La Roma non si ferma più. Vincono Napoli e Juve, sale il Verona. Lazio-Fiorentina 0-0

La Roma non si ferma più. Vincono Napoli e Juve, sale il Verona. Lazio-Fiorentina 0-0

Prosegue la marcia della Roma che espugna Milano e rimane salda al vertice candidandosi sempre più ad essere la rivelazione del campionato e squadra in corsa per il tricolore. Non molla la presa il Napoli, vince la Juventus sul Milan, Lazio e Fiorentina non vanno oltre il pari.

I numeri della settima giornata: 30 gol, tre vittorie esterne, due doppiette, cinque rigori assegnati e tutti trasformati, quattro espulsioni.

Nell’anticipo di sabato colpo della Roma che annichilisce l’Inter in casa 0-3. I giallorossi passano in vantaggio con Totti, raddoppia sempre il capitano su rigore, terzo sigillo in chiusura di primo tempo con Florenzi bravo a capitalizzare un grande contropiede.

Alle spalle della squadra di Garcia vince il Napoli con un netto 4-0 sul Livorno. Apre Pandev, raddoppia Inler con la collaborazione di Bardi, a segno nella ripresa anche Callejon e Hamsik.

Nei due posticipi domenicali, la Juve si impone 3-2 sul Milan mentre Lazio-Fiorentina termina 0-0. A Torino partono bene i rossoneri con Muntari, la reazione della Juve è ad opera di Pirlo, Giovinco e Chiellini, il Milan accorcia nel finale sempre con Muntari ma è la squadra di Conte a portare a casa i tre punti. Nessun gol invece all’Olimpico dove una buona Lazio non riesce a superare la Fiorentina.

Nelle altre gare di giornata, il Parma batte il Sassuolo 3-1 con i gol di Palladino, Rosi e Cassano, rete degli ospiti con Berardi; torna al successo anche l’Udinese che supera il Cagliari 2-0 grazie alle marcature di Danilo e Di Natale.

Altra grande prestazione del Verona di Mandorlini che travolge al Dall’Ara il Bologna con un pesantissimo 4-1: Cacciatore e Iturbe lanciano gli scaligeri nella prima frazione, al secondo tempo segna Toni, accorcia Diamanti su rigore e chiude la pratica Jorginho.

Tanti gol anche a Marassi (2-2) dove la Samp si salva in extremis con un rigore di Eder dopo che il Toro aveva ribaltato il vantaggio blucerchiato di Sansone con le reti della coppia gol Immobile-Cerci.

Anche l’altra squadra di Genova acciuffa un pareggio prezioso a Catania allo scadere. Il ritorno di Gasperini in panchina infatti regala ai rossoblù un solo punto che arriva ad opera di Legrottaglie con un autogol dopo il vantaggio siciliano siglato da Barrientos.

Da ricordare infine l’anticipo delle 18 di sabato con il successo esterno dell’Atalanta sul Chievo per 1-0, gara decisa da Maxi Moralez al 16’.

In classifica marcatori sempre in testa Cerci con 6 gol, segue Hamsik a 5, con Callejon e Florenzi anche loro a segno in questo turno e a quota 4.

Campionato fermo nel prossimo week end per lasciare spazio alle Nazionali, Serie A che tornerà fra due settimane con Roma – Napoli (partita a rischio rinvio) e Fiorentina-Juventus.

Matteo Ciofi 

7 ottobre 2013

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook