Cesena sempre più in alto, vince con merito e affonda la Juve Stabia…

Cesena sempre più in alto, vince con merito e affonda la Juve Stabia…

juve stabiaCASTELLAMMARE DI STABIA – dall’inviato Luigi Rubino: La Juve Stabia continua a deludere i suoi tifosi. La dura contestazione scoppiata a termine della gara da parte del tifo caldo gialloblu, dopo l’ennesima sconfitta stagionale casalinga contro un ottimo Cesena ( nessuna partita vinta finora dalle vespe in casa)  è l’emblema evidente che il pubblico ha perso la pazienza di vedere la propria squadra perdere ancora e relegata nei bassifondi della classifica. I giocatori ne sono consapevoli.  Il loro gesto coraggioso di andare sotto la curva a fine gara dopo una sconfitta è infatti un chiaro segnale di perdono per quello che in campo non hanno fatto vedere. La squadra anche questa volta è apparsa senza idee a centrocampo, pagando notevoli difficoltà sul piano agonistico e in difesa, soprattutto nel settore centrale, dove Contini si è fatto sfuggire Defrel in piena area di rigore. Il Cesena ha invece giocato una gara perfetta in tutti i sensi, segno evidente del buon stato di forma di tutta la squadra in serie positiva da diversi turni. Ora i romagnoli sono addirittura secondi in classifica. Da elogiare il giovane Garritano ( scuola Inter) autore di un bellissimo gol, l’altra punta Defrel, che ha firmato il gol del vantaggio dei romagnoli e il giovane Tabanelli, bravo non solo a chiudere in difesa, ma anche nelle ripartenze.

Prima della gara, la curva gialloblu ricorda con un lungo striscione la scomparssa dell’ex giocatore Gaetano Musella.” Un display illuminato a bordo campo saluta poi il calciatore scomparso: ” Ciao Nino.” Una scritta apparsa poi in rosso lancia un messaggio significativo: ” Salviamo la terra dei fuochi”

C’è subito molta frenesia in campo. Nella prima azione pericolosa della partita arriva al 12′ il  vantaggio dei cesenati. Lo realizza Defrel, che lasciato solo in area, realizza insacca sotto la traversa il gol del vantaggio. La Juve Stabia prova a reagire, ma la manovra non è producente e i cesenati, dal canto loro controllano con disinvoltura, bloccando nella loro metacampo ogni tentativo delle vespe.  Sowe prova ad impensierire la difesa ospite, senza però colpire con la dovuta precisione. Al 29′ il Cesena sfiora il raddoppio con un tiro da lontano diTabanell. Salva in angolo, sopra la traversa Calderoni. Al 33′ la Juve Stabia con Ciancio fallisce da pochi passi una ghiotta occasione. Al 38′ Scozzarella crossa in area per Sowe che tira, ma il portiere cesenate devia in angolo.

Nella ripresa, il tecnico in seconde delle vespe fa uscire Doninelli e fa entrare Drop. Al 49′ Diop serve Scozzarella che scatta in area tra due avversari e tira. Risponde alla grande Campagnolo. Su azione susseguente la difesa csenate si salva in extremis. Al 52′ il Cesena ffonda ancora i colpi con il giovane Garritano che da sinistra converge in area, evita un avversario e con un preciso destroin diagonale fa secco il portiere stabiese. Al 75′ Defrel potrebbe andare ancora in gol, ma solo davanti al portiere in uscita, non riesce ad indirizzare la palla nello specchio della porta. Due minuto dopo, la Juve stabia potrebbe riaprire la gara su rigore. Sul dischetto va Vitale che angola male e calcia a lato, tra il risentimento del pubblico di casa.  Nel finale si infortuna Martinelli che è costretto ad uscire. La Juve Stabia esaurite le sostituzioni, gioca così gli ultimi dieci minuti in inferiorità numerica, Ora i padroni di casa devono svegliarsi. Già la settimana prossima, contro il Padova, occorre una sterzata altrimenti si rischia…

Juve Stabia – Cesena   0 – 2

Marcatori: 12′ Defrel, 52′ Garritano

13/10/2013

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook