La Juve c’è: Milan rimontato e battuto 3-2

La Juve c’è: Milan rimontato e battuto 3-2

JuventusDopo i successi di Roma e Napoli, la Juve non tradisce le attese e supera il Milan con una grande prestazione ed una vittoria in rimonta maturata nel secondo tempo. Milan ancora senza Balotelli e al terzo stop stagionale, la vetta per i rossoneri dista già 13 punti.

Conte sceglie Padoin per la corsia destra e punta su Tevez-Quagliarella in avanti; Allegri risponde con un centrocampo muscolare e Montolivo ad ispirare la coppia offensiva composta da Robinho e Matri.

La partenza della sfida è clamorosa perché il Milan trova il vantaggio dopo venti secondi con un piattone di Muntari su un cross di Nocerino.

La reazione bianconera è immediata e rabbiosa, in pochi minuti Quagliarella spara alto da buona posizione, Asamoah impegna Abbiati con un destro e Chiellini tenta una potente conclusione. Il gol è nell’aria e al 15’ Pirlo beffa il portiere milanista con una punizione dai venti metri per il pareggio.

Gli ospiti si affacciano in avanti al 25’ con Zapata il quale prova un destro dalla distanza ma Buffon devia in corner. La Juventus cerca di fare la partita, il Milan fatica a trovare la profondità e la prima frazione si chiude senza ulteriori emozioni con il punteggio di parità.

Sono ancora i rossoneri a partire bene nella ripresa e Montolivo impegna Buffon, cinque minuti più tardi Robinho spaventa la Juve ma l’estremo difensore bianconero risponde.

Conte inserisce Pogba per Padoin ed è proprio il giovane francese a trascinare l’assalto dei campioni d’Italia, al 21’ Abbiati salva su un destro del neo entrato. Un minuto dopo entra anche Giovinco e trova subito il gol con una superba giocata sullo stretto ed un diagonale che batte Abbiati.

Al 28’ Mexes viene espulso per doppia ammonizione e i bianconeri trovano il tris con Chiellini reattivo nel ribadire in rete il pallone ribattuto dalla traversa dopo un’altra geniale punizione di Pirlo.

Conte concede qualche minuto anche a Llorente al posto di Tevez, Vidal non inquadra la porta con un destro impreciso e il Milan riesce a riaprire la sfida ancora con Muntari al 90’ che recupera un pallone e spara in porta battendo Buffon.

È troppo tardi però per un’altra rimonta rossonera anche perché Constant alza troppo un’incornata su un corner e sciupa un’incredibile palla-gol. Vince la Juve con merito, trascinata nella ripresa dalle intuizioni vincenti di Conte.

JUVENTUS – MILAN 3-2 (PRIMO TEMPO 1-1)

Marcatori: Muntari 1’, 90’, Pirlo 15’, Giovinco 68’, Chiellini 74’.

Ammoniti: Bonucci, De Jong, Constant, Muntari.

Espulso: Mexes.

JUVENTUS (3-5-2): Buffon; Bonucci, Barzagli, Chiellini; Padoin (55’ Pogba), Marchisio, Pirlo, Vidal, Asamoah; Tevez (85’ Llorente), Quagliarella (67’ Giovinco).

All.: A. Conte.

 

MILAN (4-3-1-2): Abbiati; Abate, Mexes, Zapata, Constant; Nocerino (70’ Niang), De Jong (85’ Poli), Muntari; Montolivo; Robinho (76’ Zaccardo), Matri.

All.: M. Allegri.

di Matteo Ciofi

6 ottobre 2013

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook