerca di insidiare con le ripartenze la retroguardia di Mazzarri sempre molto alta.

Gli ospiti vanno vicini al pari ancora con Palacio che al centro dell’area impatta male di testa il pallone e non inquadra la porta dopo un’ottima giocata di Jonathan sulla corsia destra. I rossoblù faticano a creare gioco e l’Inter conquista campo senza però trovare la via del gol, un’altra grande occasione capita sui piedi di Pereira che da due passi non sfrutta un traversone basso di Taider al 42’.

L’ultimo sussulto del primo tempo è sempre di marca nerazzurra e arriva con un destro potente di Guarin su punizione che scheggia la traversa in seguito alla deviazione della barriera.

Pioli inserisce Bianchi al posto di Cristaldo per la ripresa, ma il risultato cambia quasi subito perché al sesto Jonathan tira in porta, Sorensen la tocca beffando Curci e l’Inter trova il pari.

Il neo entrato Bianchi impegna con un gran destro Handanovic bravissimo nel farsi trovare pronto, la gara si accende e Cambiasso è impreciso sotto porta con il ginocchio sinistro sugli sviluppi di un corner.

Al 17’ Palacio e Guarin non riescono a finalizzare una confusa azione in area rossoblù, ma è sempre il colombiano ad avere una grande palla gol al 26’ quando spara alto da posizione favorevole dopo un assist di Jonathan.

L’Inter tenta il forcing nel finale: prima Rolando di testa impegna Curci, poi è Juan Jesus ad avere la palla del successo ma la traversa gli nega il gol al secondo ed ultimo minuto di recupero.

Solo un punto per la squadra di Mazzarri che esce da Bologna con un risultato immeritato. Tante occasioni, due traverse ed una prestazione importante, per i felsinei invece un punteggio che muove la classifica e porta i rossoblù a quota undici punti.

BOLOGNA – INTER 1-1 (PRIMO TEMPO 1-0)

Marcatori: Kone 12′, Jonathan 51′.

Ammoniti: Taider (I), Diamanti (B), Morleo (B), Koné (B), Curci (B).

Bologna (3-4-2-1): Curci; Antonsson, Sorensen, Natali; Garics (68′ Crespo), Morleo, Khrin, Perez (75′ Pazienza); Diamanti, Kone; Cristaldo (46′ Bianchi).

Allenatore: Stefano Pioli.

Inter (3-5-1-1): Handanovic; Campagnaro (85′ Belfodil), Rolando, Juan Jesus; Jonathan, Taider (56′ Kovacic), Cambiasso, Alvarez, Nagatomo (24′ Pereira); Guarin; Palacio.

Allenatore: Walter Mazzarri.

Arbitro: Luca Banti (Livorno).

di Matteo Ciofi

25 novembre 2013

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook