Al Tardini Parma e Lazio non vanno oltre il pari. 1-1

Al Tardini Parma e Lazio non vanno oltre il pari. 1-1

lazio-parma In terra emiliana non si va oltre il Pari. La Lazio domina per buona parte della gara. I biancocelesti non trovano il secondo vantaggio e vengono raggiunti dal Parma.

La partita finisce in parità. Una bella partita, veloce e intensa, ricca di occasioni. La Lazio di Petkovic è una squadra dai due volti, rinfrancata dalla vittoria in Europa, ha imposto un ottimo gioco per la prima frazione di gara. Sorretta dal baby Keita trova il vantaggio, ma non riesce a concretizzare le molte giocate, vanificando la ghiotta occasione di portare a casa tre punti preziosi. I crociati attendono le sortite avversarie e pungono alla prima vera occasione del secondo tempo. Il risultato scontenta tutte e due le formazioni.

PRIMO TEMPO

La Lazio inizia con determinazione e grinta. Mattatori e trascinatori sono il solito Candreva e il baby Keita, in splendida forma. Al 6′ importante occasione per gli ospiti: Hernanes se ne va sulla fascia e crossa al centro, Onazi, a rimorchio, conclude alto. Ancora la Lazio vicina al vantaggio, al 10′ Keita, servito da Cana, aggancia ma viene murato da Mirante. Biancocelesti attivi su ogni pallone, incisivi in attacco e decisivi in difesa sventano ogni possibile azione dei padroni di casa. Ancora la Lazio e ancora lo spagnolo Keita, al 23′, va vicinissimo al gol: il classe 95 se ne va a Lucarelli e conclude a colpo sicuro, Mirante in tuffo devia in angolo. Il Parma non arriva quasi mai dalle parti di Marchetti, Novaretti e Cana fanno un ottimo filtro in difesa. Lo scatenato Keita vede sfumarsi l’ennesima occasione al 40′ con un colpo di testa su cross di Candreva, la palla sfiora il secondo palo. Finisce il primo tempo.

SECONDO TEMPO

La ripresa del match è ben diversa. Il Parma, con Sansone, si presenta davanti a Marchetti che salva la porta. Minuto 50, dopo averci provato in ogni modo, Keita segna il suo primo gol in Italia, un gol da talento quale si sta dimostrando: Candreva  prende palla a centrocampo e scappa in volata verso la porta avversaria, in area palla sui piedi dello spagnolo che, sullo stretto, supera un difensore, salta Mirante e deposita in rete. Vantaggio biancoceleste. Il Parma non sta a vedere e reagisce da grande squadra. Sfruttando l’incapacità degli ospiti di chiudere il match, il capitano Lucarelli, su angolo, trafigge Marchetti con una torzione sul primo palo. Pareggio dei crociati al 63′. Subito Keita tenta di ritrovare il vantaggio, al 65′ con un tiro sul primo palo parato da Mirante. Il Parma resta in dieci al 40′ ma la partita non offre più emozioni.

Rammarico biancoceleste. La squadra di Petkovic gioca bene e convince. Il solito difetto è la mancata via del gol. Hernanes, Klose e Candreva non illuminano la scena. Unico lato positivo è Keita, il più giovane in campo crea il panico nelle retrovie del Parma. La Lazio si aggrappa a lui. Poco per trovare i tre punti. Il Parma approfitta e prende un punto prezioso. Pareggio. La classifica si allunga e la Lazio perde un altro treno.

PARMA (3-5-2) – Mirante; Cassani, Lucarelli, Felipe; Rosi, Obi (26′ Valdes), Marchionni, Parolo, Gobbi; Palladino (44′ Sansone), Cassano(81′ Amauri). Allenatore: Donadoni. A disposizione: Bajza, Coric, Paletta, Mendes, Mesbah, Acquah, Benalouane, Munari, Biabiaby.

LAZIO (4-3-3) – Marchetti; Pereirinha (86′ Cavanda), Novaretti, Cana, Radu; Onazi, Ledesma, Hernanes (69′ Biglia); Candreva, Klose (83′ Floccari), Keita. Allenatore: Petkovic. A disposizione: Berisha, Guerrieri, Konko, Elez, Vinìcius, Felipe Anderson, Perea.

ARBITRO: Nicola Rizzoli (sez. Bologna)

ASSISTENTI: Stefani e Faverani

IV UOMO: Di Fiore

ADD: Banti e Celi

Marcatori: Keita (L), Lucarelli (P)

Ammonizioni: Pereirinha (L), Parolo (P), Klose (L), Felipe (P)

Espulsioni: Rosi (P)

di Damiano Rossi (frascati)

10 novembre 2013

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook